Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Le FF.AA. della R.S.I. sul confine occidentale by C. Cucut

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    96

    Le FF.AA. della R.S.I. sul confine occidentale by C. Cucut

    Il secondo volume della trilogia sulle FF.AA. della R.S.I. ad opera di Carlo Cucut.
    Dopo il primo volume sul confine orientale, ecco il secondo sui reparti operativi sul confine occidentale.
    Seguirà*, concludendo l'opera, il terzo volume sulla Linea Gotica.

    Forze Armate della R.S.I. sul confine occidentale
    Settembre 1943 - Maggio 1945
    208 pagine, oltre 100 foto in b/n, 16,5x24, brossura, Marvia Edizioni, € 20,00

    INDICE
    Ringraziamenti
    Presentazione
    Lo sbarco alleato nel sud della Francia
    I Reparti a difesa delle Alpi Occidentali
    Precisazione
    LE FORZE ARMATE DELLA R.S.I.
    â?¢ 3° Reggimento Bersaglieri
    II (XX) Battaglione D.C.
    â?¢ 2a Divisione "Littorio"
    3° Reggimento Granatieri – Battaglioni I, II, III
    4° Reggimento Alpini – Battaglioni "Bergamo", "Edolo", "Varese"
    2° Reggimento Artiglieria – Gruppi "Gran Sasso", "Romagna", "Verona", IV
    Reparti Divisionali
    â?¢ 4a Divisione "Monterosa"
    1° Reggimento Alpini – Battaglioni "Aosta", "Bassano"
    2° Reggimento Alpini – Battaglioni "Brescia", "Morbegno", "Tirano"
    1° Reggimento Artiglieria Alpina – Gruppi "Mantova", "Vicenza"
    Reparti Divisionali
    â?¢ Reggimento Arditi Paracadutisti A.N.R. "Folgore"
    Battaglioni "Azzurro", "Folgore", "Nembo"
    Conclusioni
    Bibliografia

    Dopo il libro sulle FF.AA. della R.S.I. nell`O.Z.A.K., ecco quello sui reparti schierati sul fronte delle Alpi Occidentali. Per la maggior parte degli Italiani i combattenti della R.S.I. sono stati solamente impiegati contro i partigiani o nelle rappresaglie, niente di più falso! Intere Divisioni vennero invece impiegate nel contrastare le mire dei Francesi che intendevano, non solo ripagarci della cosiddetta "pugnalata alla schiena" del giugno 1940, ma soprattutto annettere larghe porzioni del territorio del Piemonte e della Valle d`Aosta che, secondo loro, anelavano a diventare francesi. Oltre che con l`occupazione militare, i Francesi svilupparono una forte propaganda e un pesante appoggio alle forze autonomiste presenti nella Valle d`Aosta, con il chiaro intento di scorporare tutta, o in parte, la Regione dall`Italia. L`atteggiamento francese nei confronti dei partigiani italiani costretti a sconfinare a seguito delle azioni di rastrellamento condotte dalle truppe italo - tedesche, fu sempre molto duro e mai collaborativo, con il disarmo dei partigiani e la reclusione in campi di raccolta. A far fronte agli attacchi delle truppe francesi, appoggiate da reparti americani, e sostenuti pesantemente dalla ricchissima logistica alleata, erano poche truppe tedesche e molti reparti italiani di alpini, granatieri, bersaglieri, paracadutisti, artiglieri, migliaia di soldati che combatterono sino alla fine di aprile, e alcuni sino al 5 maggio, per bloccare l`avanzata dei Francesi e consentire alle truppe alleate, risalenti dalla Linea Gotica, di raggiungere prima dei transalpini i confini.

    [attachment=0:274p4al7]FFAA_RSI_cop_fronteforum.jpg[/attachment:274p4al7]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Armata Sarda
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,623

    Re: Le FF.AA. della R.S.I. sul confine occidentale by C. Cucut

    L'ho comprato volentieri essendo relativo ad una zona a me cara qual'è il buon vecchio Piemonte. Un bel volume con ricerche dettagliate ed una raccolta di immagini piacevolissime ed almeno per me spesso inedite.
    Le imbecillità in Italia fanno sempre rumore. (Indro Montanelli)

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •