Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 28 di 28

Discussione: M33 CAI Belgio

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    130
    A naso vedendo appunto le condizioni da "conservato nell'armadio dentro un sacco di tela" mi fanno pensare alla assoluta originalità dell'elmetto.....sembra veramente essere stato inserito in una macchina del tempo ed arrivato ai giorni nostri.... complimenti davvero!

  2. #22
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Questo e quello della ricostruzione su Uniformi &Armi sono sicuramente originali d'epoca.Comunque l'elmetto del CAI è molto raro ed io conosco poche persone (si contano sulle dita di una mano) che ne hanno uno originale.In origine il colore dell'elmetto CAI era il grigio verde classico. Successivamente, ma nel giro di pochi mesi dalla prima assegnazione ai reparti in Belgio,e' probabile che su elmetti grigio azzurri R. Aeronautica, siano stati applicatela decalcomanie d'ordinanza (fragilissime per la verita', non aventi nulla a che fare con quelle tedesche...).L'utilizzo dell'elmetto da parte di nostri piloti, e' solamente ipotizzata, infatti oltre a quella qui ripubblicata, tratta da un mio thread su Forum Militaria,esiste quella piu' famosadel pilota britannico della RAF con in dosso un elmetto M.33 ed il famoso fiasco, che apparentemente pero' non riporta alcun fregio.Ho chiesto spiegazioni all'IWM titolare dei diritti senza avere risposta. PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #23
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Citazione Originariamente Scritto da kleiner pal Visualizza Messaggio
    Immagino... e quindi molto falsificato...
    In realta' no, perché pochi conoscono il significato del 'gallinaceo' sulla fronte.PaoloM

  4. #24
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Due foto che ora ho sottomano.
    Un nostro aviatore di BR20 del CAI con elmetto senza decal:
    33 su BR20 del CAI.JPG

    E un pilota inglese coi suoi souvenirs di un aereo del CAI abbattuto. Anche qui l'elmetto M.33 e' senza fregi:
    CAI R. Aer.jpg

    PaoloM

  5. #25
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,591
    In questa foto il sergente R.Cavallar (a sx) con il maresciallo G.Ruzzin (al centro) ed un altro commilitone durante un momento di svago. (Dalla collezione di G.Ruzzin)

    image.jpeg

    Uomini del 20.mo Gruppo accolti da personale tedesco all'arrivo presso la stazione di Maldegem (archivio F.Raeman)

    image.jpeg

    Aviere del CAI impiegato come sentinella da un disegno di Vitali

    image.jpeg

    Uniforme da cerimonia di un tenente del CAI da un'illustrazione di Viotti

    image.jpeg
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  6. #26
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Il Viotti ha illustrato un Ten. Alfiere della R. Aeronautica, non CAI, difatti si vede il fregio normale della R. Aeronautica sull'elmetto.La bella tavola di Vitali, credo sia errata, infatti il fregio dell'elmetto non era quello.PaoloM
    caim33%20caip.jpg

  7. #27
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,591
    Ho riportato le didascalie così come riportate sul libro dell'ufficio storico dell'AM che tratta del CAI. Ho notato anche io la differenza, ma tant'è.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  8. #28
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Non hai alcuna colpa caro Max!.Fino a pochissimo tempo fa' non si sapeva dell'esistenza di questi elmetti col fregio particolare, che poi
    non era destinato solamente alla R.Aeronautica. Fu il caso, o forse anche la fortuna, che solo il CAI lo adopero' per le forze
    terrestri a guardia dei campi d'aviazione che i tedeschi avevano riservato ai nostri. L'idea di Mussolini, ma forse di Starace, era quella
    di guarnire di simili fregi gli elmetti di tutte le truppe italiane, R.Esercito compreso, che l'Italia avrebbe inviato per invadere la
    'perfida Albione' coi tedeschi.Fortuna volle che non ci siamo impelagati anche la' perché la Battaglia d'Inghilterra,persa da Göring con la sua LW
    (e in minima parte anche con i nostri aerei),la disse lunga sin dall'inizio con quale nemico si avesse a che fare.PaoloM

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato