Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Le streghe della notte

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    101

    Le streghe della notte

    Eccomi qui, chiedete e vi sarà* dato!
    Spero che anche questo breve articolo possa soddisfare la vostra curiosità* in materia.
    Ho terminato poco fa di scriverlo.
    E' ancora abbastanza rozzo, ma semplice e chiaro.


    Dai primi mesi del 1941 migliaia di donne russe vennero arruolate nella Voyenno-Vozdushniye (aeronautica sovietica) per la loro Patria sia come combattenti che come personale di servizio.
    Si occupava del reclutamento il famoso Maggiore della V-V Marina Raskova.
    Il campo di addestramento si trovava a Engels, sul Volga e per ottenere un livello di formazione adeguato, le donne venivano addestrate in voli notturni e diurni cronometrati, senza l`ausilio delle comunicazioni radio e con simulazioni di scontri per 12-14 ore al giorno.
    Sei mesi di massiccio addestramento equivalevano a due anni dello stesso in condizioni di pace.
    Nel 1942 vennero costituiti tre reggimenti femminili composti da volontarie combattenti:
    il 586° reggimento dotato inizialmente dello Yakovlyev Yak-1s e successivamente dello Yak-7Bs;
    il 587° reggimento bombardieri diurni con i Petlyakov Pe-2;
    il 588° reggimento bombardieri notturni (Night Witches o Nachthexen) con i Polikarpov PO-2 biplani, lenti ma estremamente facili da manovrare.
    Molte altre prestarono servizio presso altre unità* di volo.
    Nel 1944, per esempio, circa 3ooo donne combatterono con la 10° Armata dell`Aria, 437 presso la 4° Armata dell`Aria del Secondo Fronte Bielorusso e il 46th Reggimento Guardie dell`Aria contava 237 ufficiali, 862 sergenti, 1125 sottufficiali e 2117 ausiliarie.
    Altre ancora combatterono sugli Ilyushin Il2 Shturmovik.
    Le donne pilota dei reggimenti femminili avevano il compito di supportare l`avanzata della fanteria eliminando tutti gli eventuali ostacoli nemici ed erano impiegate in missioni di ricognizione nei territori tedeschi.
    Le donne del 586th Reggimento si alzarono in volo circa 4.450 volte durante il corso del conflitto.
    Inizialmente i piloti uomini rifiutarono questo ausilio femminile, non accettavano nemmeno che i propri veivoli venissero riparati da donne-meccanico.
    Dovettero ricredersi in breve tempo però, quando si resero conto che queste ragazze possedevano la loro medesima competenza e abilità*, unite a grande coraggio.
    Come gli altri due reggimenti, il 588° compiva delle incursioni notturne presso i depositi di munizioni e di viveri, avanguardie isolate ecc.
    In realtà* non era tanto l`importanza strategica degli obiettivi da bombardare che contava, quanto il disastroso effetto psicologico da suscitare nei soldati nemici: insicurezza, terrore, inquietudine.
    Venne inviato un Me-109 per intercettare i Po-2, ma le Night Witches avevano adottato una strana quanto efficace tecnica evasiva: praticamente volavano quasi raso terra, a filo dei cespugli in modo tale da potersi facilmente nascondere.
    Nel frattempo il caccia tedesco era costretto a compiere ampie manovre di virata per riequilibrarsi dopo i tentativi di ingaggio falliti, perdendo così di vista il nemico.
    Non a caso ai piloti tedeschi veniva promessa la Croce di Ferro per chi avesse abbattuto un Po-2.
    Altra particolarità* degli attacchi delle donne pilota era quella di spegnere quasi il motore dell`aereo una volta giunte in prossimità* dell`obiettivo su cui sganciare la bomba.
    In parole povere vi scivolavano sopra silenziosamente ed inoltre volando così bassi, gli aerei russi erano difficilmente rintracciabili dai radar tedeschi.
    A missione compiuta riavviavano il piccolo motore da 110 cavalli e ritornavano alla base.
    La prima missione ufficiale del 588° Reggimento venne effettuata l`8 giugno 1942,
    l`obiettivo era l`annientamento del quartier generale di una divisione tedesca, portato a termine con successo e con un solo aereo perduto.
    La zona in cui questo reggimento resse i combattimenti più duri fu quella di Kuban, nella Russia Meridionale, e qui si scontrò anche con la squadriglia JG54 della Luftwaffe.
    Tutti e tre i reggimenti soffrirono enormi perdite, ma questo non scoraggiò le donne pilota, che, nonostante le ferite, nel più breve tempo possibile ritornarono a volare di nuovo.
    La notte del 25 ottobre 1942 una bomba incendiò l`aeroporto tedesco di Armavir e distrusse 111 bombardieri KG51, questo portò al ritiro degli altri KG fino alla penisola di Kerch.
    Il 6 gennaio 1943, il 588° Reggimento venne fregiato di un nuovo titolo: 46th Taman Guardie Night Bomber Aviation Regiment.
    E` stato calcolato che ogni pilota donna del reggimento effettuò almeno 1000 missioni (anche 15 in una sola notte) rendendolo così il più decorato della storia dell`aeronautica sovietica.
    Vennero conferite migliaia di onorificenze e 29 donne ottennero il titolo di Eroe dell`Unione Sovietica, 23 di queste erano le Night Witches.
    Visitor look how many of them there were.
    Look how young they were
    they died for your freedom.
    Hold back your tears and be silent.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Ottimo lavoro Manu []
    Come sempre la tua estremaconoscienza nel campo merita di togliersi tanto di berretto e porgere un inchino [].

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Ho riletto due volte il tuo scritto,Cippa Lippa.Che dire?Sensazionale,eccezionale,superbo,superiore... non ci sono termini che si addicano!!!Un lavoro veramente fatto bene.Ci stai abituando troppo bene!!!Spero che tu prosegua con questa carrellata storica sui reparti femminili,perchè è davvero una cosa interessante e purtroppo misconosciuta ai più.Brava,brava,brava!!!
    Ciao![ciao2]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    223
    Un grande applauso alla nostra Cippa.

    Molte furono le donne che durante i due conflitti, in ogni paese, si adoperarono, sia in campo militare che in quello civile.

    Emanuela ha una preparazione assolutamente grandiosa e sono sicura che ci saprà* deliziare con i suoi scritti.

    Susanna [ciao2]
    Amo nascondermi dietro la fitta cortina di un buon sigaro

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    263
    molto interessante anche perchè questa è una storia pressochè sconosciuta in occidente così come quello delle tiratrici scelte sovietiche.
    un applauso per l'ottimo articolo

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810
    Mi unisco al coro di plausi per quanto scritto dalla brava e preparata Cippa!!!...ricordo qualche anno fa una interessante trasmissione televisiva che trattava le gesta di queste eroiche aviatrici, in particolare erano intervistate alcune sopravvissute che raccontavano, anche con molta allegria, le missioni pericolose compiute durante la guerra.....
    ...decisamente donne di altri tempi!!!

    Un saluto
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593
    Grande lavoro Cippa Lippa!
    [^]
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di leon1949
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Lombardia milano
    Messaggi
    3,706
    forse non sai che è stato prodotto un intero documentario su
    queste donne se riesco posterò una foto originale di queste donne
    ciao leon

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di leon1949
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Lombardia milano
    Messaggi
    3,706
    finalmente posso completare il tuo interessantissimo racconto ecco
    le vere "streghe della notte " questa foto è stata data dall'allora
    comandante di questa strana formazione alla regista del documentario
    che probabilmente hai visto in tv ,spero di aver fatto cosa gradita ciao leon



    Immagine:

    37,37*KB

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato