Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 71

Discussione: M 33

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    177
    Nessuno ha detto che l'elmo PAA non va, fermo restando al guscio poichè non ho la competenza di giudicare la decal PAA.
    Inoltre non penso che il lavoro di Lafitte sia riduttivo o schematico, ma si è attenuto ai dati in possesso fino ad oggi.

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Beh, sulla decal non mi pronuncio, anche io è la prima che vedo, però a rigor di logica ci credo.
    Se non l'ho vista vera tanto meno ne ho viste false e mi chiedo chi le farebbe.

    Comunque, io ho cercato per questi benedetti rivetti di esporre alcune nozioni, dato che sembrava che nessuno volesse partecipare alla discussione; che non è facile l'ho detto in tutte le lingue perché le differenze, se ci sono, fra questi tipi di rivetti, sono davvero minime.

    Del resto l'elmetto PAA, che mi sembra nessuno mette in dubbio, è una prova (o diciamo un indizio) che rivetti senza scalino con foro svasato sono stati usati nel periodo bellico.

    Non è l'unico esempio; diciamo che in altri momenti qualche altro l'ho visto, alcuni li ho avuti per le mani e onestamente magari anch'io ne ho scartati considerandoli postbellici "falsificati"; posso pensare che ho sbagliato, in qualcuna di quelle occasioni.
    Oggi, relativamente a questo particolare, sono meno rigido.

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    177
    Citazione Originariamente Scritto da piesse

    Beh, sulla decal non mi pronuncio, anche io è la prima che vedo, però a rigor di logica ci credo.
    Se non l'ho vista vera tanto meno ne ho viste false e mi chiedo chi le farebbe.

    Comunque, io ho cercato per questi benedetti rivetti di esporre alcune nozioni, dato che sembrava che nessuno volesse partecipare alla discussione; che non è facile l'ho detto in tutte le lingue perché le differenze, se ci sono, fra questi tipi di rivetti, sono davvero minime.

    Del resto l'elmetto PAA, che mi sembra nessuno mette in dubbio, è una prova (o diciamo un indizio) che rivetti senza scalino con foro svasato sono stati usati nel periodo bellico.

    Non è l'unico esempio; diciamo che in altri momenti qualche altro l'ho visto, alcuni li ho avuti per le mani e onestamente magari anch'io ne ho scartati considerandoli postbellici "falsificati"; posso pensare che ho sbagliato, in qualcuna di quelle occasioni.
    Oggi, relativamente a questo particolare, sono meno rigido.
    Di certo io e silent ce ne abbiamo messo di tempo per attirare nuovamente l'attenzione su questo elmo.

    Resto comunque dell'opinione non si tratta di elmetti di 4°tipo(not.lafitte) ma di rivetti di 2°/3° tipo con qualche alterazione di fabbricazione, come hai illustrato prima anche tu, del rivetto 4°tipo non mi pare che abbiano proprio nulla anche per la loro forma tronconica.

  4. #34
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286
    Infatti, l'interesse verso questa discussione non è mancato!
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  5. #35
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Citazione Originariamente Scritto da piesse

    Beh, sulla decal non mi pronuncio, anche io è la prima che vedo, però a rigor di logica ci credo.
    Se non l'ho vista vera tanto meno ne ho viste false e mi chiedo chi le farebbe.

    Comunque, io ho cercato per questi benedetti rivetti di esporre alcune nozioni, dato che sembrava che nessuno volesse partecipare alla discussione; che non è facile l'ho detto in tutte le lingue perché le differenze, se ci sono, fra questi tipi di rivetti, sono davvero minime.

    Del resto l'elmetto PAA, che mi sembra nessuno mette in dubbio, è una prova (o diciamo un indizio) che rivetti senza scalino con foro svasato sono stati usati nel periodo bellico.

    Non è l'unico esempio; diciamo che in altri momenti qualche altro l'ho visto, alcuni li ho avuti per le mani e onestamente magari anch'io ne ho scartati considerandoli postbellici "falsificati"; posso pensare che ho sbagliato, in qualcuna di quelle occasioni.
    Oggi, relativamente a questo particolare, sono meno rigido.
    Ho lasciato volutamente che il discorso procedesse senza influenzare
    nessuno con le mie idee che non sono certo quelle di L. e di altri che la pensano come lui,ma non per partito preso, bensi' perché elmetti con rivetti di questo tipo, se ne sono visti piu' volte e
    da quanto visto,sono stati 'regolarmente' bollati come accrocchi.
    L'elmetto in questione e' tutto' giusto', dalla decal fino ai rivetti.I rivetti di questo tipo, non facili a vedersi sono coevi agli altri con lo scalino e tanto per fare una data, sono gli stessi
    presenti su di un elmetto da paracadutista Mod.1941, tipo senza paranaso la cui foto a colori 'd'epoca' mostra un carabiniere paracadutista sugli attenti.Credo ve lo ricordiate.C'è qualcuno di differente corrente rispetto alla mia e di molti altri che non ha mai
    voluto commentare questa foto, nonostante l'evidenza fotografica.
    Che sia taroccata la foto? Ma perché dovrebbe esserlo? Tutto cio'
    che non si conosce e' falso? Su ragazzi... non scherziamo!![)]PaoloM

  6. #36
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    910
    A volte si ha paura di quel che non si conosce.
    Nec recisa recedit

  7. #37
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286
    Qui nessuno ha o ha avuto paura! <font color="red">Lo ripeto per l'ennesima volta, dopo che è stato detto già* per due volte... Nessuno MAI ha detto o in qualche modo ammesso che si tratta di un tarocco o un falso!!!</font id="red">
    Sono state semplicemente e umilmente chieste informazioni più precise e dettagliate su affermazioni dette a riguardo di questo tipo di rivetto bellico simile al post-bellico!
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  8. #38
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Silent,non c'è bisogno che ti accalori, infatti già* e' caldo di suo !Io l'ho detto subito nel mio unico intervento che l'elmetto e' buono ed avevo il diritto di farlo.Invece il discorso è rapportato al tipo di rivetti che qualcuno si ostina ancora a considerare postbellici ! E' bene che il discorso invece non venga generalizzato (non mi riferisco a nessuno in particolare), perché a volte il contributo di chi non ha mai visto certi oggetti, non e' fattivo ed utile per
    gli altri, che come giustamente Cariatide62 ha detto (mi pare senza ombra di polemica con alcuno)puo' ingenerare paura nelle scelte.Tutto qui.Cio' e' valido per i rivetti del '33, ma anche per tutto cio' che non si conosce e che quindi puo' ingenerare leciti dubbi.[]PaoloM

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    177

    Re: M 33

    Vedo solo ora che il discorso è proseguito in maniera piuttosto interessante,
    però mi sembra che qui parliamo due lingue diverse.
    Ammesse le due correnti di pensiero, che è lecito che ci siano e sulle quali potremmo
    parlare per giorni senza arrivare ad una conclusione soddisfacente, torniamo all'elmetto
    in se, ne io ne Silent abbiamo mai bollato l'elmo per via dei rivetti o per via della decal!

    E' stato, piuttosto, sottolineato che i rivetti di questo elmo, almeno secondo me, non
    sono quelli a cui fate riferimento voi...tutto qui, senza entrare nel merito della disputa
    sul fatto che siano bellici o meno, e senza nulla togliere all'elmetto in questione.

  10. #40
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769

    Re: M 33

    Su segnalazione di Inno leggo ora il topic su questo PAA.
    Al momento non esprimo alcun parere sull' elmo in questione in quanto è il genere di pezzi che bisogna esaminare de visu per farsi un' idea.
    Proprio a causa dei rivetti atipici bisogna porre attenzioni su tutti i particolari. Personalmente non ritengo che possano trovarsi varianti "rare" di rivetti bellici ma come giustamente dice Piesse degli esmplari mal fabbricati, c'è da dire infatti che non credo fosse semplicissimo realizzate tale tipo di rivetti in quanto stampi e punzoni dovevano lavorare su di un pezzo unico di acciaio che nel contempo doveva essere reltivamente duttile ma resistente alle sollecitazioni, la forma del rivetto accentuata ancora di più sul III° tipo fa in modo che lo stesso lavori come una molla nel trattenere saldamente il cerchio al guscio.
    Certo è che per questo esemplare focalizzerei le mie attenzioni su dei particolari visibili a tutti, senza alcuna vena polemica:

    1) I rivetti del soggolo (verniciati neri? bruniti? In ferro, ottone?)
    2) La decal ( In carta? altro supporto? Serigrafata? L macchia beige a fianco della parte superiore della "P" è parte di essa o del collante utilizzato per il suo aggrappggio?
    Trova confronti con altri esemplari, le decal in ambito italico hanno avuto utilizzi abbastanza limitati)
    3) in alcune foto l'elmo pare avere 2 strati di vernice ma forse p solo un effetto foto, è interessante però notare la diversità* di colore tra cerchio e interno dell' elmo, cosa possibilissima durante l'allestimento dell' elmo con accessori provenienti da più linee di fabbricazione, su questo esemplare si nota anche una sfumatura particolare all' intorno delle linguette dell' areatore.
    Anche sui rivetti sembrerebbero insistere 2 colorazioni ma forse sono solo effetti ottici dati dalla foto con flash che comunque contrasta fortemente le zone verniciate da quelle rugginose.

    L' imbottitura sembrerebbe del tipo in similpelle/tela cerata di tipo relativamente morbido al tatto diversa dal tipo che tende a cristalizzare, è un tipo normalmente utilizzato sugli elmi non balistici allestiti con materiali più poveri.

    Non mi pare di aver letto alcun giudizio di Inno in merito all' elmo ma solo delle perplessità* anche da me condivise in merito alla variante di rivetti.

    Seguono foto con i punti descritti.
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •