Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 24

Discussione: M 40 LW

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Nella pen'ultima foto i due colori si distinguono bene.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    Citazione Originariamente Scritto da MULON

    Nella pen'ultima foto i due colori si distinguono bene.
    Ho fatto apposta quella foto per farvi vedere meglio possibile le due colorazioni, per meglio dire quel che rimane delle due colorazioni.
    Comunque dai vediamo, domani non mi è possibile ma mercoledi o giovedi vedo di fare ulteriori foto dell'interno e della colorazione.
    [ciao2]

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    L'elmetto nell'insieme pare in ordine, però io un paio di dubbi ce li ho.
    Le circostanze del ritrovamente farebbero pensare ad un oggetto non certo tenuto in condizioni ottimali per cui, la rete prima di tutto; da quel che si vede dalle foto non sembra assolutamente che ci sia stata una lunga convivenza tra rete e elmo, altrimenti la ruggine prodotta dalla rete stessa avrebbe marcato decisamente l'elmo; poi, anche a me la pelle lascia più di un dubbio; non è tanto problema di numero di patte, in quanto questo era legato anche un po' alla taglia, è proprio lo stato generale, molto nuova (magari è anche dovuto alle applicazioni di vasellina) che contrasta molto con le condizioni dell'elmetto; se poi come affermi l'elmo era un contenitore per segatura, guarda che negli anni questo sarebbe diventato un "allevamento" di animaletti che avrebbero inevitabilmente mangiucchiato la nostra pelle.

    Bisognerebbe vederlo dal vero per farsi un'idea più precisa.

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    E io purtoppo non so neppure da quanto tempo la segatura fosse li dentro, vecchia non sembrava, cioè compatta non lo era tanto è vero che quando lo tirai giù capovolgendolo mi beccai una mezza doccia di segatura.
    [ciao2]

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Dò la mia opinione ma meriterebbe che l'elmo fosse esaminato dal vero e visto meglio, magari anche in particolari fotografici macro. Il guscio mi pare ottimo, ma mi pare anche e sottolineo pare, è solo una sensazione la mia, che sia la rete e sia l'interno siano stati rimessi per abbellire l'elmo e completarlo, magari davvero senza alcun altro scopo particolare. Sull'originalità* dei complementi ho guardato e riguardato le foto più volte ma mi spiace non mi convincono, ho qualche dubbio, sia sul tipo di pellame che sulla rete. Purtroppo come sempre le foto a volte non ci aiutano e possono ingannare. Ciao

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    Ecco le ulteriori foto che vi avevo promesso, scostando il pellame si vedono ancora i rimasugli di segatura.


    Immagine:

    122,44Â*KB

    Immagine:

    111,15Â*KB

    Immagine:

    114,35Â*KB

    Immagine:

    131,56Â*KB

    Immagine:

    81,82Â*KB

    Immagine:

    93,36Â*KB

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Como
    Messaggi
    4,434
    Da queste foto,posso solo che riconfermare la mia impressione sull'interno! a me pare proprio post bellico! cerchio e sopratutto i marchi impressi nel cerchio,sono assai strani,comunque anche dai rivetti si nota il rimontaggio.
    Il dubbio è fastidioso, ma la certezza è degli imbecilli.

    Certi libri sembrano scritti non perché leggendoli s’impari, ma perché si sappia che l’autore sapeva qualche cosa.

    Saluti Enrico
    Pz.65

  8. #18
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Panzer, scusami, si fa solo per parlare.
    Come fai a dire postbellico?
    o è riproduzione oppure i postbellici sono completamente diversi.

    Vorrei ricordare una cosa che spesso si dimentica: gli elmetti tedeschi di foggia SIMILE a quelli bellici sono stati prodotti, dopo la guerra, solo a partire dal 1956, anno in cui fu approvato dai Paesi vincitori la ricostituzione di un piccolo esercito nella Repubblica Federale; c'è un "vuoto" minimo di 11 anni, le tecnologie nel frattempo erano molto cambiate e gli elmetti che ricopiavano il vecchio Stahlhelm erano diversi sia nel guscio che soprattutto nell'interno: probabilmente anche le Ditte produttrici non erano neppure più quelle del periodo bellico; a parte quelli con l'imbottitura sostenuta da un bullone cupolare saldato all'interno della calotta, ma anche quelli che riprendevano il sistema del cerchio coi rivetti erano completamente diversi, molto semplificati, in quanto era scomparso il concetto di cerchio e controcerchio, la pelle fissata direttamente sul cerchio (anche in materiale plastico) a sua volta fissato all'elmetto con rivetti peraltro nemmeno dotati dei classici controrivetti; in più il soggolo era anch'esso fissato direttamente e solidamente al cerchio e non più con i classici gancetti, ne tantomeno smontabile; infine la pelle, che potrebbe somigliare a quella bellica ma intanto era di tipo "regolabile" ovvero non cucita sul retro, anche se qualche "furbino" la cuce per cercare dio confondere le idee, ma soprattutto, e questo non si falsifica, corredata nella parte frontale di una serie di piccoli fori che avevano lo scopo di far evaporare il sudore.

    Tornando all'elmetto di Green, pur avendo anch'io delle perplessità* che più sopra ho espresso, direi che queste ultime immagini non mi creano alcun sospetto: il marchio sul cerchio è forse stampato "pesante" ma non lo trovo strano; anche i rivetti non mi creano particolari sospetti; la piccola piegatura che si intravede non è necessariamente indice di rimontaggio, ma semplicemente un fatto che può avvenire nel montaggio; se prendete un rivetto vergine, anche copia, non c'è problema, e lo montate, si procede così: si introduce il rivetto, si appoggia la faccia esterna su una superficie tipo legno, dura ma che non lo danneggia, dall'interno con una mano e un attrezzo che può essere un cacciavite o qualcosa del genere, si preme al centro del controrivetto in posizione, tale da far aderire il più possibile rivetto, guscio e controrivetto, quindi con l'altra mano si piegano le due linguette; si lascia il tutto e con un piccolo martello in plastica dura o legno si battono leggermente le linguette per stringere ancora il tutto; a questo punto è molto facile che in corrispondenza della piegatura del cerchio appaia quella piccola piega che si vede nei rivetti dell'elmetto in esame.

    Per inciso, se si prendono dei rivetti vecchi e piegati e li si raddrizzano con attenzione, poi si rimontano, sfido a dire da una foto che son rimontati.

    Infine, altro particolare che depone della bontà* delle parti metalliche dell'interno dell'elmetto, sono le lamelle del controcerchio verniciate in verde, cosa che nelle copie non mi risulta che nessuno faccia.

    Ti dirò, ho ancora delle perplessità* sulla pelle, ma da queste foto sono forse un po' diminuite.

    Permane il dubbio, e qualcosa di più, sulla rete, qui sinceramente confermo l'impressione di una convivenza troppo breve.
    Ma tutto ci può stare, anche che la rete sia stata messa poco prima dell'abbandono da parte del soldato, e che l'elmetto sia stato conservato fin da subito in ambienti sani e asciutti; e chi lo sa?

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175
    Io questo elmo lo trovai circa una decina di anni or sono e lo trovai così come lo vedete, trattai più volte la pelle con della vasellina nel tentativo di non far sciupare ulteriormente l'interno,(all'interno, sotto la pelle vicino al cerchio c'è anche una striscia di feltro un pò smangiucchiata dalle tarme, non ho potuto fare foto perchè dovrei tirar fuori la pelle ed è molto secca dove c'è quella macchia scura) però così facendo la pelle iniziò a prendere un colore rossiccio che si vede anche in foto, così come per la rete, non toccai nulla, anche se in un primo momento ero intenzionato a toglierla perchè sciupata sulla parte anteriore; in seguito sostituii solo il soggolo in quando al momento del ritrovamento l'elmo ne era spovvisto.
    Ora date le circostanze di tale ritrovamento non posso dubitare dell'interno, cosa che è del tutto lecita a chi ha dei dubbi, io so per certa la provenienza dell'elmo, un altro qualsiasi utente del forum no, non può saperlo, si deve fidare di quello che dico io e posso capire ED è LECITO qualsiasi dubbio da parte vostra.
    [ciao2]

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    sbaglio oppure le linguette ed il cerchione sono di colore verdolino? di solito di questo colore è sinonimo di genuinità*.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato