Pagina 3 di 10 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 98

Discussione: Leibstandarte SS Adolf Hitler

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Beh, se vogliamo stare a fare i pignolazzi bisognerebbe aprire una discussione "Totenkopf" però dopo gli amministratori e i moderatori tirano tuoni e fulmini perchè riempiamo di discussioni simili la stanza, quindi si può anche fare una "parentesi", chiamiamola così, sulla Totenkopfverbande, unità* non meno sconosciuta della Leibstandarte e non meno agguerrita, fai pure Cocis, ben venga [].
    Per Mulon: e inutile provocare, stò vedendo di combinacchiare qualcosa, solo che ci vuole la cosa che tutti cerchiamo di piu, IL TEMPO.[]

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Per Mulon: e inutile provocare, stò vedendo di combinacchiare qualcosa, solo che ci vuole la cosa che tutti cerchiamo di piu, IL TEMPO

    Ma è divertente provocarti[self]

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Carogna!!![][]

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    [:246][:261][:255][:261][:246]

  5. #25
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Poichè si è parlato di SS vi sono state anche unità* dette SS- Totenkopfverbande.
    Una circolare del 17 agosto 1938 stabilisce che queste unità* composti da volontari addetti alla sorveglianza dei campi di concentramento e non sono parte nè della polizia nè della Wehrmacht,
    ma truppe armate delle SS a sè stanti.
    La durata del servizio di queste guardie carcerarie è di 12 anni, rispetto ai 4 dei volontari delle SSe il loro soldo è diverso da quello di altri soldati.
    Dopo la liquidazione della Polonia nacque la "3.SS-Panzer Totenkopf che effettuò i suoi preparativi proprio nel lager di Dachau al comando dell'SS-Gruppenfuherr Theodor Eicke.
    Le Totenkopfverbande avevano tre sedi fisse a Dachau, Buchenwald e a Sachsenhausen.
    Questo è l'elenco delle unità* le ho scannate troppo impegnative a scriverle e pazienza non ne ho.

    Immagine:

    95,19*KB
    Immagine:

    85,54*KB
    luciano

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Dai che va bene lo stesso Cocis, ma foto non ne hai???
    C'è da aggiungere che la Totenkopf rischiò piu volte l'annientamento e se non fosse stato per l'intervento di altre unità* SS, come nel contrattacco anglofrancese di Harras nel 1940, in cui carri Matilda e Char 1 Bbis irruppero nelle linee Tedesche della 7° armata di Rommel, a cui la Totenkopf era aggregata, e furono supportati dalla Leibstandarte nel respingere il nemico, oppure per il suo grande coraggio in combattimento, come nella sacca di Demjansk nel 1942, in cui riuscirono a sfondare l'accerchiamento sovietico e a raggiungere il fiume Lovat, probabilmente non sarebbe riuscita ad arrivare alla fine della guerra.

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    "Le Totenkopfverbande avevano tre sedi fisse a Dachau, Buchenwald e a Sachsenhausen."

    "Sinistre" oserei dire le sedi.
    cmq molto interessante bravi sia Cocis che Die.

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100
    Ecco la traduzione su Peiper. Ho saltato i pezzi non significativi.

    Ho iniziato le mie ricerche circa 15 anni fa in modo molto ingenuo e influenzato dai classici libri sulle SS. Con la stessa ingenuità* ho iniziato a intervistare i veterani SS e per lungo tempo sono stato convinto che Peiper fosse un gran soldato. Mi sbagliavo perché feci come disse il suo ex aiutante Hans Gruhle: Non scavare troppo a fondo. Dopo anni di scavo devo ammettere che per molto tempo sono stato fuorviato dai veterani e da gente come Patrick Agte. Oggi per me dell`icona WaffenSS Peiper non è rimasto niente.
    Troverete grosse differenze fre I miei libri del 1996 e del 2004 (ma steso nel 2001) con la mia edizione rinovata del 2006. Un quadro chiaro di come ho dovuto cambiare la mia opinione alla fine del lavoro di ricerca negli Archivi Nazionali USA e nell`Istituto di Storia Contemporanea di Ludwigsburg.
    So che i nostalgici odiano il mio libro, ma come disse Joachim Fest: le fonti parlano da sole e io non ho proprio voglia di difendermi. Non è il mio metodo di indagine che demolisce l`icona Peiper, ma, seguendo le fonti, è l`icona che si distrugge da sola.
    Ma dopo aver conosciuto tutta la documentazione, è mia intenzione dimostrare che il ritratto di Peiper fatto dai neonazisti come Patrick Agte è una grossa menzogna. Il suo libro è una vergogna nei confronti elle vittime e per i tedeschi della mia generazione (sono nato nel 1966)
    Potete trovare ottime fonti di documenti sulle opinioni di Peiper che ve lo fanno inserire fra i nazisti della prima ora ed anche sul periodo di servizio passato al Zentrale Stelle der Landesjustizverwaltung di Ludwigsburg assieme al suo amato e ammirato Himmler. Si possono trovare anche un notevole numero di testimonianze rese da Peiper di persona. Molto interessanti sono le sue deposizioni del 1967 nell`ambito del processo contro il Dott. Best.
    Egli parla del ghetto di Varsavia, della gassazione di esseri umani e ha sempre delle buone scuse, belle storielle e non una parola di rincrescimento. Ed è terribilmente bugiardo. Un solo piccolo esempio, neanche tanto importante, solo per dimostrare che non era uno stinco di santo. Egli disse che non era entrato nelle SS da volontario ma vi era stato arruolato a segu
    ito di un accordo fra la Reichswher e le SS. Una pur menzogna. Restereste orripilanti se leggeste la sua deposizione sulla gassazione. Aveva anche guardato dal finestrino durante la gassazione e la sua descrizione del fatto è gelida.
    Certo, per l`affare di Malmedy non vi sono prove che Peiper avesse ordinate di sparare sui prigionieri americani, ma questo non è mai stato riportato in nessun libro serio come quelli di Bauserman o Weingartner. Si preferisce dire, tipico escamotage dei libri di destra, che Peiper non diede l`ordine oppure che non era neppure presente sul posto. Certo è vero, ma questo punto è già* stato appurato durante il processo per Malmedy e non era il punto più importante. Ma, per esempio egli ordinò la fucilazione di un prigioniero a Petit Their. Le sue truppe commisero così tante atrocità* in Russia, in Belgio, ammazzarono anche un po` di gente in Italia e non c`è dubbio che egli fosse un criminale di guerra e che il suo spirito di SS e il suo stile di comandante siano stati alla base dei crimini di guerra commessi dalla sua unità*.
    Egli non è mai intervenuto nelle uccisioni commesse dai suoi soldati e I suoi soldati sapevano che lui si disinteressava ai crimini di guerra. Già*, il mio libro è pieno di esempi, qualche volta anche ammessi dai veterani ((Otto Dinse, Walther Herbert, Fritz Kosmehl) ma di questo non troverete nulla nel libro di Agte. E che dire di Peiper il grande comandante di mezzi corazzati? Non c`è nessuna conferma. Egli ha bruciato un reggimento in cinque settimane in Russia e dove è la brillante conduzione durante la battaglia delle Ardenne? E la storia di Cuneo sul salvataggio del rabbino Berlin? Non ci sono prove, ma un membro del forum mi ha segnalato che c`era una famiglia Berlin ma è finita tutta nelle camere a gas. E ho visto anche scritti sul coinvolgimento del battaglione di Peiper nell`arresto di ebrei che mi sembrano provenire da uno dei 24 supersiti dei 400 ebrei di Cuneo.

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100
    Citazione Originariamente Scritto da digjo


    "Le Totenkopfverbande avevano tre sedi fisse a Dachau, Buchenwald e a Sachsenhausen."

    "Sinistre" oserei dire le sedi.
    cmq molto interessante bravi sia Cocis che Die.

    ciao
    digjo
    Più che sedi sinistre erano i luoghi di "lavoro".

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Mah!!!
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

Pagina 3 di 10 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato