Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Le uniformi degli alpini 1895 - 1909

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Le uniformi degli alpini 1895 - 1909

    Il 1895 è stato, per il regio esercito, un anno di trasformazioni che condurranno all'adozione della c.d. Uniforme mod.95. Ma, oltre a questo traguardo rimasto nella storia, ci sono state altre sperimentazioni che sono state ben presto dimenticate perchè durate pochi mesi o adottate solo da un gruppo ristretto da ufficiali.
    Grazie a un paio di scatti recentemente recuperati è di queste prove che vorrei parlare.

    Partiamo con la tenuta detta giubba da campagna “mod.95” da indossare per il servizio interno, addestrativo o in campagna. La giubba, ad un petto e chiusa da cinque bottoni metallici, era ispirata al modello in uso in colonia, con due lista di panno verticali sul petto, collo in piedi e guarnito dalle mostreggiature e dalle stellette, gradi sulle controspalline in stoffa (come poi la succcessiva tenuta da campagna mod.902). Era confezionata in panno turchino scuro con paramani dritti e cintura alla vita dello stesso tessuto.
    Inizialmente prevista per la fanteria e gli alpini, rimase in adozione solo a questi ultimi e ai loro ufficiali sanitari.
    Vediamo adesso qualche foto della giubba in questione indosso ad un gruppo di ufficiali alpini:

    [attachment=3:1ec26mpg]Alpini 95.jpg[/attachment:1ec26mpg]

    Confronto tra le due tenute.
    [attachment=2:1ec26mpg]Alpini 95 2.jpg[/attachment:1ec26mpg]

    [attachment=0:1ec26mpg]Alpini 95 4.jpg[/attachment:1ec26mpg]

    Un ufficiale sanitario
    [attachment=1:1ec26mpg]Alpini 95 3.jpg[/attachment:1ec26mpg]

    A presto con un altro aggiornamento,
    Arturo
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Le riforme del 1895

    Scusa l'intrusione un poco OT, ma l'ufficiale seduto più in alto della seconda foto (sembra un sottotenente ma non ci giurerei perchè ormai i miei occhi hanno bisogno di occhiali) è per caso Alberto Mannerini?

    Quello che poi diventerà capitano nella prima guerra mondiale, comanderà la 144° compagnia del battaglione "Sette Comuni" nella battaglia dell'Ortigara?
    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Re: Le riforme del 1895

    Ciao jampi, purtroppo la foto non riporta didascalie e non saprei dare un nome ai soggetti ritratti. Se ti può essere d'aiuto posso confermarti il grado di s.ten. e il reparto era il 5° alpini.

    Ciao,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Le riforme del 1895

    Giudicate voi.
    Quello che riporto è un ingrandimento (perdonate la sgranatura) di una notissima foto dell'archivio ANA di Marostica che ritrae tutti gli ufficiali del 7 Comuni.
    La posa è praticamente la stessa.
    Secondo me è Mannerini
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Re: Le riforme del 1895

    Si, sembra proprio lui!
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Le riforme del 1895

    @Arturo A.
    Avresti maggiori informazioni sulla foto? Ad esempio, dove è stata scattata?
    La foto non ha note (come hai scritto qualche intervento fa), ma potresti comunque avere delle informazioni interessanti.


    Credo esista una foto che ritrae Mannerini con l'uniforme di servizio nera 1902 nei primi mesi di guerra.
    A quell'epoca l'uniforme da campagna 1895 credo sia stata appunto sostituita dalla 902.
    Chissà se ha mai indossato l'uniforme grigia sperimentale?
    E per quanto riguarda il cappello alpino (quello che si usa ancor oggi), sapresti dirmi quando è stato introdotto al posto della bombetta e del kepy?
    Si possono infatti trovare fotografie con interessanti miscugli di uniformi.
    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Re: Le riforme del 1895

    Scusa il ritardo della risposta.
    Citazione Originariamente Scritto da jampi
    Credo esista una foto che ritrae Mannerini con l'uniforme di servizio nera 1902 nei primi mesi di guerra.
    A quell'epoca l'uniforme da campagna 1895 credo sia stata appunto sostituita dalla 902.
    Chissà se ha mai indossato l'uniforme grigia sperimentale?
    E per quanto riguarda il cappello alpino (quello che si usa ancor oggi), sapresti dirmi quando è stato introdotto al posto della bombetta e del kepy?
    La transizione dalla giubba da campagna 95 alla 902 non so bene se sia diretta o sia passata attraverso la mod.900. Oppure è anche probabile che, tra il 1900 e il 1902, la giubba da campagna 95 sia stata usata solo da chi la aveva precedentemente.
    Sull'uso dell'uniforme grigia ammetto di nonj aver mai approfondito l'argomento però mi sembra che fosse solo una tenuta sperimentale, in uso a pochi reparti, che poi venne sviluppata nella classica tenuta grigioverde adottata nel 1909.

    Per il cappello alpino invece direi che l'adozione risale al 1910. Prima di tale data erano in uso la così detta bombetta e il berretto in panno, le truppe alpine per quanto mi ricordi non adottarono mai il kepy. Nel '10 venne appunto introdotto il modello in uso ancora oggi ma con un fregio diverso, con solo la cornetta come il seguente:
    [attachment=0:3kuskd1j]Alpini 1910-1912 (1).jpg[/attachment:3kuskd1j]

    Poi, nel 12, fu introdotto il fregio con l'aquila simile a quello in uso ancora oggi.

    Ciao,
    Arturo
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Le riforme del 1895

    ... si, con la 900, poi 902 la '95 finì i suoi giorni "a consumazione" che poi non pensiamo che dette giubbe ('95) duravano anni...

    ... le truppe alpine per quanto mi ricordi non adottarono mai il kepy...
    ... l'artiglieria da montagna ebbe il kepì poi sostituito dal cappello g.v., come gli alpini, dopo il 1910...

    Ciao

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  9. #9
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Le riforme del 1895

    Jampi non abbisogna ,affatto, di occhiali....

    La persona e', senza dubbi, la stessa.......


    Grazie jampi

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Re: Le uniformi degli alpini 1895 - 1909

    Dato l'interessante spunto di jampi ho provveduto a rinominare il topic in modo da poter creare una vetrina che illustri l'evoluzione delle divise degli alpini nella transizione dalle uniformi umbertine al grigioverde

    Ciao,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato