Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: M16 italiani azzurri

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705

    M16 italiani azzurri

    ciao a tutti!
    Qualcuno ha notizie più precise delle mie sui famosi M16 italiani dipinti di prima mano in azzurro?
    ciao
    Mauro []

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ciao Mauro, ti confermo di averne visti alcuni con tale colore direttamente verniciati così dalla fabbrica ma purtroppo non sono mai riuscito a pigliarne uno, in particolare mi ricordo di uno stupendo 133° Beneventi con fregio a mascherina, in tonalità* di blu molto simile a quelli francesi, altri che mi ricordo senza fregio potrebbero esssere stati utilizzati anche dai reparti di fanteria di marina, ma manca qualsiasi info in merito purtroppo, con tonalità* più tendenti al grigio azzurro e ritinti potrebbero invece appartenere alla marina ed utilizzati negli anni venti!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    ciao lafitte
    Interessante il fatto che tu ne abbia visto uno di fanteria! Tutti quelli che si sono visti erano di cavalleria oppure senza fregio (ovvio che questi potrebbero essere stati utilizzati da chiunque). Un punto fermo sono quelli del museo della cavalleria di Pinerolo (fregiati e no). Forse per questo motivo si è sempre parlato di cavalleria... Ne conosco anche di nati azzurri ritinti in verde e fregio... cavalleggeri...Comunque parlavo proprio di quelli azzurri Gris artillerie non di quelli post, una curiosità* il 133° che tipo di interno aveva??
    ciao e grazie
    mauro

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ciao Mauro, bella domanda! se non ricordo male aveva l'interno in cerata ma potrei sbagliare, sicuro era sicuro perchè veniva da una vecchia collezione privata austriaca, poi parecchi pezzi finirono a Trieste e successivamente girati in zona, in effetti il 133 non fu riformato dopo l'ottobre-novembre del 17 credo, in quanto solo alcuni battaglioni si salvarono dalla sacca in cui il XII corpo d'armata fini, nella zona delle prealpi carniche pordenonesi.
    Con fregi cavalleria io non ne ho visti, credo potessero essere le prime partite di m16 prodotte, in concomitanza con gli ultimi francesi blu senza fori arrivati in Italia, successivamente, credo per l'appunto dopo la metà* del 16 tutto si preferì tinto in grigioverde, adrian blu compresi!!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    Ciao Lafitte
    si in effetti il 133° e 134° furono disciolti il 21 novembre 17 (S.Pietro in Gù) ed i loro elementi furono assegnati quali complementi ad altre unità*.
    Strano, in ogni caso, il fatto che ancora in una data tra il 16 e la fine del 17 si colorassero dei 16 in azzurro. Dalla Francia gli ultimi 15 arrivarono prima senza vernice (pare) e poi, gli ultimi, verdi (ci son parecchi 15 verdi con marchi francesi). La produzione dei 16 dovrebbe essere totalmente italiana, cosa ci fanno quindi dei 16 azzurri? Prodotti in Italia e verniciati d'azzurro quando arrivavano già* verdi dalla Francia? .Tu pensi invece che ci fu una sovrapposizione di produzioni (d'accordo anch'io) e che le prime partite di 16 furono azzurre? Ma già* con gli interni in tela cerata? I pochi che ho visto sono sempre di tela cerata....
    E se fossero stati prodotti in Francia? Mah! mistero
    ciao!
    mauro

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036
    Dai miei documenti i primissimi Adrian francesi M.15 Adrian, arrivarono in Italia col colore blue horizon e col fregio di Fanteria RF. Lo stesso Mussolini ne fa' cenno sul libro che ha scritto della sua esperienza al fronte.I successivi Adrian, senza fregi, arrivarono in Italia sempre di color bleu horizon, e senza forellini per applicarli.
    Questi elmetti blu,dopo che arrivarono gli M.15 Adrian grigioverdi, non vennero certo scartati. Ne ho avuti diversi, e non mi pare di dire
    un'inesattezza se li consideriamo da ufficiale, perché dopo li hanno
    quasi sempre adoperati loro corredati anche di fregi e gradi laterali dipinti a vernice, anche dopo l'entrata in servizio
    del nostro M.16 grigio verde con tela cerata per imbottitura.
    Di M.16 azzurri, ne ho visto solamente uno, forse della R. Marina,anche se a mia conoscenza l'elmetto della R. Marina a quell'epoca, sia che fosse un M.15 Adrian francese, sia che fosse un M.16 fatto in Italia,erano sempre grigio verdi, corredati o meno di fregio dipinto.Non vorrei che gli M.16 azzurri che si vedono in giro, siano appartenuti ai volontari nazionalisti nel periodo post WWI.
    Ciao[]PaoloM
    italiano

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    ciao a tutti
    scusate se come al solito rispondo con ritardo ma adesso sono in c... all'Africa (pe rora mozambico e ci dovro stare ancora...) per cui la connessione e quello che e (e non ci sono accenti sulla tastiera...)
    i 16 di cui parlo sono sicuramente 1gm se ne conoscono 3 al museo di pinerolo (tutti cavelleria) sono sen' altro prim tinta recentemente ne ho visto uno del 28 cvlg, tutto puo' essere ma finora non mi pare possano essere nazionalisti...scusate ma qui fa un caldo boia.... e letteralmente mi sto' sciolgiendo sulla tastiera [][][] nso che li fa freschino..... un coloroso saluto
    mauro

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato