Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 22

Discussione: M1 vietnam

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: M1 vietnam

    Caspita, hai scoperto di avere basi di partenza per rimontare almeno tre o quattro modelli differenti!

    Ottima motivazione per imparare di più in materia e frequentare fiere ed appassionati alla ricerca delle parti mancanti!

    E' bello discutere ed imparare insieme, nò!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    248

    Re: M1 vietnam

    Centerfire mi ha tolto letteralmente le stesse parole di bocca.
    Quoto integralmente, e tutto sommato hai avuto fortuna.

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    114

    Re: M1 vietnam

    La fortuna del principiante!!!
    ahahahah
    grazie

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    114

    Re: M1 vietnam

    Citazione Originariamente Scritto da Spooky
    Lo sweatband reca la data di stipula del contratto del 1979 (lo leggi nellla seconda cifra del codice DLA - Defense Logistic Agency), il modello è identico a quello usato sugli M1 "Vietnam" ma la datazione è successiva; il soggolo in nylon con mentoniera integrale è stato ufficialmente introdotto sugli elmetti M1 USA a partire dal 1976: è stato distribuito anche come kit a parte allo scopo di sostituire sul campo tutti i soggoli di vecchio modello, la modifica poteva essere effettuata dallo stesso soldato in pochi minuti col solo aiuto di un cacciavite. Il guscio mi sembra un "rear sem" con giuntura posteriore, a mio parere è di produzione sicuramente post-bellica anche se la tonalità della verniciatura esterna non mi sembra proprio quella degli M1 risalenti agli anni '60/'80... difficile comunque giudicare dalle sole immagini, la sfumatura della vernice potrebbe essere falsata dalla luce o dal flash della macchina fotografica. Il telino, come già detto, è in mimetismo woodland e risale sicuramente agli anni '80: nelle falde interne dovresti trovare i codici con le specifiche, da quelli è semplicissimo risalire all'anno di fabbricazione.

    Per il resto sono d'accordo con M1enrico: 250.000 lire per questo tipo d'elmetto 25 anni fa è un prezzo veramente improponibile (ribadisco, per me si tratta di una bufala del venditore...): prima dell'avvento del famigerato euro riuscivo a comprare degli elmetti "Vietnam" praticamente nuovi di magazzino con tutte le parti coeve dell'epoca e i marchi risalenti alla metà degli anni '60 a 50- 60.000 lire.... Tieni presente inoltre che i telini "Vietnam" (detti anche "leaf pattern" o più propriamente "tipo Mitchell") sono stati prodotti sino al 1974 e usati ancora sin verso la fine degli anni '70 (si vedono ancora in molte foto delle truppe USA in addestramento in Europa nel corso delle varie esercitazioni "Reforger"): sono stati inoltre distribuiti a molti eserciti dei paesi arabi nel corso della prima guerra del Golfo (1990-1991) impiegandoli dal lato a colorazione "desertica"...
    Ciao Spooky la sweat band posso inserirla in un liner di che tipo? Per quale tipo di elmetto?
    Il soggolo con mentoniera posso usarlo insieme alla sweat band?
    Che elemtto veniva usato negli anni 80 per abbinarci il telino?
    Grazie.

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: M1 vietnam

    Il liner più adatto per completare il tuo elmetto è quello introdotto a partire dal 1972 con sistema di sospensione separabile ("detachable suspension"): questo tipo di liner è stato fabbricato fino agli inizi degl anni '80 e cioè fino alla sostituzione dell'elmetto M1 con il PASGT in kevlar. Il soggolo con mentoniera è stato introdotto ufficialmente nel 1976. Riassumendo, puoi cercare di completare il tuo M1 con un liner risalente alla seconda metà degli anni '70 tenendo buono quindi sia il guscio con il soggolo a mentoniera, sia la sweatband marcata 1979, sia il telino tipo "woodland" che, nel tuo caso, dovrebbe risalire ai primi anni '80. Ad essere pignoli potresti cercare un telino "ERDL" (o "RDF" che dir si voglia) del tipo fabbricato fino al 1981, dipende però dalla datazione del liner. I liner con sospensione separabile si trovano con estrema facilità e a prezzi il più delle volte irrisori, quindi non dovresti avere difficoltà a completare un buon M1.

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    114

    Re: M1 vietnam

    Per ora ho aggiunto telino, elastico e liner...
    Il guscio è più grande del liner e quest'ultimo con il minimo urto cade via.
    Come posso sistemare sta cosa?
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    94

    Re: M1 vietnam

    è un"F**k you" quello che si scorge sul lato??
    Gran pezzo!!

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: M1 vietnam

    OK, direi che l'assemblaggio sta venendo bene, ti manca di recuperare il soggolo del guscio e poi avresti un M1 "Vietnam" abbastanza corretto in tutti i suoi particolari (resta da leggere la datazione dello sweatband). Il fatto che il liner "balli" all'interno del guscio è abbastanza strano ma non insolito, nell maggior parte dei casi lo spessore costituito dalle falde del telino dovrebbe bastare per rendere più solidale tutto l'insieme. Prova eventualmente a spessorare ulteriormente il guscio (magari con della carta o con strati di nastro adesivo applicato internamente) e la cosa dovrebbe andare a posto...

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Veneto
    Messaggi
    200

    Re: M1 vietnam

    Magari pochi lo hanno notato...comunque i telini vanno benissimo su gusci delle dimensioni dell'M1 bellico, mentre su quelli di fine anni '70, un pò più piccoli, sono abnormi e la stoffa crea uno spessore esagerato, tanto che il liner fatica ad entrare.
    Vi è mai capitato di notare telini che vengono tagliati in corrispondenza dei ganci mobili del guscio per far passare il soggolo attraverso la stoffa?
    M1.Enrico

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: M1 vietnam

    Citazione Originariamente Scritto da m1enrico
    Magari pochi lo hanno notato...comunque i telini vanno benissimo su gusci delle dimensioni dell'M1 bellico, mentre su quelli di fine anni '70, un pò più piccoli, sono abnormi e la stoffa crea uno spessore esagerato, tanto che il liner fatica ad entrare.
    Vi è mai capitato di notare telini che vengono tagliati in corrispondenza dei ganci mobili del guscio per far passare il soggolo attraverso la stoffa?
    Non so se la cosa dipende dalle dimensioni diverse del guscio degli M1 post dagli M1 bellici, ma comunque faccio notare che nel corso della produzione dei telini in mimetismo Mitchell "Vietnam" ci si accorse di questo inconveniente e s'intervenne rendendo più "profondo" lo sguscio tra i lembi centrali del telino in modo tale che, appunto, le falde del "cover" non si sovrapponessero ai ganci del soggolo. Un'altra cosa da tenere presente è che lo spessore dei liner è cambiato più volte nel corso del tempo: i liner originali in fibra erano abbastanza sottili ma a partire dalla seconda metà degli anni '60 cominciarono ad essere fabbricati dei nuovi liner in fibra di nylon (che in teoria dovevano garantire una protezione balistica migliore) che erano notevolmente più spessi di quelli del modello precedente, di conseguenza calzano assai meno bene sul guscio specialmente in presenza del telino. Mi sembra che il liner di lucas appartenga proprio a quest'ultim versione come si può evincere dalla particolare colorazione verdastra dell'interno. Anche tra gli stessi liner si possono riscontrare delle piccole differenze dimensionali dovute al processo produttivo proprio di ciascun fabbricante.

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato