Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: M33 alpini

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di swiss
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    90
    Ciao Gertro grazie per il tuo intervento. No non ha segni lasciati dall'accessorio portapenna.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da marpo Visualizza Messaggio
    No, non ho alcun motivo in particolare che mi fa pensare che tale fregio sia originale anche se obiettivamente mi vien da
    pensare, che un taroccatore anche principiante avrebbe senz'altro realizzato meglio tale fregio. Tutto qui. PaoloM
    E' quello che penso anch'io
    Ciao e grazie per la risposta

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,046
    Spesso mi sono espresso negativamente su elmetti che sono stati chiaramente ri-fregiati, quindi non volevo che il mio intervento fosse interpretato in quel senso, poiché in questo caso non ho certezze: proprio per la tecnica con cui il fregio è stato realizzato che non è la solita sbombolettata con vernice lucida tipo ritocco carrozzeria automobile e la "patina" complessiva non mi sento di prendere una posizione univoca, il fatto che manchino i segni di un porta penna, non è un argomento definitivo, lo stesso Marpo ci ha più volte ricordato di aver visto magazzini pieni di elmetti in attesa di un utilizzo che magari non e mai avvenuto, certo c'è da dire che i fregi da alpino sul mercato sono i più contraffatti, a tal proposito sarei grato a Gertro se riuscisse, compatibilmente con il regolamento del Forum, a postare, magari solo un dettaglio decontestualizzato, del fregio gemello...

    Swiss sei sicuro che quelle asperità sono tracce di ruggine che affiora, sembrano piuttosto delle scaglie imprigionate nella vernice tipo segatura, per intenderci...

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di swiss
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    90
    In effetti nelle parti dove c'è ruggine affiorata diciamo che "gratta" di più. Li la si sente appena però è presente solo in quel punto e su una falda laterale sempre nella parte inferiore, tra una scaglia e l'altra c'è comunque un po di spazio non è omogenea. Pensi davvero a tracce di segatura?
    In merito al porta penna vi chiedo lumi, so che in periodo bellico questo accessorio non venne distribuito a tutti i reparti, quindi nel dopoguerra si?

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,046
    No, il riferimento alla segatura era solo per far capire che sembra trattarsi di inclusioni a scagliette piuttosto che qualcosa di presente sul guscio tipo ruggine, sarà finita qualche impurità nella vernice usata o si sarà attaccato qualcosa sul guscio prima di colorarlo (più probabile altrimenti le impurità avrebbero otturato l'ugello della pistola a spruzzo...); circa il porta penna non saprei se la distribuzione di questo accessorio fu universale posso solo dire che nelle foto che mi ricordo, quando gli alpini portano l'elmetto il porta penna c'è...

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di swiss
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    90
    Ciao Adriano, grazie per le risposte

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato