Pagina 4 di 7 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 69

Discussione: l'elmetto regio m.33

  1. #31
    Utente registrato L'avatar di daniele1955
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Bergamo/Massa
    Messaggi
    367
    Ho trovato la foto della macchinetta per i rivetti.
    Scusate la qualità*, ma non avendo disponibile uno scanner ho usato la digitale.

    Immagine:

    185,08*KB

  2. #32
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Citazione Originariamente Scritto da daniele1955
    Per documentare la spiegazione di Celtico vi posto i rivetti primo tipo a due linguette e forse .........e dico forse, quello che potrebbe essere il colore verdone a cui si riferisce
    Daniele non ho parole per ringraziarti del tuo contributo... per continuare una discussione in corso della stanza del caffè ti faccio i miei complimenti per il coraggio di metterti in discussione senza timidezza o falsi pudori. Concordo con te Daniele pienamente, noi ci si prova, sbaglieremo ,.. se è così corregeteci, non importa l'importante è costruire.. crescere.. imparare!!!!!!!!!
    Dunque non ho capito se tutte le foto da te appena postate si riferiscono allo stesso elmo, credo di no vista la discrepanza tra interni ed esterni dei rivetti.
    Perciò se così fosse, ti dico la mia: dunque le due linguette sono proprio simili a quelle dei rivetti d'areazione primo tipo. L'elmo postato dopo invece, da quello che vedo nelle foto postate (un pò piccole per la verità* e poco dettagliate), mi sembra che non abbia il verde che dicevo io, questo mi pare troppo scuro e sul blu, son sincero non saprei giudicarlo, mi sembra una vernice post (a meno che non sia una qualche strana vernice della marina miliare). I rivetti d'areazione esterni invece mi paiono proprio quelli post bellici e direi che non ho dubbi su questo. L'interno invece a mio avviso è proprio un bell'interno bellico con pelle chiara come il mio dell'elmo con rivetti primo tipo. ciao e grazie. [ciao2]

    Immagine:

    132,72*KB

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Citazione Originariamente Scritto da daniele1955
    Ho trovato la foto della macchinetta per i rivetti. Scusate la qualità*, ma non avendo disponibile uno scanner ho usato la digitale.
    Waoooooooo qualità* perfetta Daniele un GRAZIE ciclopico, finalmente la vedo!!!!!!!! [:51]

  4. #34
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Mi raccomando, dite sempre la fonte da dove prendetele foto, specie se
    è una pubblicazione correntemente in vendita...[ciao2]PaoloM

  5. #35
    Utente registrato L'avatar di daniele1955
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Bergamo/Massa
    Messaggi
    367
    Hai ragione Marpo , l'avevo in mente ma poi ....ah ! l'età* che avanza e la memoria che si ritira.
    La foto l'ho tratta dal libro " M33 ANALISI DI UN ELMO" edizioni Marvia.
    Celtico hai visto bene , i rivetti a due linguette li ho fotografati da un'elmetto che non è quello verdone che ho postato dopo (era proprio un bel verdone scuro).

    ps : scusate se a volte dico delle min.....te , ma ho potuto dedicarmi a questa mia passione da poco e l'entusiasmo, la palese inesperienza e la voglia di recuperare il tempo perduto mi fanno vedere lucciole per lanterne.

  6. #36
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Da dire una cosa della macchinetta: io, circa quindici giorni fa ho avuto modo di vederne (e toccare) una dal vero, identica a quella del libro.
    La possiede uno qui in Toscana e la venderebbe pure, ma non sto a dirvi quanto vuole....
    Orbene, la macchinetta in questione apre i rivetti a otto lembi, ma una cosa va detta: i rivetti NON sono pretagliati ma è il punzone della macchinetta che fa questo lavoro.
    Allora all'inizio le macchinette nacquero con il punzone che apriva il rivetto in due, poi visto che questo tipo di fissaggio non dava troppa sicurezza, pare che si passò a quello a sei e ancora in periodo bellico a quello a otto, modificando ogni volta le macchinette in servizio, tanto che anche quella del libro citato sopra è a otto (me l'ha confermato la persona di cui sopra, che l'ha vista dal vero); quelle a due teoricamente non esistono più, forse neanche quelle a sei, ma può anche darsi che qualcuna sia sopravvissuta, e quindi sarebbero rarissime.

    Ancora teoricamente si possono trovare rivetti del primo tipo NORMALMENTE aperti a due, invece con apertura a sei o a otto, nel caso fossero rimasti e usati con le macchinette modificate; io però non ne ho mai visti.

    Quelli a 4 in effetti sono controversi; ho sentito che qualcuno dice che sono "arrangiamenti" manuali ribattuti col martello; ma non so, io ho di sicuro un parà* coi rivetti a quattro e forse qualche 33, devo controllarli; la foto postata da Celtico a me dà* l'impressione di un rivetto a quattro aperto con la macchinetta e non col martello.

    Comunque Paolo, o altri, correggetemi se sbaglio, ma ci son cose che vedendo gli attrezzi dal vero diventano molto più chiare.

  7. #37
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Ancora una banale osservazione: come si fa a dire in assoluto, per i 33, cosa e come sono o non sono se ancor oggi non si sa neppure quali Ditte li abbiano prodotti? come molte cose all'italiana (ma non è spregiativo, è una costatazione) anche la produzione di elmetti avvenne in miriadi di piccole aziende artigianali in subappalto, forse, ma dico forse, le Ditte leader facevano i gusci (quali poi? l'unica nota mi pare sia la Smalteria Veneta di Bassano del Grappa che comunque ha chiuso i battenti mi sembra nel 1972 a seguito di fallimento dopo anni finanziaramente tormentati, oggi è stata assorbita da una multinazionale che produce elettrodomestici), c'era chi faceva le pelli, chi i cerchi, chi i soggoli, le fibbie, i rivetti, chi le vernici, ecc. ecc. tant'è che si trova roba marcata e no.
    Pretendere un'uniformità* computerizzata di detti componenti credo sia utopia; ci sono delle linee guida, delle caratteristiche più frequenti di altre, delle certezze, ma non molte, più per identificare i postbellici peraltro, tipo gli attacchi del soggolo trapezoidali o i soggoli in canapa, o i rivetti ultimo tipo che ancora si trovano vergini, o la vernice kaki, o ancora ovviamente i fregi. Ma per quel che riguarda i bellici il discorso è alquanto più variegato secondo me.
    Bisogna secondo me osservare pezzo per pezzo e non bocciare a priori caratteristiche che possono apparire un po' insolite.

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    177
    Sul fatto delle caratteristiche "insolite" io direi di non bocciare
    a priori il colore dell'elmetto, guardatelo e riguardatelo poi
    magari vi mangerete le mani per non averlo acquistato...tipo me![V][V]

    Ovviamente mi riferisco a dei colori dubbi...non al cachi!!!!

    Una cosa è certa bisognerebbe vedere dei bei pezzi dal vivo per
    impare qualcosina in più![!]

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Citazione Originariamente Scritto da inno

    Sul fatto delle caratteristiche "insolite" io direi di non bocciare
    a priori il colore dell'elmetto, guardatelo e riguardatelo poi
    magari vi mangerete le mani per non averlo acquistato...tipo me![V][V]

    Ovviamente mi riferisco a dei colori dubbi...non al cachi!!!!

    Una cosa è certa bisognerebbe vedere dei bei pezzi dal vivo per
    impare qualcosina in più![!]
    VERISSIMO!!!!!!!!![ciao2]

  10. #40
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Sulla famosa macchinetta, che in effetti e' una pinza rivettatrice,
    vorrei chiarire, avendola studiata di persona (l'ho avuta con me una
    settimana), che poteva essere versatile per tutti i tipi di rivetti,
    infatti la versione che ho visto io (non so se è la stessa di quella
    illustrata su quel libro),era corredata di un set di tre 'maschi' a vite, che potevano essere utilizzati avvitandoli a seconda del rivetto impiegato: c'era un 'maschio' che poteva piegare due o quattro lembi, a seconda di com'era il bullone di ventilazione, e altri due 'maschi',che potevano essere avvitati o tolti all'occorrenza, per piegare i lembi a corona a 4, a 6 a 8 o a 9.Dipendeva quindi dal rivetto d'aereazione,da come era fatto. La macchinetta era sempre la stessa. Mi pare che quella illustrata ha
    un 'maschio' a corona per otto lembi, ma quasi sicuramente, questo 'maschio' si puo' svitarlo, per applicarne un altro di altro tipo.Generalizzare ovviamente mai, specie sull'elmo M.33.La complicanza, come gia' detto e' che elmetti bellici in ottime o medie
    condizioni, furono riadoperati in periodo postbellico previo ricondizionamento delle imbottiture, dell'armatura e del soggolo,nonchè ovviamente delle tinte. Trovare marchi bellici su
    elmetti postbellici, quindi e' possibilissimo.E' ovvio che il metro
    per una classificazione, sta solamente sui dati obbiettivi che si
    riscontrano:soggolo canapa largo e ganci di sostegno, nonché tinta
    (primo periodo postbellico, periodo postbellico, ultimo periodo postbellico prima del kevlar), concia dell'imbottitura estremamente
    soffice nel periodo postbellico per uso di cera d'api o analoghi, ed
    eventualmente ultimo tipo di rivetto bombato postbellico.Non e' difficile, pero' a prima vista puo' esserlo, se uno non acquista
    dimestichezza.I marchi,a parte quelli della Regia Marina, sono e
    restano un'enigma.C'è chi l'ha studiati per anni non cavando il
    ragno dal buco...[ciao2]PaoloM

Pagina 4 di 7 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato