Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: M40 battle damaged

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    M40 battle damaged

    Altro guscio che porta i segni della guerra. Le fratture sono abbastanza curiose, è stato ipotizzato che siano state provocate dalla concussione per prossimità* ad una esplosione. L'elmo viene dalla mia zona
    bkg
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: M40 battle damaged

    Bello, certo che deve essere stata una botta pazzesca e molto ravvicinata per crepare così un elmo.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: M40 battle damaged

    Veramente un impatto notevole.Il guscio sembra ancora molto sano cmq

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: M40 battle damaged

    Il guscio è molto solido e con pochissima corrosione. E in più viene da Ts

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: M40 battle damaged

    Citazione Originariamente Scritto da BKG
    Il guscio è molto solido e con pochissima corrosione. E in più viene da Ts
    Ah,,,,benone direi!!!!Ma....è nero???

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: M40 battle damaged

    bella domanda! sembrerebbe di si ...
    Mi sono informato su WAF e ci sono 2 correnti di pensiero: alcuni dicono che fossero usati dalle batterie Flak (il che a Ts avrebbe senso), altri che il colore di alcune tipologie di elmi a causa della vernice usata, con gli anni e l'esposizione agli agenti atmosferici viri in nero.
    bkg

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: M40 battle damaged

    Beh,vada per il FLAK allora,un po' di romanticismo non gusta mai,no?

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: M40 battle damaged

    Impressionante veramente, credo che la tua ipotesi sia giusta, non si vedono segni di impatto diretto. Chissà* che bel frullato ne è venuto fuori, un cranio è robusto ma c'è un limite a tutto.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: M40 battle damaged

    Non sono un esperto ma ipotizzerei una caduta da molto alto oppure un "volo" (elmetto magari a terra in prossimità* di una esplosione) e una ricaduta violenta su qualcosa di molto duro (roccia?).

    Le fratture mi sembrano molto nitide e "composte" mentre le esplosioni solitamente deformano.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: M40 battle damaged

    ciao Piesse,

    in linea di principio hai ragione, ma credo che i danni che riferisci tu sono da attribuire ad impatti con frammenti. Il danno qui provocato penso sia stato causato unicamente dall'onda d'urto , senza impatto con oggetti in proiezione.
    Ti riporto qui un piccolo sunto che mi ero salvato, da un testo di metallurgia:

    Le modificazioni causate nei metalli da onde d`urto esplosive
    sono note in modo qualitativo.
    Dopo l`esplosione si verifica la rapida propagazione di
    un`onda di intensa pressione e temperatura che si attenua rapidamente
    con la distanza; pertanto i metalli esposti alle onde
    esplosive, in funzione dell`intensità* della carica e della
    distanza da essa, possono presentare (1)
    I) deformazioni plastiche generalizzate o localizzate in
    bande sottili (di taglio) che possono eventualmente portare
    a fratture con bordi allungati ed arrotondati (rolled
    edges);
    II) fusione superficiale completa o parziale (preferibilmente
    localizzata ai bordi grano);
    III) altre alterazioni, quali formazione di strati ossidati in
    superficie, provocate dal lambimento di gas caldi prodotti
    dalla detonazione;
    IV) vari gradi di ricristallizzazione;
    V) difetti e deformazioni plastiche localizzate nei cristalli.

    Il punto I penso spieghi cosa potrebbe essere successo a questo elmetto.

    Bkg

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato