Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 28

Discussione: Lettera apera per Iappino

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    289
    Se vi riferite ai miei interventi vi invito a non mettermi in bocca cose che non ho detto.
    Io ho parlato di militari e reparti ed in questo paese (che io ho servito da Ufficiale di complemento) i militari non hanno alcun colore politico e partitico ma sono solamente ed unicamente dei fedeli e silenziosi servitori delle istituzioni.

    Se il moderatore ritiene i miei interventi non consoni alla discussione può benissimo cancellarli, tanto stasera dormo lo stesso.

    E questo con il massimo rispetto per tutti, specie per i triestini che mi sono sempre stati simpatici anche per l'ammirazione verso la loro bella città*.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    698
    Posso.. I motivi che ci spingono ad interessarci di fortificazioni sono molteplici e soggettivi. Ognuno di noi "vive" questo argomento in modo personale a seconda della propria esperienza costruita nel tempo, siamo in molti e con la nostra passione cerchiamo di proporre a tutte le persone che ci leggono, parte della nostra passione, vissuta a contatto di molto "cemento" dato che il forum è aperto alle "persone di buona volontà*" voglio unirmi a tutti i vari commenti espressi che rappresentano tutte queste "sfaccetature". Benvegano tutti e tutte le oppignoni.]
    "NELLA ROCCIA, COME LA ROCCIA". motto XI°R.A.P.

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990
    Citazione Originariamente Scritto da jolly46

    Scusatemi se mi intrometto ma mi permetto di dire la mia.
    C'è un grande assente in questa discussione ed in questo tema, anzi dei grandi assenti: gli uomini ed i reparti.
    E noto che in linea generale questa assenza è anche su molti dei siti che parlano dell'argomento.
    Eppure le fortificazioni erano presidiate da reparti e da uomini e ritengo imprescindibile l'unione opera/reparto/soldato.
    Capisco che è forse materia ancor più difficile della fortificazione, quella almeno sul terreno è rimasta, mentre gli uomini, causa l'orologio del tempo, od almeno molti di loro sono "sotto il terreno".
    Ricostruire le loro vicende e quindi quelle dei reparti è una componente fondamentale di questa tematica.
    Hai espresso bene quello che penso anche io: sarebbe bello se ci fosse più documentazione proprio anche sugli esseri umani che quelle opere, che così tanto ci affascinano, le presidiavano giorno dopo giorno, nella quotidianità* fatta di piccoli grandi gesti ripetuti. Sarebbe già* qualcosa, al limite, conoscere la dislocazione dei reparti nelle varie opere, qualcosa su come poteva essere fare il servizio militare per esempio nella Guardia alla Frontiera per il vallo alpino degli anni '30, o invece come doveva esserlo nei Landesschutzen di guardia alle fortezze trentine nel 1915. Questo è ciò che fa la differenza tra un interesse puramente architettonico-ingegneristico riguardo alle fortificazioni, e uno più ampiamente storico, di una passione per la storia fatta di tante piccole vite individuali.

    Ma il problema è che davvero è difficile trovare documentazione su tutti questi aspetti: a malapena negli ultimi anni si è sviluppato un timidissimo mercato per i libri sulle fortificazioni che trattano gli aspetti più basilari, quelli appunto costruttivi-architettonici-ingegneristici, limitandosi per il resto a inserire le fortezze nel contesto generale storico-militare della loro epoca, figuriamoci poi che possibilità* avrebbero libri che vadano a indagare aspetti più originali del solito... E del resto per fare ricerca storica sui soldati delle guarnigioni bisognerebbe magari trovare fonti storiche come diari, lettere, ma anche relazioni ufficiali ecc.: cose tutt'altro che facili da ottenere, stante anche il vincolo di segretezza e la censura che ha perlopiù sempre accompagnato l'opera di fortificazione.

    Certo qualcosa esiste, per chi si interessa dei forti della 1 g.m. ad esempio c'è "la solita" memorialistica come quella del tenente Fritz Weber che ci ha raccontato qualcosa del suo primo anno di guerra nel Forte Verle, o anche il suo collega Luis Trenker nel medesimo forte: ma è decisamente troppo poco... Figurarsi poi per chi come me è appassionato di fortificazioni molto meno famose come quelle ottocentesche austriache del Quadrilatero lombardo-veneto, dove la documentazione è proprio scarsissima.

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    94
    Per apprezzare una bella automobile non è necessario conoscere tutti i particolari del motore, non penso che tutti gli amanti di formula 1 siano degli esperti meccanici.
    Così vale anche per bunker forti ed affini.
    Personalmente mi sono appassionato alle fortificazioni in conseguenza delle artiglierie e della tecnologia ad essa applicata ma,anche dal punto di vista costruttivo, architettonico e paesaggistico non sono assolutamente da sottovalutare.
    La conoscenza sommaria, e credetemi solo sommaria, degli armamenti e dei macchinari che vi erano installati costano anni di ricerche, di contatti ed anche di esborsi notevoli, data la difficilissima reperibilità* dei testi e dei documenti.
    Il vincolo di segretezza ed la continua evoluzione degli armamenti hanno reso le cose ancora più complicate.
    A me piacciono anche i servizi fotografici, ricchi di particolari, di suggestione e taciti serbatoi di notizie.
    Riguardo agli uomini ......beh, questa è un altra storia.
    Sinceri complimenti a tutti, siete bravissimi
    ciao Stefano

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    245
    sarebbe interessantissimo sapere come si vive e come si stava in una fortificazione, esoprattutto cosa si pensava...
    A tal proposito in una fortificazione delle mie parti ho trovato questo nome. ho provato a mandare un fax al comune di appartenenza del "cannoniere" in questine, per sapere se lui o un parente erano in vita per potermi mettere in contatto con lui.... non mi hanno mai risposto...la storia fa paura. nella foto sotto cancello il nome del soldato... questione di privacy!!!!!!!!!!
    qlc è di quelle parti e mi può dare una mano?
    non mi fermo qui.... prima o poi lui o un parente lo trovo!!!
    ....in continua ricerca...


    Immagine:

    88,28*KB
    Michele

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di articioco
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    212
    Permettetemi un'intervento perchè l'aspetto umano di chi ha costruito o utilizzato le fortificazioni è la parte più importante e della quale se ne è parlato molto poco! Per la parte militare il libro di Alessandro Bernasconi e Daniela Collavo - Dei sacri confini guardia sicura - 2002 Temi editrice Trento.
    Per la parte civile, quella dell'Organizzazione Todt, della quale tutti conoscevano l'esistenza e temevano di andarci a finire, per usare soltanto quest'espressione, c'è il libro del prof. Roberto Spazzali - Sotto la Todt - Seconda Edizione 1998 Libreria Editrice Goriziana.
    Tutti e due i volumi sono assolutamente apolitici e molto scorrevoli nella lettura; di questo aspetto potrebbe averne parlato anche l'A.S.S.A.M. del Piemonte che però tratta in particolare la sua regione.
    Buona lettura e saluti.
    Claudio Pristavec

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    94
    L'approfondimento dell'argomento "fortificazioni" od anche solo la sua conoscenza sommaria o gli interessantissimi reportage fotografici, sviluppano già* da soli un eventuale titanico bagalio di discussione,studio od anche semplice piacevole passatempo.
    La parte "umana",peraltro interessantissima e degna di ogni rispetto e rilievo,andrebbe secondo me trattata a parte, per non correre il rischio di accumulare montagne di notizie che non farebbero altro che aumentare la confusione che già* regna sull'argomento.
    Pensate, a proposito di confusione, che proprio ieri Harris mi ha mostrato delle carte con la collocazione di una batteria importantissima per la difesa del golfo di La Spezia che io credevo collocata in tuttaltro luogo, ed anche una immagine del momento della costruzione del bunker della batteria di Punta Bianca, sul quale avrei scommesso ogni cosa di costruzione italiana.Si potrebbe trattare degli "equipaggi" delle fortificazioni in un apposito forum.
    Ciao a tutti

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    272
    Ho letto i vari commenti,
    alcuni sono condivisibili altri no.
    Bella scoperta eh?
    Comunque che si discuta di quello o di questo poco importa.
    L'importante è cercare di preservare la memoria di questi manufatti in tutti i sensi.
    Credo che ci stiamo a poco a poco riuscendo:
    chi con le foto;
    chi con documenti;
    chi con cartoline d'epoca; (grazie Carlo)
    chi con testimonianze dirette, ecc ecc ecc.
    A questo punto non valgono piu le critiche.
    Ogni appassionato ne trae vantaggio a seconda di cosa cerca.
    Se ci becchiamo come i galli uno si rompe e se ne va.
    poi diventano due tre cento e si chiude il forum.
    Ne sa qualcosa qualcuno vero Forte?
    Allora cari amici (reali e virtuali) avanti col lavoro di ricerca.
    [self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self][self]
    HUBI HOSTESS IBI EST

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    San Francesco al Campo(TO)
    Messaggi
    4,463
    Pienamente d'accordo con le tue considerazioni Claudio75.[ciao2]Gianfranco
    Gianfranco

  10. #20
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    473
    Credo che a questo punto ognuno ha chiarito le proprie opinioni.
    Voglio far notare che la mia non era una critica nei confronti di nessuno ma un tentativo di regolarizzare un poco le cose.
    Sicuramente ha avuto effetto!anzi posso affermare,ben oltre le mie intenzioni,quindi finiamo quì le discussioni e ricominciamo,come diceva un mio superiore,un altri anni,con rinnovata lena e vigore.
    Complimenti a tutti![ad][ad][ad][ad]

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato