Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 23 di 23

Discussione: m33

  1. #21
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,049

    Re: m33

    La differenza la percepisco anch'io, non è questo il punto, ma prefigurare degli scenari definiti, solo attraverso l'osservazione delle differenze tra i vari elmetti e soprattutto utilizzare queste formule come se fossero un dato di fatto mi sembra fuorviante, "arsenale", "fabbrica" mi sembrano delle localizzazioni prive di effettivi riscontri, conosci la localizzazione di questi arsenali, o il nome di qualche fabbrica, con la stessa credibilità potrei affermare che gli elmetti perfettamente ricondizionati provengono "da stabilimenti militari" e che quelli più artigianali sono stati realizzati presso "armerie o officine di reparto"; parlare di fabbriche alla luce delle incertezze che riguardano proprio questo aspetto, significa concludere che delle fabbriche civili hanno avuto l'incarico dall'esercito, di trasformare tonnellate di elmetti grigio verdi in elmetti kaki, sostituendo dove necessario, cuffie e sottogola, sverniciando i gusci separati dai cerchioni per sabbiatura oppure no, riverniciando solo l'esterno o tutte quelle configurazioni che si riscontrano in quegli elmetti definiti "di fabbrica" che comunque presentano caratteristiche ed accessori differenti, situazione questa poco plausibile considerando come è organizzato il lavoro in una fabbrica (il noto filmato dell'istituto LUCE, ce ne da un saggio), situazione più confacente ad uno stabilimento militare, come ce n'erano altri per munizioni, armi, calzature e vestiario...

  2. #22
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: m33

    Citazione Originariamente Scritto da adriano
    La differenza la percepisco anch'io, non è questo il punto, ma prefigurare degli scenari definiti, solo attraverso l'osservazione delle differenze tra i vari elmetti e soprattutto utilizzare queste formule come se fossero un dato di fatto mi sembra fuorviante, "arsenale", "fabbrica" mi sembrano delle localizzazioni prive di effettivi riscontri, conosci la localizzazione di questi arsenali, o il nome di qualche fabbrica, con la stessa credibilità potrei affermare che gli elmetti perfettamente ricondizionati provengono "da stabilimenti militari" e che quelli più artigianali sono stati realizzati presso "armerie o officine di reparto"; parlare di fabbriche alla luce delle incertezze che riguardano proprio questo aspetto, significa concludere che delle fabbriche civili hanno avuto l'incarico dall'esercito, di trasformare tonnellate di elmetti grigio verdi in elmetti kaki, sostituendo dove necessario, cuffie e sottogola, sverniciando i gusci separati dai cerchioni per sabbiatura oppure no, riverniciando solo l'esterno o tutte quelle configurazioni che si riscontrano in quegli elmetti definiti "di fabbrica" che comunque presentano caratteristiche ed accessori differenti, situazione questa poco plausibile considerando come è organizzato il lavoro in una fabbrica (il noto filmato dell'istituto LUCE, ce ne da un saggio), situazione più confacente ad uno stabilimento militare, come ce n'erano altri per munizioni, armi, calzature e vestiario...
    Ciao, vedi che ti sbagli. Gli elmetti noti usciti dagli arsenali, soprattutto dall'arsenale di La Spezia, sono tutti "approssimati" nel ricondizionamento. Ritengo plausibile pertanto che determinati ricondizionamenti, proprio per come sono realizzati, provengano da apposite fabbriche civili appositamente incaricate nel dopoguerra. Ciao.

  3. #23
    Utente registrato L'avatar di adriano
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,049

    Re: m33

    Sì, conosco gli elmetti della marina ricondizionati in arsenale e mi sembra anche normale che la marina disponga di "arsenali"... Ma io mi riferisco all'esercio, comunque vedo che come di frequente accade, Gertro è solito dire all'interlocutore che "sbaglia" piuttosto che accogliere l'invito ad essere più prudente nella formulazione di ipotesi specie in assenza di riscontri oggettivi, se non sono stato sufficientemente chiaro ribadisco che io non escludo alcuna tesi in mancanza di prove certe e anche se propendo per una ipotesi non mi sognerei mai di dire ad un altro che sostiene un'altra tesi (altrettanto ipotetica)che si sbaglia, evidentemente abbiamo diversi modi di intendere la ricerca...

    Altro discorso sarebbe se qualcuno oltre ad aver passato ore ad analizzare le centinaia di elmetti che sono uscite recentemente dai magazzini svuotati, avesse qualche informazione diretta circa il processo di ricondizionamento che ha interessato gli elmetti italiani dal dopo guerra alla loro dismissione, sarebbe (questo sì) un passo avanti.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato