Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 65

Discussione: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Pochi collezionisti oggi perdono tempo a "proteggere" le fotografie dei pezzi in collezione che desiderano condividere sul web.
    Personalmente io lo faccio quasi sempre, soprattutto per il materiale fotografico.
    Vi sono almeno 2 buone ragioni per le quali vorrei invitare tutti ad una riflessione ed eventualmente a cominciare a farlo:

    1. il sempre più frequente utilizzo fraudolento di immagini provenienti da collezioni private per metter su aste fittizie, che sono vere e proprie truffe telematiche. E' recente il caso di un collezionista italiano che si è trovato alcuni elmi in asta su ebay...senza averceli messi.
    2. la pubblicazione non autorizzata di fotografie d'epoca provenienti da collezioni private. Alcune volte mi è stato chiesto il permesso di pubblicare fotografie dal mio archivio, ed ho risposto positivamente. Ma non è piacevole scoprire a posteriori che proprie immagini siano state riprodotte o pubblicate senza previa autorizzazione

    BKG

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Beh,non hai tutti i torti e,per quel che mi riguarda,soprattutto a causa delle iniziativa fraudolente,come abbiamo apena visto con le aste fraudolentre degli elmetto.
    Il mio problema è che non so marchiarle le mie foto.....

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    ciao,

    ci sono moltissimi programmi gratuiti per farlo in automatico, oppure per chi ha dimestichezza con Photoshop, si può fare manualmente.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Una volta photocoso lo usavo bene,mandami qualche programma per piacere,di quelli facili da usare,lo sai che sono un "mostro" con il pc....

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Io uso un programma a pagamento ($29) che si chiama AIS watermark protector, ma ce ne sono parecchi. Basta che cerchi in google "watermark"

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Citazione Originariamente Scritto da BKG
    Io uso un programma a pagamento ($29) che si chiama AIS watermark protector, ma ce ne sono parecchi. Basta che cerchi in google "watermark"
    Ho trovato seguendo le tue istruzioni anche questo che promette di farlo e contemporaneamente di ridimensionare files multipli.
    Magari a qualcuno è utile, soprattutto a quelli come Giancarlo che hanno tante foto da trattare Multiple Image Resizer .Net
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Me lo mandi?

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Citazione Originariamente Scritto da BKG
    Pochi collezionisti oggi perdono tempo a "proteggere" le fotografie dei pezzi in collezione che desiderano condividere sul web.
    Personalmente io lo faccio quasi sempre, soprattutto per il materiale fotografico.
    Vi sono almeno 2 buone ragioni per le quali vorrei invitare tutti ad una riflessione ed eventualmente a cominciare a farlo:

    1. il sempre più frequente utilizzo fraudolento di immagini provenienti da collezioni private per metter su aste fittizie, che sono vere e proprie truffe telematiche. E' recente il caso di un collezionista italiano che si è trovato alcuni elmi in asta su ebay...senza averceli messi.
    2. la pubblicazione non autorizzata di fotografie d'epoca provenienti da collezioni private. Alcune volte mi è stato chiesto il permesso di pubblicare fotografie dal mio archivio, ed ho risposto positivamente. Ma non è piacevole scoprire a posteriori che proprie immagini siano state riprodotte o pubblicate senza previa autorizzazione

    BKG
    Approffitto del tuo post per cercare di capire un poco di più di questo settore per me misterioso.Ti anticipo che le mie sono domande inquisitorie ma non rivolte contro di te o tese a sollevare sterili ed inutili polemiche, ma solo volte a comprendere meglio. Escludendo a priori la prima ipotesi dove il dolo e la malafede sono manifeste mi soffermerei sulla seconda parte che gradirei mi spiegassi meglio compresi gli aspetti legali se li conosci.
    Specifico che ho già* avuto il sentore che l'uso di foto altrui non sia corretto e se ben ricordo anche su questo forum ci sono state polemiche sull'argomento, ma in quel caso capivo il senso della proprietà* dell'immagine. Erano foto di x postate da y e la cosa era stata presa male creando attrito tra i forumisti. In quei giorni addirittura Bacchiola in mp mi chiese se poteva usare una mia foto addirittura citando la fonte cosa che mi fece sorridere viste le mie non eccelse qualità* di fotografo.
    Nel caso citato da te invece -pubblicazione non autorizzata di fotografie d'epoca provenienti da collezioni private- vorrei capire meglio escludendo a priori e comprendendo il disappunto che si prova.
    Dividerei la tua frase in due e la analizzerei separatamente soffermandomi su due parti della frase e cioè fotografie d'epoca e provenienti da collezioni private
    La foto d'epoca a meno che non riguardi la sfera privata non è stata scattata dal collezionista ma da professionisti di anni fa. La proprietà* non è loro? Esiste un copyrigth sulle foto e quanto dura? Se io faccio una foto e poi la pubblico non accetto implicitamente la diffusione della medesima? All'epoca si presume che io in un modo o nell'altro sia stato retribuito per quegli scatti e l'uso non commerciale dei medesimi non dovrebbe danneggiarmi.
    Se per esempio io facessi un topic sulla guerra di Spagna e mettessi la famosa foto del repubblicano morente citando il fotografo sarei scorretto in quanto non ho chiesto preventivamente l'autorizzazione alla pubblicazione? Oppure basta citare la fonte? E se io inserissi la foto in un contesto sgradito al fotografo ad esempio in un articolo fortemente denigratorio per i repubblicani, il fotografo potrebbe opporsi perchè traviso il senso della sua foto?
    Per la seconda parte invece la cosa la vedo più complessa. Escludo che siano foto scattate da te ma semplicemente collezionate con tempo e fatica cercando alle fiere ed ai mercatini.
    Escludo che tu abbia i negativi originali delle medesime o che tu dai negativi le abbia fatte stampare perchè allora il problema non si porrebbe.Casualmente collezioniamo entrambe foto della X Mas e la sovrapposizione è inevitabile.Io ho le tue stesse foto comprate nel tuo stesso modo. Di chi è la proprietà* dell'immagine?
    Dubbi ne ho esposti parecchi e spero che tu o qualcun'altro possano chiarirli.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Ciao,

    Non saprei risponderti sui cavilli legali e sul diritto di copyright, ma da profano ritengo che se tu scarichi dal web e poi pubblichi su un libro che poi vendi una foto di un elmetto della mia collezione (foto scattata da me di un oggetto a me appartenente), qualche copyright lo violi sicuramente. Lo stessa dovrebbe valere se scarichi e pubblichi una scansione digitale di una fotografia d'epoca molto presumibilmente unica, appartenente alla collezione di qualcuno.
    Non sono comunque un esperto di giurisprudenza, pertanto leggerò con interesse tue ulteriori disamine.

    Credo comunque tu abbia completamente travisato l'intento del mio post iniziale.

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: L'importanza del "watermark" sulle fotografie pubblicate

    Citazione Originariamente Scritto da BKG
    Ciao,

    Non saprei risponderti sui cavilli legali e sul diritto di copyright, ma da profano ritengo che se tu scarichi dal web e poi pubblichi su un libro che poi vendi una foto di un elmetto della mia collezione (foto scattata da me di un oggetto a me appartenente), qualche copyright lo violi sicuramente. Lo stessa dovrebbe valere se scarichi e pubblichi una scansione digitale di una fotografia d'epoca molto presumibilmente unica, appartenente alla collezione di qualcuno.
    Non sono comunque un esperto di giurisprudenza, pertanto leggerò con interesse tue ulteriori disamine.

    Credo comunque tu abbia completamente travisato l'intento del mio post iniziale.
    Ti ringrazio della pronta risposta e non preoccuparti che non ho travisato il senso del tuo intervento volto a evitare che si potesse usare fraudolentemente le foto altrui. Poi relativamente al fatto che se io possa usare una tua foto di un tuo oggetto a scopo di truffa come i casi già* evidenziati il problema non è morale ma penale.
    Purtroppo io speravo di avere da te delle risposte tecniche che non sei in grado di dare come io non sono in grado di rispondere alle mie stesse domande.
    In quanto a questa affermazione -Lo stessa dovrebbe valere se scarichi e pubblichi una scansione digitale di una fotografia d'epoca molto presumibilmente unica, appartenente alla collezione di qualcuno- è palese che se io uso una foto BKG sapendolo faccio perlomeno il furbo ma con la miriade di immagini disponibili in rete è difficile orientarsi.
    Comunque cercherò di informarmi e nel caso porterò degli aggiornamenti all'argomento
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato