Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 30 di 30

Discussione: LUGER DWM P08 S.P.M.

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,130
    ciao, questa e' la fondina gia' in mio possesso:

    Immagine:

    14,36*KB
    e questa e' l'arma che mi e' stata proposta per l'acquisto marcata 41, in 7,65 para! la richiesta e' 400 euro, cosa mi consigliate? anche se al tatto me ne sono gia' praticamente innamorato!


    Immagine:

    85,22*KB
    Novara fa da se'

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,599
    .... a un prezzo così, che è meno della metà* di una media 9x21 ritubata e senza pretese, sopratutto se pensi di usarla solo per sparare.............ma solo per sparare.......
    cerco e scambio wehrpass linea Gotica adriatica

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,130
    ciao, la pistola e' bella ed affascinante, l'uso che intendo farne e'piu' che altro in poligono, considerato il prezzo sono deciso ad acquistarla, 1 solo dubbio, la temuta fragilita' del ginocchiello cosa mi consigli di guardare nella pistola? esiste in materia 1 garanzia per la restituzione?
    saluti Maurizio
    Novara fa da se'

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    274
    TEMUTA FRAGILITA DEL GINOCCHIELLO?? no, il ginocchiello è tutt'altro che fragile a meno che non sia gravemente danneggiato con segni di rottura, conosco persone che a suo tempo spararono migliaia di colpi di 9m38 senza nessun danno al'arma! (il 9m38 ha una carica maggiorata di circa 30% in piu del comune 9para!) per vedere se è stata usata molto devi guardare la faccia dell'otturatore, dal grado di usura di esso se ne determina (circa) se ha subito un uso intensivo o meno, dopo tutto ciò ti cosiglio per un uso duraturo nel tempo di utilizzare munizioni ricaricate, o alla meno peggio cartuccie commerciali con un basso power factor! (evita le samson) ciao!
    dario

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    1,130
    ciao,la storia delle rotture al ginocchiello sara' 1 delle tante storie false che girano (vedi carrello beretta 98F poi modificata in FS )grazie per la risposta
    Novara fa da se'

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Rimini
    Messaggi
    2,599
    .......ginocchiello della Luger che si può rompere, è una bestemmia!!!!!!! la chiusura della Luger, e quando spara sono tre elementi assolutamente solidalie e NON articolati, è una delle più solide (e ahimè) costose che esistono. Gli unici ricambi che esitono sulla Luger, sono quelle di due Luger brutte per farne una buona, e sono queste le uniche Luger che danno rogne. Non era previsto come per le Colt un ricondizionamento continuo. Di sicuro sono più delicate perchè costruite con tolleranze molto più strette, è MOLTO più precise, basta chiederlo agli svizzeri. Infine in uno studio fatto in America è risultato che i migliori materiali usati sulle pistole sono quelli utilizzati dalla Mauser anegli anni 20 e 30. L'unico problema è che quando le ritubano e le ricannano per il 7,65 para non sembre alelgeriscono la molla di recupero e la Luger per sparare bene, a conferma di tutto, vuole cartucce toste!!!
    cerco e scambio wehrpass linea Gotica adriatica

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Giuste osservazioni quelle di Mufasa,
    all'epoca erano costruite e rifinite a mano una per una con tolleranze bassissime. La luger che si spacca è quella fatta con il collage di diverse pistole come in uso da due importatori italiani (uno cessato) che negli ultimi 15 anni hanno importato prevalentemente dagli stati dell'est una marea di pistole in condizioni abbastanza scalcinate di tutte le epoche e modelli.
    Le hanno riassemblate, ribrunite, alesate nei punti di corrosione, ritubate e a volte ricannate (sia in 7,65 che 9x21) ripunzonati gli ultimi due numeri della matricola su tutti i pezzi, sostituite le guanciole e caricatori originali ecc. ecc.
    Questi pezzi per l'appassionato non hanno piu nulla di storicamente collezionabile, servono solo per sparacchiare senza pretese nei poligoni la domenica mattina ostentando la luger.
    Di contro, bisogna anche dire che "quasi" sempre vengono vendute nelle armeria a prezzi abbastanza onesti ed abbordabili, assolutamente da non confrontare con gli esemplari collezionabili che possono raggiungere a volte cifre da vertigini.
    Un saluto []
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Campania
    Messaggi
    58
    Benchè discreto collezionista di EO lunghe non ho mai approciato il mondo "corte" . Il fascino delle Luger è forte e, ricordo che è una delle prime pistole che mi interesso, ancora bambino, sfogliando un fumetto disegnato da Max & Bunker. Vi chiedo: una pistola " esteticamente LUGER" anche se ricamerata in 9X21 , Quanto sarebbe onesto pagarla???? Grazie Per l'attenzione. Michele
    non più con oro e argento difenderemo le nostre case ma con piombo e acciaio

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    274
    dipende molto anche dallo stato di conservazione e dal modello se è svizzera o dwm, diciamo che per una dwm "semplice" in condizioni discrete si viaggia all'incirca sui 1100euro
    ciao
    ciao
    dario

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    5
    Salve anch'io sono appasionato di Luger e ho avuto la fortuna di averne avute diverse :civili militari della prima e anche della seconda.Gran bell'arma.Se nello stato originale precisissima!Ci hanno anche vinto una olimpiade quando oltretutto le gare si svolgevano a 50 metri e l'ultima serie udite udite....e'stata di 10 /10.Ma purtoppo ne ho vista rompersene anche qualcuna.L'otturatore per esempio ......causa il freddo se il percussore buca l'innesco e i gas fuoriescono all'indietro si innesca un effetto pistone che spacca la parte posteriore dell'otturatore e stacca il caricatore dal fusto.Immaginate la botta nella mano?I finlandesi che con il freddo dovevano far conto risolsero il problema forando l'otturatore nella parte inferiore in modo da far uscire i gas dal fusto staccando comunque sempre per la botta il caricatore salvando pero' cosi l'otturatore.Ho visto anche spararci le famose M38 del Mab purtroppo. Altroche' non si fa nulla...a poco a poco si spattella la rampa di rottura del ginocchiello fino a bloccare lo stesso!!E poi il vero e grande problema della Luger e' il caricatore.Deve essere perfetto.Altro che cambiare tagliare limare la molla di recupero...trovate il caricatore giusto e vedrete la vostra Luger funzionare a meraviglia e non incepparsi mai.E poi a una vera signora si perdona tutto...e la Luger certamente lo e'.Un nsaluto a tutti.
    Rod.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato