Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Link Espana. "Linea P" - Linea Gutierrez

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    Link Espana. "Linea P" - Linea Gutierrez

    Da questo link si evidenzia una chiara "parentela costruttiva"....
    http://www.espele.net/militar/catalunya ... manco.html


    molto interessante anche questo
    http://www.espele.net/militar/catalunya ... manco.html

    Una traduzione, "alla p.d.s.", di un testo reperibile in wikipedia.es

    Realmente quello della lettera "P" è l'abbreviazione di Pirenei; in questo modo sarebbe Linea Pirenei.
    Nonostante esistono altre due denominazioni, una è
    "Linea Pérez" e l'altra conoscente in Catalogna come la
    "Linea Gutiérrez"; il perché nessuno lo sa, è possibile che fosse chiamata così per il colonello di Ingegneri Manuel Dolgo Gutiérrez, il quale partecipò ad una riunione relativa a questa linea fortificata.
    Molti misteri esistono attorno a questa opera, dato che fu totalmente un segreto militare del quale ora incominciamo a svelare e capire la sua realizzazione. Le migliaia di insediamenti che spruzzano le montagne e valli del nostro Pirenei si portarono a termine tra 1944 e 1957. Questa opera di fortificazione non entrò in nessun momento in servizio e realmente neanche si arrivò a concludere. Oggigiorno è rimasto completamente obsoleta ed appartiene già* alla nostra storia recente.

    In Catalogna niente meno che 100 Nuclei di Resistenza e Navarra/Paà*s Basco 56.
    Nel caso dell'Aragona, esistono 20 Centri di Resistenza numerati dal 101 al 120 e coprendo tutto il Pirenei aragonese, dalla valle di Zuriza fino alla frontiera con Lerida. à? la regione che possiede meno densità* di Nuclei, dovuto probabilmente a che in molte parti delle nostre montagne si superano i 2.500 mslm, quello che di per sé fanno loro inaccessibili.

    Ogni Nucleo di Resistenza possedeva gran quantità* di insediamenti attorniati in P.A (Punti di Appoggio) e questi a sua volta in Elementi ed essi in Subelementos. Gli insediamenti costruiti alloggerebbero le seguenti armi:
    Fucile mitragliere
    Mitragliatrice
    Cannone anticarro
    Cannone di Fanteria
    Mitragliatrice antiaerea
    Mortaio di 81 mm
    Mortaio di 50 mm
    Si costruirono anche osservatori e depositi di approvvigionamenti o viveri.

    Insediamenti di combattimento.
    Sono i più numerosi. In essi potrebbero alloggiare fucili mitraglieri o mitragliatrici.
    Praticamente la maggioranza stanno quasi sepolti e coperti di erba o rocce del posto, creando con ciò un perfetto camuffamento.
    Lo spazio interno è approssimativamente di 4 m². Nei progetti, ogni insediamento aveva alla sua periferia vari pozzi di tiratore, uniti mediante tunnel o trincee.

    Insediamenti di osservazione o di comando, nelle quote più elevate, poiché da esse si tiene soprattutto una panoramica l'insieme o di buona parte di lui.

    Insediamenti di artiglieria.
    I più grandi, poiché dovevano alloggiare un cannone anticarro o uno di fanteria. Redditi in punti molto strategici per battere specialmente le strade.

    Insediamenti a cielo aperto.
    Questi comprendevano le mitragliatrici antiaeree o ai mortai di 81 e 50 mm

    Un Patrimonio da proteggere?
    Oggi per oggi questa gran linea difensiva non ha ragione di essere, se mai l'ebbe in qualche momento.
    à? stato dimenticata da più di cinquanta anni, molte persone conoscono gli insediamenti dato che li hanno potuti contemplare nelle sue escursioni al monte, ma in nessun momento potevano immaginarsi quello che queste costruzioni rappresentavano e la gran quantità* che aveva.

    Questa grande opera si costruì in terreni privati, per quello che può esporre problemi nel momento di recuperare o restaurare alcuni di questi posti.
    Queste costruzioni sono nonostante già* parte del nostro patrimonio e storia e non possiamo ignorarli. à? più che probabile che molte di esse non si rimettano, per stare in posti quasi inaccessibili o si sentano praticamente sepolte, ma il resto se potrebbero recuperarsi.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  2. #2
    Banned
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vP006496
    Messaggi
    1,253

    Re: Espana. "Linea P" - Linea Gutierrez

    http://www.espele.net/militar/murcia/castillitos.html
    quardando queste foto , mi vengono in mente le due torri binate che erano poste sul monte moro a genova e a arenzano

    [attachment=0:1r2qdlln]cezinas.jpg[/attachment:1r2qdlln]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    220

    Re: Espana. "Linea P" - Linea Gutierrez

    Nella galleria fotografica della batteria De Jorel s legge nella culatta del cannone ....COSTA MOD. VICKERS 1923 N° .....
    essendo la dicitura in italiano il cannone fu certamente fornito dall'Italia dove vi era un unico stabilimento della Vickers e più precisamente Vickers-Terni (l'odierna OTO-MELARA) dal 1908 a La Spezia.
    Anche i pezzi da 381 avevano probabilmente la stessa provenienza.
    Le coste spagnole erano dunque in parte difese con italianissimi cannoni SPEZZINI.
    Ciao a tutti Stefano

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593

    Re: Espana. guerra civile / "Linea P" - Linea Gutierrez

    associazione ARAMA
    http://www.arama.org.es/index.php?optio ... e&Itemid=1

    Carretera Nacional Cà³rdoba-Granada
    http://perso.wanadoo.es/viajerosweb/for ... rtines.htm

    Restos de la Guerra Civil en la provincia de Badajoz.
    http://galeon.com/pepece6/enlaces1988163.html

    GRUPO DE ESTUDIOS FRENTE DE MADRID
    http://www.gefrema.org/index.htm

    COLECTIVO GUADARRAMA
    http://www.colectivoguadarrama.org/quie ... rantes.htm
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato