Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 39

Discussione: Lutto,morto Mario Rigoni Stern!

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758
    Condoglianze a tutta la sua famiglia.
    Francesco
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    508
    le più sentite condoglianze...
    Partecipo a rievocazioni storiche WWI con mortaio Stokes, ricevo contatti via MP.

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    906
    Un'altro che se ne va, apprendo ora la notizia leggendo il forum, anch'io Peo non l'ho mai voluto disturbare e adesso un po' di rimpianto ce l'ho.
    Ho apprezzato i suoi libri, ha saputo dar voce a quanti come lui hanno sofferto in guerra, ma ha anche descritto la montagna e la natura con una dolcezza infinita.
    Un ulteriore opera per cui io l'ho sempre apprezzato è il film "I recuperanti" ,scritto assieme ad Ermanno Olmi e Tullio Kezich, in cui descrive le dure condizioni di vita delle genti dell'Altopiano nel dopoguerra.
    Adesso me lo voglio immaginare lassù, assieme a Giuanin e a tutti gli altri che "a baita" non son riusciti a tornare.
    Non prendere la vita troppo sul serio.....comunque vada non ne uscirai vivo...

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,135
    Ciao SergentMagiù!!!
    Danilo

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922
    Sono rimasto molto colpito.

    L'Italia ha perduto un pezzo importante.
    Condoglianze alla famiglia
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    468
    E ogni giorno se ne va un pò della nostra memoria, pensate a tutti quelli che non hanno le capacità* o il cuore di scrivere come ha fatto lui e che muoiono in silenzio con i loro ricordi.
    Un affettuoso ricordo all'alpino Mario.
    Semper adaman

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,177
    Un'altra stella è salita un cielo... riposa in pace, sergente nella neve.
    <Sleep, my friend, and you will see
    That dream is my reality
    They keep me locked up in this cage
    Can't they see it's why my brain says “rage”>

    Metallica - Welcome home (Sanitarium)




    Photobooks fortificazioni <----- NEW! : Fortezze nascoste


    THOR, ODIN'S SON, PROTECTOR OF MANKIND, RIDE TO MEET YOUR FATE, YOUR DESTINY AWAITS!
    Amon Amarth - Twilight of the thunder god

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    659
    Mi dispiace moltissimo! Condoglianze alla famiglia

  9. #29
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,396
    Condoglianze alla famiglia. Un'altra penna nera che entra nel paradiso di Cantore.
    Speriamo solo che i suoi libri ci permettano di mantenere vivo il ricordo.
    sven hassel
    duri a morire

  10. #30
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055
    Citazione Originariamente Scritto da picone

    Un'altro che se ne va, apprendo ora la notizia leggendo il forum, anch'io Peo non l'ho mai voluto disturbare e adesso un po' di rimpianto ce l'ho.
    Ho apprezzato i suoi libri, ha saputo dar voce a quanti come lui hanno sofferto in guerra, ma ha anche descritto la montagna e la natura con una dolcezza infinita.
    Un ulteriore opera per cui io l'ho sempre apprezzato è il film "I recuperanti" ,scritto assieme ad Ermanno Olmi e Tullio Kezich, in cui descrive le dure condizioni di vita delle genti dell'Altopiano nel dopoguerra.
    Adesso me lo voglio immaginare lassù, assieme a Giuanin e a tutti gli altri che "a baita" non son riusciti a tornare.
    Come dici tu Picone ha saputo dare con una straordinaria dolcezza l'immagine della sua montagna, della sua gente con i suoi drammi e la vita di tutti i giorni.
    Ha descritto i paesaggi con la gente che li ha vissuti.
    Penso che avvertirò sempre la sua presenza camminando per i sentieri e i boschi del suo Altipiano.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •