Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 34

Discussione: M40 Q64 SS monodecal

  1. #21
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,091

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Citazione Originariamente Scritto da herr x
    L'elmetto è molto bello da come si presenta, considerando le osservazioni di cui sopra per certi pezzi rimane fondamentale la provenienza.
    Sicuramente! PaoloM

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Citazione Originariamente Scritto da piesse


    Per MULON: l'assenza dello scalino, per esperienza non da' sempre garanzia. In ogni caso la decal la senti sempre al tatto, con o senza scalino. PaoloM
    Ciao Paolo,concordo che non dia sempre garanzie
    Però non concordo sul fatto che si sente sempre.Non ho maneggiato molti elmi,ma posso garantire che la maggioranza che ho toccato avevano la decal "fusa" con il guscio.

  3. #23
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,091

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Gianca, dipende dalla sensibilita' dei tuoi polpastrelli.Quando suonavo la chitarra
    avevo la pelle meno sensibile, ma ora, che al massimo batto le dita sulla tastiera
    del computer, ti garantisco che con o senza scalino sento la decalcomania. PaoloM

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Penso sia anche una questione si superficxie allora.Ti spiego cosa voglio dire.Avevo il LW con il numero 11 che aveva come un sottile strato di rugosità* su tutto il guscio,ti posso garantire che la decal era impalpabile.Purtroppo non ce l'ho più e non posso portartelo alla prima occasione,ma garantisco l'impalpabilità* di quella decal.

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Como
    Messaggi
    4,434

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Sarebbe interessante un close up della decal in questione!
    Il dubbio è fastidioso, ma la certezza è degli imbecilli.

    Certi libri sembrano scritti non perché leggendoli s’impari, ma perché si sappia che l’autore sapeva qualche cosa.

    Saluti Enrico
    Pz.65

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    301

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Ciao Piero!
    Complimenti per il tuo elmo. Sono d'accordo con ciò che afferma Andrea/Herr X. Inoltre qualche foto particolareggiata della decal, se possibile, mi piacerebbe vederla.
    Saluti
    Silvio

  7. #27
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Penso che gli scudetti SS bisogna vederli dal vero, o comunque io non riesco a renderli bene in foto.

    Comunque allego qualcuna delle foto che mi sembrano meno brutte, ma in ogni caso non rendono giustizia all'originale.

    In quanto alle storie sulla provenienza, non le chiedo mai, tanto a cosa serve?

    [attachment=4:j34bthfg]decal0006.JPG[/attachment:j34bthfg]

    [attachment=3:j34bthfg]decal0013.JPG[/attachment:j34bthfg]

    [attachment=2:j34bthfg]decal0014.JPG[/attachment:j34bthfg]

    [attachment=1:j34bthfg]helmet0005.JPG[/attachment:j34bthfg]

    [attachment=0:j34bthfg]helmet0003.JPG[/attachment:j34bthfg]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Citazione Originariamente Scritto da piesse
    In quanto alle storie sulla provenienza, non le chiedo mai, tanto a cosa serve?
    ..allora diciamo che è fondamentale la circostanza del ritrovamento. Ad una fiera può capitare che ti vendano un oggetto assieme alla storiella sulla provenienza ma se ti capita la fortuna di conoscere chi la storia l'ha vissuta e ti passa in diretta ciò che era suo, allora il discorso cambia ed ovviamente il discorso è riferito a pezzi davvero esclusivi e di pregio... chiudo l'OT!
    Infanterie Königin aller Waffen

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Como
    Messaggi
    4,434

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Personalmente questa decal non mi convince!
    intersezioni arrotondate,particolare riscontrato su molti falsi!
    rune apparentemente diverse di misura!
    sulla parte SX della decal,il bordino nero è rimasto privo della parte bianca? una sfogliatura molto strana!
    parere personale!
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Il dubbio è fastidioso, ma la certezza è degli imbecilli.

    Certi libri sembrano scritti non perché leggendoli s’impari, ma perché si sappia che l’autore sapeva qualche cosa.

    Saluti Enrico
    Pz.65

  10. #30
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: M40 Q64 SS monodecal

    Naturalmente quello che dice Panzer può anche essere vero.
    Però vorei far presente che TUTTE le Pocher originali (e anche le Quist) hanno la runa di destra leggermente più stretta di quella di sinistra, anzi questa è una caratteristica indice di originalità*.

    Anche i bordi un po' frastagliati non sono una caratteristica insolita, basta sfogliare qualche buon libro e se ne trovano molti esempi.

    Ricordo che lo scudetto era di base argento e sopra veniva applicato il nero e specialmente sul bordo spesso l'aderenza non sembra essere ottimale.

    Su esemplari raffigurati nei vari libri inoltre non è insolito trovare le intersezioni simili a queste, ovvero con probabili sbavature di inchiostro nero.

    Vorrei anche solo ricordare che la produzione di decal, quelle Pocher in particolare, fu vastissima e diluita nel corso di più di dieci anni, tant'è che qualche autore ogni tanto cerca di distinguere anche in periodi di produzione: le più precise graficamente sembrano essere quelle periodo 1935-1937, quelle un po' meno le post 1940-1941, variando anche lo spessore del bordo nero. Probabilmente sono classificazioni approssimative, o le piccole differenze riscontrate possono dipendere da diverse unità* produttive, o semplicemente da diverse macchine tipografiche, o ancora dalla maggiore o minore "carica di inchiostro", succede anche con le modernissime stampanti attuali, direi a maggior ragione con attrezzature di 70 anni fa.

    Naturalmente sono tutte caratteristiche che si possono riscontrare anche sulle riproduzioni, non dico di no, specie se, come succede oggi, le riproduzioni vengono realizzate fotografando e elaborando al computer insegne originali.

    Nella consapevolezza di correre comunque dei rischi, io mi baso soprattutto sull'aspetto generale dell'elmo, esaminandolo dal vero.

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato