Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39

Discussione: M40 Q62 P272 camo bianco

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    M40 Q62 P272 camo bianco

    I camo sono sempre motivo di discussione e incertezza, ancor più se bianchi.

    Stavolta però mi pare un pezzo che non lascia dubbi; non in condizioni eccelse, ma del resto un elmetto del genere penso che difficilmente si può essere mantenuto in condizioni perfette.
    Comunque dal vero è migliore che da quel che appare dalle foto, la ruggine c'è ma non molto aggressiva e il verde sotto al bianco ancora molto presente, anche se scurito che si confonde appunto con la ruggine.
    E'un elmetto sano e completo, secondo me mai smontato; la pelle della cuffia è molto indurita e restrinta, così come il soggolo, al quale peraltro manca un pezzo (cinque fori) sulla parte lunga.
    Il cordino l'ho rimesso io per ridare un po' di forma alla pelle (che ho leggermente bagnato e raddrizzato perché le patte erano tutte arricciate), ma lo toglierò e ne mettero uno più adatto.
    L'elmetto è marcato Q62 ma francamente lo voglio misurare , perché mi sembra più grande, e non di poco; la sigla di produzione, pur non leggendo benissimo i primi due caratteri direi che è P272.
    Il resto, guardate un po' le foto e dite la vostra.














  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ciao Piero,io ci provo.Allora,sul mimetismo più di tanto non mi va di sbilanciarmi xchè non ne sono assolutamente in grado,noto però che l'usura nei punti giusti c'è e questo è un dato di fatto che va a suo favore.Noto anche,con piacere,che la patina tra cerchione" e guscio parla di un cerchione sicuramente li da tanto tempo,quello che non mi torna invece eè la pella,che potrebbe,e dico potrebbe,esser stata aggiunta dopo.
    E' solo una mia opinione.

  3. #3
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Quoto Mulon; lo stato di usura dell'imbottitura sembra diverso dal resto dell'elmo.Per il mimetismo non sono in grado di darti una certezza, ma anche per me non emergono vizi grossolani.[ciao2]

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Mi permetto di dire che siete fuori strada; capisco che le foto, specie se "migliorate" a volte falsano la situazione.
    Se può aiutare ecco la foto dell'interno, ieri prima della "cura", che ripeto è consistita solo in una spennellatura con acqua distillata, per raddrizzare un cuoio indurito come cartone; ovviamente l'acqua ha anche un po' lavato e ravvivato, e non è ancora del tutto asciutto.



  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    1-0 per te Piero.
    Penso che l'interno sia più che consono dopo aver visto questa foto.Probabilmente l'essicatura dello stesso ha provocato lo sfilacciamento posteriore.
    Ancora una cosa,hai usata acqua distillata,come mai?Questa mi giunge proprio nuova e i risultato mi sembrano ottimi.Inoltre,quando sarà* asciutto,ti ricorderai di ripostare l'interno?
    Grazie.

  6. #6
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Questa foto cambia tutto il ragionamento![ciao2]

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286
    Citazione Originariamente Scritto da MULON

    1-0 per te Piero.
    Penso che l'interno sia più che consono dopo aver visto questa foto.Probabilmente l'essicatura dello stesso ha provocato lo sfilacciamento posteriore.
    Ancora una cosa,hai usata acqua distillata,come mai?Questa mi giunge proprio nuova e i risultato mi sembrano ottimi.Inoltre,quando sarà* asciutto,ti ricorderai di ripostare l'interno?
    Grazie.
    Questa tecnica dell'acqua distillata incuriosisce anche me, non la conoscevo e sono curioso, ma la pelle si mantiene morbida o asciugata l'acqua la pelle ritorna secca?
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    [][]Acqua distillata, perché avevo appena rimesso un po' di questa nella batteria di un escavatore e l'avevo a portata di mano!!

    Lo stesso è normale acqua del rubinetto.
    La pelle era assolutamente incartapecorita in quella posizione, in quelle situazioni che se la forzi di un niente ti si spezza; prendi un pennello non troppo grande, come un dito diciamo, e passi e ripassi acqua, un po' alla volta; la pelle se la beve e piano piano ritorna morbida; a quel punto puoi agire a seconda dei casi; nel caso della cuffia di un elmetto io faccio una "palla" di stracci grande più o meno come la testa che ci deve stare dentro, rovescio l'elmetto, ce la metto dentro con un peso sopra; dopo qualche ora, o anche un giorno la pelle ha ripreso la piega che vuoi; lo si può fare anche con quelle teste di polistirolo che servono per esporre gli elmetti, la sostanza non cambia; poi man mano che asciuga ritorna dura come prima, però almeno gli hai dato una forma più bella a vedersi.
    Logicamente mentre la pelle è bagnata assume un aspetto più nuovo, un colore più vivo; asciugando ritorna quel che era; a questo punto se si vuole si può applicare il solito olio di vasellina, per renderla più morbida, ma questa sappiamo che è una scelta molto personale.

    Lo stesso si può fare con soggoli induriti o qualunque altra componente in pelle; del resto è lo stesso concetto delle pelli che si usano per pulire le automobili, che quando si bagnano diventano morbide, per poi tornare dure come cartone.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ottima spiegazione Piero.
    Che ne dice se,al posto della vasellina,si usa la crema nivea neutra?

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Io non ho mai usato la crema Nivea, ma concettualmente penso possa andare bene; se va bene per la pelle dei bimbi piccini non credo che a un elmetto faccia male!!

    Questo naturalmente vale per quelli che pensano che usare questo tipo di tecniche per conservare meglio questi oggetti sia lecito; per coloro che neanche tolgono polvere e ragni naturalmente non è accettabile.

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato