Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: M16 con imbottitura 1933

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    352

    M16 con imbottitura 1933

    Ho acquistato, senza pensarci su tanto, questo M16 italiano con accessori M33, vorrei chiedere un parere agli amici del Forum.

    Descrizione:
    Esternamente tutto in regola, colore g/v un po' scuretto, verniciatura non certo recente e data bene. All`interno (marcato in una piastrina del sottogola "corona AT15": finora credevo che dopo AT venisse la data di produzione, qua è evidente che il numero ha un altro significato) troviamo l`armatura del 33, privata della parte superiore: resta soltanto il cerchione, su cui sono stati ricavati dei fori (fatti a regola d'arte, non dei semplici buchi insomma) per l`attacco alle lamelle del guscio. All`imbottitura sono stati tagliati i "denti" del feltro interno, cosa che poteva anche essere evitata, forse intralciavano il montaggio. Dentro il guscio sono stati chiusi, mediante saldatura, due buchi (uno è riaffiorato) che penso fossero per il fregio pentagonale anni `20 o simile . Il sottogola è un 33 canonico, senza marchi di sorta, e attacca alle lamelle dell`imbottitura, i vecchi anelli M16 essendo stati tagliati via.

    Vorrei propendere per un ricondizionamento UNPA o reparti territoriali/costieri, fare un falso distruggendo un 33 originale sarebbe stato da pazzi, un po' meno forse partendo da uno di quegli ibridi anni '50 con guscio kaki e imbottitura bellica. Voi che ne pensate, avete già* visto qualcosa del genere?
    Saluti

    Odysseios

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    145
    Ciao Ody,
    eccoti riproporre il dubbio amletico di ognuno di noi.....senza riferimenti precisi precipitiamo ogni volta nel campo delle supposizioni ed è solo su quelle che possiamo confrontarci.....
    Allora, io personalmente di rimontaggi vari ne ho visti diversi, inclusi quelli con imbottiture di '33.
    Sinceramente nel tuo caso propendo più per un lavoro fatto di recente, magari anche a regola d'arte ma non databile in un lontano passato, partendo da un buon guscio di Adrian anni '20.
    Francamente non vedo perchè eliminare gli anelli originali per il soggolo, potendone realizzare uno anche ex-novo della giusta dimensione.
    Stesso discorso vale per il cerchione dell'imbottitura, montato utilizzando le originarie lamelle di fissaggio.
    Insomma, ritengo sia un lavoro fatto senza volerci perdere poi tanto tempo, magari solo per completare l'elmo e metterlo "in circolo"....chi opera in questo modo abitualmente non si ritiene affatto pazzo, puoi credermi!!!! Fante.
    " .... il comandante tedesco non ha, come me, duemila anni di civiltà alle spalle! "

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ciao Odysseios, a vederlo così il colore sembrerebbe I guerra, quindi la partenza del ricondizionamento è dalla metà* degli anni venti con l'introduzione dei fregi a placca m.25, successivamente all' inizio degli anni 30 vennero chiusi mediante saldatura in contemporanea all' adozione dei fregi a mascherina in vernice nera,
    Elmi m.16 con l'imbottitura del 33 se ne sono visti, più spesso nella versione in tela cerata, e con colore del tutto identico al grigioverde I° tipo usato sui 33, elmi tali furono utilizzati nella guerra di Spagna e durante la II guerra mondiale come giustamente hai fatto notare.
    Meno tipico è l'uso del classico cerchione in ferro del 33 (anche se modificato)in quanto si ricorreva semplicemete all' uso delle imbottiture direttamente bloccate dalle linguette metalliche già* presenti su dale tipo di elmo, spesso poi negli anni 30 i m.16 modificati portavano il soggolo a scorrimento simile a quello utilizzato durante la I guerra mondiale, però verniciato nel tipico grigioverde scuro serrato dal rivettino a pressione presente anche sui soggoli del 33.
    Sarebbe interessante, se possibile, esaminare la modifica del cerchione operata per alloggiarvi le linguelle metalliche.
    Altro particolare da esaminare sono le piastrine che ritenevano il semicerchio superiore dell' imbottitura per il 33, sono state spezzate (in tal caso dovrebbere essere presente la rimanenza della linguella in acciaio flessibile rivettata al cerchio inferiore) o se in realtà* sono del tutto assenti (cioè mai montate) in questo secondo caso se ciò fosse vero si potrebbe presupporre una fabbricazione ad hoc proprio per questi m.16 modificati.
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    352
    Ciao ragazzi e grazie per i vostri commenti.
    Lafitte,
    il cerchione aveva la parte superiore che è stata asportata, sia pure con una certa attenzione; chi non conoscesse l'anatomia dell'M33 probabilmente non se ne accorgerebbe se non passandovi le dita. La modifica per l'alloggiamento delle linguette è stata fatta ugualmente abbastanza ad arte, praticandovi dei fori circolari con un qualche attrezzo o pinza. Insomma ci hanno perso un po' di tempo, potevano montare direttamente la pelle sulle linguette che sarebbe stato anche meno sospettabile, non capisco perché non abbiano optato per questa possibilità*: diciamo che per fare Roma-Milano sono passati da Napoli. Mi è anche venuto il sospetto che si trattasse di un elmo da usarsi negli attuali caroselli storici di certi reggimenti dell'esercito...
    Saluti

    Odysseios

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Per quanto ne so io, i ricondizionamenti di elmetti Adrian o M.16 con
    imbottiture M.33 vennero fatti per reparti civili o reparti di seconda
    fila.In genere il cuoio era montato su di un cartoncino e fissato all'elmetto
    tramite le lamelle presenti su quegli elmetti. Non mi e' mai capitato di
    vedere un'imbottitura M.33 con cerchione originario, montato direttamente.
    Tutto puo' essere, ma ho i miei dubbi.
    Ciao[8D]PaoloM

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593
    Non è il primo che vedo...e uno di quelli che ho visto era su Ebay anni fa e veniva (mi par di ricordare) addirittura dall'Australia..
    Ne ho visto anche uno di recente in zona Milano, esattamente identico a quello di Odysseios, ma verde chiaro e di taglia piccola. Era in un lotto di 2 adrian.
    Purtroppo era stato rimaneggiato esternamente (secondo me riverniciato). Cuffia e soggolo del 33 assolutamente regolare
    Il cerchione del 33 (rigorosamente bellico) era montato forzando le linguette in fori praticati nel cerchione. Non aveveva traccia di fori risaldati o richiusi.
    Purtroppo il venditore (almeno per me) ha sparato troppo forte, ma credo che l'abbia venduto senza problemi...
    Ciao
    Un cordiale saluto!
    Vediamoci anche in Facebook, nel gruppo "Sardegna - Bunker Archeologia - Memoria e futuro."

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    298

    Re: M16/33 (?)

    non ce l'ho più ma l'ho sempre giudicato buono.
    a voi.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #8
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: M16/33 (?)

    Ricondizionamento d'epoca senz'altro! Guarda un po' che lavoro!? PaoloM

  9. #9
    Moderatore L'avatar di hulk50
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    TORTONA(ALESSANDRIA)
    Messaggi
    1,804

    Re: M16/33 (?)

    domandaerchè non vedo le foto del primo elmo postato?
    .....IO SONO E SARO' SEMPRE TUO AMICO! LUNGA VITA E PROSPERITA'!

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: M16/33 (?)

    Ciao, l'elmo e' interessante per le soluzioni spesso improvvisate per recuperare la funzionalita' di un elmo. Possiedo un 33 taglia 58 con adattato all'interno un cerchione taglia 60. I lati del cerchione in corrispondenza dei rivetti sono stati piegati mediante sovrapposizione a colpi dimartello per adattare il grande cerchione di un guscio taglia prima in un guscio taglia seconda. Una volta poi mi e' capitato di vedere un M35 tedesco con montata l'armatura di un 33. All'epoca gridai allo scandalo ma ripensandoci, chissa', forse era anche autentico nella soluzione originale che presentava. Ciao.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato