Pagina 2 di 7 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 63

Discussione: Maschera Antigas E.I.

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2,183

    Re: Maschera Antigas M59-G

    Fantasico Buzz, ora le abbiamo tutte e 2!
    Al mondo ci sono persone che sanno tutto. E purtroppo, questo è tutto quello che sanno.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    315

    Re: Maschera Antigas M59-G

    Spesso si utilizzavano filtri esausti o scaduti per uso addestramento.
    Per quanto mi risulta filtri da addestramento venivano distribuiti solo per gli addestramenti specifici dei nuclei nbc (quelli che in addestramento entrano nelle camere dove lanciao candelotti fumogeni o lacrimogeni)

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: Maschera Antigas M59-G

    la ricordo bene...e non è un bel ricordo!

    A parte gli addestramenti (come citati) con i fumogeni (a volte in simulazione di combattimento e a volte semplicemente stando seduti in una stanza con un paio di fumogeni accesi,simulando l'ermergenza), da noi erano un continuo monito alla spada di damocle che avevano a meno di 1 km di distanza in linea d'aria : gli stabilimenti chimici della zona industriale di Brindisi (c'era anche un apposito allarme al nostro corpo di guardia).

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: Maschera Antigas M59-G

    mi ricorda il mio tempo di naja.
    Noi al comando le mettevamo solo durante le guardie armate.
    Potevano servire solo per entrare nella camerata di notte.
    Tra rumori, lezzo , bombe e trombette sembrava veramente di essere in trincea.
    Peggio ke a brindisi...... a Seveso:

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    315

    Re: Maschera Antigas M59-G

    Se parliamo di annedoti sull'efficacia dei filtri in dotazione vi faccio fare quattro risate. Nel 1985 comandavo la guardia ad un deposito carburanti, la palazzina del corpo di guardia, moderna e accogliente, era dotata di pozzo nero, quando arrivai con la guardia entrante, il pozzo nero era completamente pieno ed i liquami stavano debordando. Avvisai il comando chiedendo l'autospurgo che giunse dopo circa 40 minuti. In corso di lavori qualche artigliere indosso le maschere, ovviamente per ridere, lo feci anche io seguito da tutti militari,(non filtrava nemmeno la puzza), il bello fu che dopo pochi minuti giunse il Capitano comandante l'altra istallazione con competenza sul deposito, Vedendoci con le maschere chiese spiegazioni ed io sull'attenti, con la maschera indossata e una colossale faccia tosta dissi "esercitazione di allarme gas". Taccio la risposta del Capitano, la potete immagginare.....
    Saluti

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,304

    T 35 riutilizzata nel dopoguerra

    Vi presento questa maschera antigas T 35 nella sua usuale sacca. La particolarità* della maschera è che presenta nella parte esterna del facciale una verniciatura marrone scuro, mentre l'interno ha mantenuto l'usuale colore verde chiaro. Il filtro della maschera, che ho lasciato sigillato, è contenuto in un cilindro di cartoncino. La maschera viene da una caserma, e sicuramente era ancora in dotazione una trentina di anni fa. Quello che mi chiedo è: a che pro questa verniciatura marrone scuro?

    (La polvere bianca sul facciale è borotalco che ho messo per conservare la gomma)
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: T 35 riutilizzata nel dopoguerra

    Ho paura di darti una brutta notizia ma credo non sia verniciatura ma ossidazione superficiale della gomma anche se il termine ossidazione può sembrare strano riferito a questo materiale. Si forma una specie di "crosticina superficiale" e poi....la maschera marcisce. Nel sacchetto la maschera è piegata con il facciale schiacciato e la parte esterna è più esposta all'aria oltre al fatto che i prodotti miscelati alla gomma con funzioni antiossidanti/antinvecchiamento dopo più di 60 anni non ce la fanno più.
    Con le mie è successo così.
    Spero di sbagliarmi naturalmente.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  8. #18
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,304

    Re: T 35 riutilizzata nel dopoguerra

    ma non credo sia il mio caso sai.Me ne ero già* preoccupato perché un amico mi aveva detto che gli era successa la stessa cosa che è successa a te. No no qui si tratta proprio di una vernice o similare, perchè ce n'è traccia anche dentro, ma solo sopra. La gomma è in perfetto stato. Appunto per questo la cosa mi stranisce. Ancor di più se non sai dirmi niente tu. Comunque ti ringrazio per il consiglio sulla maschera e per essertene preoccupato. Allora posso chiederti un'altro consiglio anche se vado un po' OT? Ho una maschera antigas tedesca dell'ultima, di quelle in gomma nera, anche se senza filtro. problema:è secca come un biscotto, e con crepe sulle pieghe. Conosci un modo per recuperarla/salvarla?grazie ancora
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

  9. #19
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: T 35 riutilizzata nel dopoguerra

    Sul colore esterno non saprei, mi incuriosisce però quel tipo di filtro.
    luciano

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,304

    Re: T 35 riutilizzata nel dopoguerra

    Il filtro presumo sia uno dei soliti.Ma non ho aperto il cilindro sigillato che lo contiene.La curiosità* sarebbe tanta ma mi spiace aprirlo...
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

Pagina 2 di 7 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato