Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567
Risultati da 61 a 65 di 65

Discussione: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

  1. #61
    Banned
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,358

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Anche a me ha dato un errorino all'inzio; lo ho ignorato (ho fatto ok) ed ora l'applicazione fila che e' una meraviglia.

  2. #62
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Ma come si fa ad ignorarlo?A me non va ne avanti ne indietro....

  3. #63

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    WM o meno, secondo la ns legge sul diritto d'autore, tutte le foto non di valore artistico pubblicate da almeno 30 anni NON hanno più copyright... quindi le foto storiche 2gm sono di pubblico dominio; inoltre una foto per essere "protetta" dal copyright deve essere precisamente identificata sulla foto stessa con: nome autore, data e luogo.

    Quindi saccheggiate pure con scansioni tutte le pubblicazioni belliche, per esempio. Fermatevi solo con le immagini LUCE perchè -illegalmente- tale "ente" (ente con sei paia di virgolette...) fa causa a chiunque.

  4. #64
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    196

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Io mi interesso di armi ex ordinanza, e di foto ne ho pubblicate tante.
    Inizialmente pubblicavo sul sito http://www.exordinanza.net (che era aperto alla collaborazione di tutti gli appassionati), poi ho preferito regalare il sito ad un amico e procedere con un altro sito, http://www.museoexordinanza.eu , nel quale ci sono solo un po' di pezzi della mia collezione.
    Mi sono sempre rifiutato di usare i watermark, ed anzi ho sempre consentito l'utilizzo non commerciale delle immagini.
    Quando mi hanno chiesto di utilizzare delle foto per pubblicazioni ho sempre dato il permesso senza alcun problema (anzi... con un po' di orgoglio!).
    Qualcuno non ha capito bene cosa si intende per "utilizzo non commerciale", e per un paio di mesi mi sono trovato amici armieri che mi telefonavano dicendo che se avessero saputo che vendevo tutto mi avrebbero trattato bene, e non capivano per quale ragione avessi venduto tutto tramite un'armeria di Busto Arsizio :-)
    Ho capito così che un'armeria di Busto Arsizio (che peraltro pubblicizza sulla propria pagina uno studio legale!) stava facendo credere di avere in vendita i miei fucili, e ne aveva pubblicate le fotografie tratte dal sito :-)
    http://www.top-gun.it/usatoweb.htm
    A volte mi è capitato di copiare delle foto da altri siti, sempre in un'ottica assolutamente non commerciale (il sito http://www.exordinanza.net non ha MAI venduto nulla, ed io in vita mia ho venduto tre fucili in trent'anni di collezionismo!), ed in un paio di casi mi sono trovato dei tizi incavolatissimi che mi accusavano di violazione di copyright.
    Il caso più classico è questo: http://www.museoexordinanza.eu/foto/gustafscalcio1.jpg
    Si tratta di una foto scattata in Svezia da un ignoto fotografo nel diciannovesimo secolo, quindi ben oltre cento anni fa, ed a me non pareva di avere commesso chissà* quale furto nel pubblicare una foto della quale sicuramente sono scaduti i diritti.
    Il fatto è che qualcuno prende delle foto d'epoca, ci mette un watermark, e pretende di avere un copyright infinito su quelle foto, dimenticando che il copyright appartiene solo all'autore e soprattutto che i diritti correlati al copyright NON sono eterni!
    In questo caso chi aveva inserito il watermark si è dimostrato (abbastanza) ragionevole perchè si è convinto che un sito in italiano non gli "rubava" visitatori, ed ha "magnanimamente acconsentito" a lasciarmi utilizzare la foto purchè figurasse il link al suo sito.
    Ma è rimasto convinto che se uno pubblica una foto dell'ottocento mettendoci un watermark con la scritta "Copyright Tizio e Caio 2009", automaticamente diventi detentore dei diritti su quella foto scattata da altri!
    Le uniche volte che "ci sono rimasto male" è quando è stato copiato il testo dell'articolo, pubblicandolo su una rivista italiana, e qualche volta è successo.
    Se uno vuole "giocare a fare il giornalista" potrebbe almeno fare la fatica di aprire due o tre libri, anzichè copiare (oltretutto male!) solo quello che ho scritto io.
    Purtroppo invece c'è un "recidivo" che scrive su una rivista italiana, e non nascondo che il fatto di vederlo copiare cose scritte da me o da altri amici mi crea un notevole fastidio.
    Ma solo perchè non lo stimo.
    Io continuerò a non mettere i watermark ed a consentire la pubblicazione a chiunque me la chieda.
    Ma mi riservo di continuare a pensare che chi fa credere di avere in vendita i miei fucili pubblicandone le foto sia solo un cialtrone. Soprattutto se, come nel caso specifico, dimostra di non conoscere i fucili che dovrebbe vendere e confonde il Balilla con il Carcano 38, ed il Gustav 96 con il Gustav 38 :-(
    Riguardo poi ad una nota armeria di Roma che stampa le schede del sito e le inserisce nella documentazione dei fucili che vende.... beh, il mio nome potrebbe anche lasciarlo, e non c'è bisogno che lo vada a cancellare con un pennarello su ogni scheda che distribuisce ai clienti! :-)

  5. #65

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    interessante - e simpatica - testimonianza!

Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato