Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Le Origini Culturali del Terzo Reich G.L.Mosse

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    213

    Le Origini Culturali del Terzo Reich G.L.Mosse

    Vi segnalo questo libro,l'unico che possiedo di questo genere,che si discosta dal tipo di "storia" che di solito tratto.
    Qualcun'altro l'ha letto?

    Casa editrice Net
    Collana Q.P.
    Pagine 504
    € 11
    ISBN 88-515-2110-7
    settembre 2003



    Immagine:

    6,61*KB


    ciao,gabriele
    "Mentre la storia per un certo periodo può
    essere scritta dai vincitori, che per un po'
    se la tengono stretta, essa non si lascia mai
    governare a lungo."

    Reinhart Koselleck

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    E' un bel libro. Due anni fa abbiamo fatto un lavoro
    in classe su questo testo allargandone però l'analisi
    agli elementi magico-misterici studiati da GALLI nel
    NAZZISMO MAGICO e nella cultura del primo Romanticismo
    tedesco. Importanti i collegamenti fisiognomici
    di matrice lombrosiana (Rosennberg, Gobineau ecc.)
    Secondo me l'unico limite della visione di Mosse
    è nel restringere la matrice culturale al mondo
    germanico anzichè analizzarla a più ampio spettro.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    non sono d'accordo con quanto scrive l'amico Marco,
    questo libro va inserito nel contesto degli scritti di
    Mosse, nell'ottimo libro "La nazionalizzazione delle masse"
    questo studioso parte da una premessa ben piu ampia
    (Rivoluzione Francese) creando un filo conduttore
    analitico delle radici del nazionalismo.
    A mio modesto parere la lettura di questo testo
    e' fondamentale per capire la metodologia di analisi
    storica di questo scrittore.
    un saluto
    Q.
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Sì Quex, sono daccordissimo con quanto dici.
    Forse per eccesso di sintesi non mi sono spiegato bene.
    Il lbro, come ho detto, è bello e importante.
    Dico solo che per completezza di analisi andrebbe
    ampliato con aspetti culturali che toccano la
    letteratura, l'arte,la religione non solo cristiana,
    il Positivismo scientifico ed una diffusa e
    radicata visione del "senso del sangue" presente
    in tutte le culture del periodo.
    Pensiamo al Sionismo, al fatto che i figli di tedeschi
    in Norvegia venissero internati in manicomi dopo la guerra
    come portatori di tare ereditarie ecc. ecc.
    E poi l'aspetto magico che secondo me è molto trascurato
    in genere.
    Resta comunque un bel libro ed un testo fondamentale.
    Le mie non erano critiche ad un buon testo, ma
    solo consigli a chi volesse approfondire la ricerca
    condotta dall'autore.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    9
    Secondo me un testo molto valido (anche se pure questo opera un'analisi ristretta a pochi elementi) è "Il nazionalismo" di Eugen Lemberg (interessante anche perchè tratta altri nazionalismi oltre quello tedesco). Saluti

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    E' anche questo quello che intendevo:
    gli altri nazionalismi, e sono tanti.
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    Mosse analizza il concetto di nazione e di nazionalismo
    partendo dalla premessa che l'avvento della borghesia nella rivoluzione francese sia la chiave di lettura delle rivoluzioni
    di massa che hanno caratterizzato il XX secolo, la sua e' una
    analisi storiografica che non contempla le tesi esoteriche che
    negli ultimi anni hanno affascinato gli scritti di molti autori.
    A mio giudizio il libro di Galli "Hitler ed il nazismo magico"
    e' un pessimo lavoro, perche' si rivela uno studio che tra le sue origini dal libro "Il mattino dei maghi" consiglieri invece alcuni testi che a mio avviso sono fondamentali per chi vuole cogliere
    alcuni aspetti fondamnentali dell'esoterismo nazionalsocialista:
    L. Rimbotti IL MITO AL POTERE ed. Settimo Sigillo 1992
    R. Alleau LE ORIGINI OCCULTE DEL NAZISMO ed. Mediterranee 1989
    Nicholas Goodrick- Clarke LE RADICI OCCULTE DEL NAZISMO ed. Sugarco 1985
    Credo sarebbe interessante aprire un topic specifico sull'esoterismo nazionalsocialista.
    un saluto
    Q.
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Sono daccordo Quex. Sarebbe davvero bello.
    Si può anche restare in questo topic.
    L'unico augurio è che non si infiltrino
    noiosi ad infiammare gli animi e che
    si costruisca un bel dibattito storiografico
    intorno ad una pubblicazione e a comuni letture.
    Sarebbe davvero un buon traguardo dialettico
    e culturale per queste stanze. Quanto al Galli è ricco di spunti
    ma secondo me nemmeno paragonabile al lavoro
    di Mosse. Devi tenere conto della soglia di
    attenzione e di interesse dello studente medio di oggi
    e come si suol dire "bisogna dare un pò di colore
    alla minestra".
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    213
    Mi fa piacere che il topic si sia sviluppato bene,all'inizio non sapevo se postare la segnalazione di questo libro,poiche' credevo non fosse molto conosciuto...invece []

    Anch'io credo possa nascere da qui un ottimo topic,e come dici,Marco,spero che la discussione non sia interrotta da post agitatori di animi [}][!]

    Che dire... continuate pure! []e' un piacere ascoltarvi [|)]

    ciao,gabriele
    "Mentre la storia per un certo periodo può
    essere scritta dai vincitori, che per un po'
    se la tengono stretta, essa non si lascia mai
    governare a lungo."

    Reinhart Koselleck

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,079
    Sono sicuro che sarebbe bellissimo
    chiacchierare ore con amici come Quex
    o Urza su temi storici di ogni tipo,
    ma purtroppo credo che tematiche come
    queste siano delle polveriere troppo
    appetibili per i franchi tiratori.
    E' davvero molto triste rinunciare
    a comunicare per una sorta di prudenza
    autocensoria ma credo che sia inevitabile. [][]
    Cerco tutto ciò che riguarda il 157^LIGURIA

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •