Pagina 4 di 21 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 206

Discussione: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    289

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Dimeticavo della Roma 92 ce ne sono due modelli, una da paracadutista con rinforzi vari ed una normale per tutti gli altri (quella nell'immagine sopra in questa discussione).
    Ovviamente stesso disegno policromo.
    La prima, avendola nell'armadio, prima o poi la fotografo ( .... lo so che è meglio prima!).

    La Roma 87 era portata solo dai parà*, tanto è vero che in quel periodo i reparti della Brigata Friuli inquadrati nella F.I.R. (Forza Intervento Rapido) ricevettero in dotazione le "vecchie" policrome da parà* anni 60 inizio 70.

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Citazione Originariamente Scritto da jolly46
    Dimeticavo della Roma 92 ce ne sono due modelli, una da paracadutista con rinforzi vari ed una normale per tutti gli altri (quella nell'immagine sopra in questa discussione).
    Ovviamente stesso disegno policromo.
    La prima, avendola nell'armadio, prima o poi la fotografo ( .... lo so che è meglio prima!).

    La Roma 87 era portata solo dai parà*, tanto è vero che in quel periodo i reparti della Brigata Friuli inquadrati nella F.I.R. (Forza Intervento Rapido) ricevettero in dotazione le "vecchie" policrome da parà* anni 60 inizio 70.
    Giusto Jolly, oltre ai due modelli che hai detto della '92, quello da parà* e quello dell'esercito, so che ne esiste anche uno particolare "anti infrarosso", che ha un tessuto termicamente isolante.
    La roma '87 la usarono, oltre agli altri, anche gli Incursori del 9° Col Moschin.
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    289

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Altro utilizzatore della Roma 87 (praticamente sconosciuto) fu il personale del Centro di Sopravvivenza ed Aerosoccorso dell'Aeronautica Militare, cosa certa e provata avendo fatto il "richiamo" da Tenente sulla loro base.
    Base che oggi ospita il 17° Stormo Incursori dell'Aeronautica.

  4. #34
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    prov. di Savona
    Messaggi
    901

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    nessuno a risposto a Lord Acton su queste domande:
    1) ................................ ?
    2) ....................................?
    3) tutte le "verdone" avevano nelle tasche di sotto un "fermo" di tela ? per cosa serviva ?
    4) ..............................?
    5) che cosa sono le "verdone" con gomiti e ginocchia leggermente imbottiti ?

    ci provo io che l'ho indossata 350gg (sempre la stessal'altra! me la portai casa nuova!!):
    3) secondo quanto dettoci all'epoca servono per evitare che SRCM "vaghino" per le tasche durante il combattimento
    5) fino al 2°sc./I°cont./79 la divisa da combattimento aveva toppe in gommapiuma rettangolari con bordi tondi cucite con 2 diagonali a croce, circa il nome era posto a stampini sulla tuta stessa in origine (chi lo voleva)o su una fettuccia in seguito;
    in seguito venne introdotta la striscia in velcro per il nome e le toppe furono ridotte di dimensioni e con cuciture verticali multiple a 2-3 cm

  5. #35
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Grazie 157°! Utili informazioni!
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  6. #36
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,177

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Citazione Originariamente Scritto da silent brother
    Purtroppo su questo argomento non esiste documentazione, almeno che io sappia....
    Ciao
    alcune info io le ho trovate sul librone di Ales & Viotti...
    <Sleep, my friend, and you will see
    That dream is my reality
    They keep me locked up in this cage
    Can't they see it's why my brain says “rage”>

    Metallica - Welcome home (Sanitarium)




    Photobooks fortificazioni <----- NEW! : Fortezze nascoste


    THOR, ODIN'S SON, PROTECTOR OF MANKIND, RIDE TO MEET YOUR FATE, YOUR DESTINY AWAITS!
    Amon Amarth - Twilight of the thunder god

  7. #37
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Citazione Originariamente Scritto da buzz
    Citazione Originariamente Scritto da silent brother
    Purtroppo su questo argomento non esiste documentazione, almeno che io sappia....
    Ciao
    alcune info io le ho trovate sul librone di Ales & Viotti...
    Se non sbaglio, è quello con le tavole disegnate a colori, giusto Buzz?
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,177

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    beh, non ci sono solo disegni, ci sono 2 tomi pieni di foto, con regolamenti e quant'altro e 1 tomo molto voluminoso con disegni e foto di quasi tutto l'equipaggiamento dell'EI dal 46 al 70.
    il libro si chiama:"uniformi, organizzazione e distintivi dell'esercito italiano dal 1946 al 1970"
    dovrebbe esserci anche la sua recensione nella stanza pubblicazioni
    <Sleep, my friend, and you will see
    That dream is my reality
    They keep me locked up in this cage
    Can't they see it's why my brain says “rage”>

    Metallica - Welcome home (Sanitarium)




    Photobooks fortificazioni <----- NEW! : Fortezze nascoste


    THOR, ODIN'S SON, PROTECTOR OF MANKIND, RIDE TO MEET YOUR FATE, YOUR DESTINY AWAITS!
    Amon Amarth - Twilight of the thunder god

  9. #39
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Non è quello che avevo io... Comunque buono a sapersi!
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  10. #40
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    289

    Re: Le mimetiche italiane nel dopoguerra

    Il libro di Ales e Viotti (tre ponderosi tomi) è uscito da poco, edito dall'Ufficio Storico dell'Esercito e reperibile da Tuttostoria.
    Ottimo testo, peccato che vada fino al 1970, non immune da errori ma la materia è oltremodo vasta ed articolata.

    L'altro libro quello con le tavole a colori è certamente "Atlante delle uniformi militari italiane dal 1934 ad oggi" di Elio e Vittorio Del Giudice, edizione Albertelli del 1984.
    Derivato ed aggiornato da "Uniformi militari italiane dal 1861 ai giorni nostri" in due volumi, degli stessi autori, edito da Bramante nel 1968.

Pagina 4 di 21 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato