Pagina 8 di 11 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 108

Discussione: MASCHERE ANTIGAS IMPERI CENTRALI,database

  1. #71
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    1,446

    Re: Protezioni contro il gas.

    [quote="LUCAS"]Vorrei creare un data base con i vari modelli di maschere in uso durante la grande guerra dagli imperi centrali.
    Iniziamo con i tedeschi.
    Questo è uno sturmtruppen che indossa un elmo mimetico M16 con soggolo ersatz in tela.
    il suo equipaggiamento è costituito da una rara bandoliera supplementare per i colpi del Gew 98, una bomba a mano M17, un pugnale, e pinze tagliafili.
    Sul viso porta una Ledermaske M17,e al collo la custodia per contenerla nella sua ultima versione.

    La prima vera maschera antigas è la Gummimaske M15 con la custodia in tela che fu
    Anche gli austriaci utilizzarono le maschere antigas tedesche in tutti i vari modelli, ma ne avevano anche di produzione nazionale.

    Mi permetto di far osservare che il manichino da assaltatore austriaco è da sottufficiale ma porta una decorazione riservata al rango degli ufficiali, ossia la bronzene Militärverdienstmedaille
    what doesn´t kill you, makes you stronger.

    viking280177@yahoo.de

    visitate il mio museo alla pagina FB: http://www.facebook.com/#!/groups/548572035176664/

  2. #72
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,127

    Re: MASCHERE ANTIGAS IMPERI CENTRALI, database

    Mi permetto di far osservare che il manichino da assaltatore austriaco è da sottufficiale ma porta una decorazione riservata al rango degli ufficiali, ossia la bronzene Militärverdienstmedaille

    Giusta osservazione! La medaglia è riservata agli ufficiali e va quindi tolta al nostro Zugsfuehrer.

    Rawa Ruska
    Tutto considerato, un militare non è altro che un uomo rubato alla sua abitazione. (Il buon soldato Sc'vèik)

  3. #73
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    19
    Ciao a tutti. A pagina 5 nel capitolo autoprotettori, la prima foto raffigura tre contenitori. Qualcuno saprebbe dirmi qualcosa sul primo a sx, con coperchio bombato?? Grazie. Ciao

  4. #74
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    41

    gummimaske

    Ciao a tutti ecco la mia Gummimaske austriaca ww1
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #75
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,563
    Bell'esemplare in ottime condizioni. Bravo!
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  6. #76
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089
    Modello 16.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  7. #77
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    889

    Smile k.u.k. “M17 Gasmaske (Gummigasmaske) mit Zubehör”

    Cari amici!


    Vorrei presentarvi la mia maschera antigas a.u. “M17 Gasmaske (Gummigasmaske) mit Zubehör” e con „Wischfalte“.



    Provenienza:



    Secondo le mie informazioni questa maschera provenerebbe dalla regione Valsugana e Terme di Levico. Ottobre 1918 si trovavano alcuni reparti diversi la come:



    Kuk 11.armata con (tra altri reparti più piccoli) la riserva kuk 10. KD „ungherese Budapest“, k.u. 58. (probabilmente) Brigata Honved e una battaglione da storma -a Levico si faceva anchè degli „Sturmkurse“ e le istruzioni per reparti da stormo.Nell`autunno di 1918 non troppo lontano della Valsugana e nei dintorni erano dislocati anchè la kuk 10.armata con XX. corpo (più vicino Riva), XXI e il XIV. corpo Edelweiss


    La maschera si ci presenta in una condizione molto buona. La cinghia da tracolla del contenitore tipo tedesco (Bereitschaftsbüchse) manca tranne il piccolo resto di -come credo-origine austriaca. La stoffa cottone gummi della maschera è rimasta molto morbida. La maschera si lascia riporre facilmente al barattolo nominato.

    Nella lettura speciale ho trovato incongruenze e discrepanze diverse particolarmente rigurdando la nominazione e nomenklatura delle maschere a.u. e tedesche. Inoltre appena siano trovabili informazioni servibili sulle marche, segni etc etc delle maschere e filtri o almeno non le ho trovato ancora….Comparata la situazione “letteratura elmetti” esistente in quanto tocca la qualità e volume-- la situazione “letteratura maschera antigas” si ci presenta abbastanza scarsa-soprattutto incongruente- esclusivamente l` opera standard bravissima “Unter die Masken” da W. Zecha. Magari quest autore quasi non si preoccupava delle kuk marche, segni etc sulle maschere e filtri……Adesso il problema -ovviamente irrisolvibile?- tocca ai collezionisti. A questo punto tante grazie particolarmente a k.p., Walzi o Rawa Ruska—tutti coloro qui hanno fatto un grande lavoro sul tema maschera antigas finora….


    Qui mi ho fatto dei pensieri personali—giusti o falsi-- combinati con informazioni “compattate” dalla lettura speciale-i quali vorrei condividere con voi per fare un` inizio riguardando la nomenklatura maschera antigas……li ho fatti in italiano - lingua amata ma- verosimile con molti sbagli—scusatemi….

    A.Segni, marche, timbri sulla mia maschera con considerazioni personali:

    1.Filtro (Filter o Atemeinsatz):

    probabilmente kuk produzione Aussig (oggi Usti nad Labem, Cechia)— da fine 1917 tutti i filtri nazionali k.u.k sono stati prodotti a Aussig.
    Simbolisce l`abbreviazione AGD trovabile sui filtri tedeschi la provenienza Auergesellschaft—e di si—mostra la produzione solo tedesca o altresi la produzione in licensa austriaca?? Esistono filtri con AGD in metallo con timbro kuk, e filtri ovviamente tedeschi AGD senza kuk -e last but not least-- filtri kuk in metallo plus timbro kuk senza AGD come il mio….):

    https://de.wikipedia.org/wiki/%C3%96...che_Produktion
    Albert Gieseler -- Österreichischer Verein für die Erzeugung chemischer und metallurgischer Produkte
    „101“ rosso
    credo che siano marche erariali come il lotto da produzione comparabile alle piastrine d`acciaio per la produzione stahlhelm (pe. L312, P718 etc) il quale mostra il lotto, datazione e azienda-- necessario per conoscere prontissimo il lotto male se sarebbero qualche difetti...
    Ho trovato tra altri pe. nr. 105 rosso sul filtro con la data 29.1. 1918 (la nostra maschera porta 101 rosso data 5.1. 1918)
    Altri filtri visti portano altre combinazioni sempre rosso (p.e. M5..lotto tedesco AGD?)
    Ma sono solo pensieri proprii.....

    K.u.k.
    timbro blu per distinguere subito tra la produzione nazionale o tedesca in combinazione con kuk stanzato-o soltanto collaudo kuk anchè sui filtri tedeschi?

    A2
    timbro blu filtro antigas tipo 2? Altri filtri portano p.e A1 (su filtro autunno 1917, A2, P2, P3, D2 etc etc

    N-F
    timbro blu produttore?

    P2
    (stanzato filtro antiparticolaro tipo 2?)

    5.JAN.18
    timbro blu data collaudo

    k.u.k.
    (stanzato nel metallo probabilmente per averne certezza se il timbro kuk non sia più esistente—forse anchè segno della produzione genuino kuk, intanto che il timbro kuk mostrerebbe solo il collaudo kuk di un filtro produzione AGD)
    Secondo il regolamento i filtri dovevano distinguibile subito tra:
    Contenuto, provenienza, produzione a,u, o tedesca, efficacia valida

    2. Maschera M17 con Wischfalte –


    2.1 maschera esterna:


    Kuk
    timbro nero

    32
    matita nero a mano – ev. numero corrente delle maschere approvate nel reparto—numero a mano tipico anchè sulle altre maschere

    Il regolamente dice a senso che la maschera approvata con numero è parte inseperabile dell`arredamento del soldato. Numero e nome sarebbe scritto sul contenitore e/o maschera. Anchè all`ospidale etc. rimarrebbe la maschera al soldato.

    Kuk G.Ü.St. geprüft con „gemeinsames ö.u.Wappen 1915-18“
    timbro blu - da giugno 1917 venivano tutti i filtri e tutte le maschere collaudati alla
    Gasmaskenübernahmestelle e Gasmasken-Prüfungsstelle Armeegasschule AGS Wien
    AGS risponsibile per il collaudo e centro dell` istruzione AGS alla Rotunde/ Vienna. La Rotunde (edificata 1873 destrutto dall` incendio 1937 si trovava vicino al Prater viennese.
    Il mezzo operativo della AGS era la SSB Sappeur Spezial Battaglione (nominata anchè SB 62 reparto da riserva Krems Bassa Austria -inizio schieramento 21. Febbraio 1916)
    Probabilmente c` erano anchè sedi distaccate AGS (per sostenere collaudo e deposito delle maschere) come Vienna 13; oggi 14; Mitisgasse 4 , Vienna XI; 1.Heidequerstrasse (Dittmar-Brünner), St.Pölten/Wörth Bassa Austria forse la azienda da cuoio Flesch Wilhelmsburg Bassa Austria

    4.JAN. 1918 data del collaudo


    GGÖS103 28a timbro nero (Gasgruppe
    del ministerio e atto foggia lotto numero?? Gasgruppe nel kuk AOK (Armeeoberkommando) da 14.nov. 1917
    Nel kuk Ministero della Difesa inizialmente gli affari militari gas venivano amministrati ripartiti tra la 5. Abteilung e la 14. Abteilung ; da novembre 1917 veniva iniziata un gruppo gas Gasgruppe proprio e nominato „19 G „

    „3“ verosimile taglia piccola -produzione 30 percento di tutte

    2.2 Maschera interna:
    40, 33 (o 38), 23 lotto produzione o numero da controllo delle parti singole come p.e. diversi parti metallici di arme da fuoco?

    3.Contenitore tipo tedesco (Bereitschaftsbüchse)

    Nome illeggibile K u K xxxöncig ???
    (inciso al coperchio conforme al regolamento—chi possa deciffrarlo?)
    Soltanto resto della cinghia a tracollo---mi sembra di materiale a.u.
    Mentre la maschera mostra il colore marrone feldbraun- il colore della barratola è un tipo di feldgrau campo grigio. Da dicembre 1916 la consegna delle maschere sarebbe soltanto in combinazione con le Bereitschaftsbüchsen (contenitore da metallo pronta). Dopo avendo aperto il contentitore la maschera subito era pronta per l`uso. Prima si aveva portata la maschera in una sacca tessile—maschera e filtro entrambi separato.

    B. Piccola Cronologia provvisoria a.u. maschera antigas

    Ho cercato di fare una piccola cronologia della maschera a.u. usando i fatti della lettura speciale. Ma questi fatti talvolta si contradicono—oltre a cio` la realtà al fronte o alla guerra fosse ben diversa dalla quella “realtà” nei regolamenti, gli atti etc. Oggetti autentici storici sono tanto quanto importanti come regolamenti storici e spesso ci raccontano la verità più vera…se oggi potremmo leggerlo tutto…..
    Allora ecco il mio proposito a voi—(indipendente della foggia tedesca per l`esercito a.u. e adeguata alla dizione a.u. ):

    Aprile 1915: improvvisazioni diverse come bottiglie ammezzate ripienate con terra umida, stoppa etc. etc.
    M15 produzione azienda O.Neupert Nachfolger Wien 8;. Ho letto anchè la nominazione “ö.u. Versuchsgasmaske” (a.u. maschera sperimentale) Neupert.

    a) Estate 1915 (giugno, giuglio) ordinativo fino autunno 1915: 10.000 maschere antigas all`azienda Neupert Vienna (due modelli (prima tela batista dopo materiale cottone) con un` oculare e il filtro fisso non da scambiare (--come già presentato ottimo del nostro kleiner pal!) e delle stoffe diverse.

    b) La qualità niente affato era soddisfacente quindi nuovo ordinativo ca. 12.000 maschere:
    Produzione Neupert austriaca secondo la forma modello tedesco 15 con Wischfalte ma senza telaio e con due oculari-- molto simile alla maschera tedesca M15 ma—anchè filtro fisso non scambiabile. Dopo lùso antigas tutta la maschera! Si doveva mandare all`arsenale viennese. Queste maschere monoculari anchè non erano dense.

    1915/16 in Germania introduzione 2 cm telaio da stoffa laccato per migliorare la densità della maschera (Rahmenmaske).
    Autunno 1915 prime consegne tedesche per kuk, autunno 1915/principio 1916 contemporeamente concorso nazionale per maschere con telaio (Rahmenmaske). Partecipanti sono le aziende:
    Semperit, O. Neupert Nachfolger/Vienna, Neumann, Ehrenfeld, Schottola, Harburg. Di successo erano Neupert, Neumann e Harburg.
    Dicembre 1915 domanda a Germania per produzione nazionale in licensa; permissione tedesca solo 1917!! alla dipendenza austriaca della Auergesellschaft AGD.
    Tra 1915/16 introduzione filtro „a 3 falde“

    Gennaio 1916 riscossione tutte (o almeno la gran parte) maschere produzione nazionale fin qui—contemporeamente kuk ordinativo 200.000 maschere tedesche M16 (sono quasi m15 tedesche con telaio quindi M16 tedesche). Fino dicembre 1916 la parte massima delle maschere usate dagli imperiali regali erano tedesche.
    Ma-- estate 1916 erano in uso 2 tipi (trasmesso secondo un rapporto di un commando kuk):
    Maschera tedesca con filtro sostituibile e la versione nazionale con filtro e oculari -ovviamente già 2-non sostituibili……
    -- sembra certo che prima del 4.giugno 1916 fosse niente produzione nazionale conforme sulla falsariga tedesca modello tedesco M16.

    Guglio 1916 produzione maschere nazionale kuk sulla „falsariga tedesca“ comicia sebbene senza licensa tedesca. La licensa verrà concessa soltanto da 1917
    Nonostante da questo momento si parlerebbe di una sincronizzazione produzione e arredamento gas tra a.u. e tedesca che faceva l` uso entrambi i filter a.u. o tedesco in una maschera diversa.
    Da dicembre 1916 la consegna delle maschere sarebbe con le Bereitschaftsbüchsen (contenitore da metallo pronta). Dopo avendo aperto il contentitore la maschera subito era pronto per l` uso.Prima si aveva la maschera in una sacca tessile—maschera e filtro separato. All`alarme gas prima si doveva assemblare complicato la maschera con il filtro. La realtà sarebbe essere stata diversa—da 1917 esistono anchè contenitori tessili con maschere in sacca. A causa della mancanza di metallo da 1918 si usava anchè contenitori da cartone ersatz.

    Dicembre 1916 le maschere nazionali prodotte hanno giunte una qualità sufficiente. Quindi seguiva la proggetazione per la “grande” produzione nazionale (1,5 mio maschere da marzo 1917).

    Ca. 1916/17 produzione dei filtri kuk (tutti?? Probabilmente la maggior parte… a Aussig-oggi Usti nad Labem (Cechia)

    Marzo 1917 concessione tedesca per produzione a.u. (“inländische Lizenzproduktion”)

    19.aprile 1917
    (probabilmente a Vienna) comincia anchè la produzione nazionale da una dipendenza AGD con licensa (concessione marzo 1917 –per me probabilmente ragione che tutte le gummimaschere a.u. e produzione a.u. prodotte in licensa sulla falsariga M16 tedesca tutte insieme ricevano la nominazione a.u. M17 vedete foto “Gasabwehr-obrana od plina”) del monopolizzatore Auergesellschaft Deutschland. Non chiaro e` la produzione probabilmente proseguita dai produttori genuini nazionali come Neupert, Semperit, O. Neupert Nachfolger/Vienna, Neumann, Ehrenfeld, Schottola, Harburg.

    Pensabile che summa summarum 2 aziende producevano maschere kuk M17 (kuk M17 als Lizenzfertigung M16 deutsch)
    —la Auergesellschaft “dipendeza austriaca”-e il kuk GASMASKENKONSORTIUM ( centrale a Vienna 1.; Salzgries 18) il quale probabilmente era composto di O. Neupert Nachfolger/Vienna, Neumann, , Harburg forse Ehrenfeld, Schottola, Semperit e anchè altre ---una supposizione personale da me….). Addizionalmente c`erano la fogge tedesche della Auergesellschaft Deutschland

    Giugno 1917: Collaudo centrale di tutte le maschere e filtri alla AGS Vienna (non chiaro-evventualmente anchè alle filiali); addizionalmente l`ordine per una segnatura esatissima sui filtri: datazione della produzione, contento, provenienza e diversificazione tra filtro produzione kuk nazionale e tedesca; garanzia della efficacia. Penso che i numeri rossi –simile ai numeri sugli elmetti d`accaio- servissero per identificare prontissimo il produttore e lotto della produzione…..

    Mezzo 1917
    produzione al mese: 100.000 maschere; prezzo 9 Kronen/pezzo (1918 12 Kronen)

    15.ottobre 1917 produzione di 3 taglie; dopo 15.ott. 1917 produzione 4 taglie (“1” 10 percento pc, “2” 60 percento, “3” 30 percento, “4” 10 percento di tutta la quantità);

    Dicembre 1917 consegna addizionale contenitori ersatz cartone

    Dal principio 1918
    produzione delle maschere senza Wischfalten M17k fino ottobre 1918, contemporeanemente continuazione produzione M17 fino ottobre 1918

    Gennaio 1918 introduzione della kuk Ledermaske M18 produzione a.u. prim consegna alle truppe 26. Aprile 1918 1.800 pezzi (test Ledermaske tedesca M17 da febbraio 1917 per lùso a.u.)
    giugno 191
    8 cambiamento produzione taglie “1” 2pc, “2” 26pc., “3” 58 pc., “4” 14 pc.

    Da agosto 1918
    produzione al mese 50.000 gummimasken con wischfalte e 5.000 m17k senza Wischfalte (ca. 10 percento della maschera con Wischfalte), non è chiaro quante maschere da cuoio in summa.


    Finalmente 1918 esistevano le note (forse anchè altre…) Gasschutzmittelübernahmekommissionen e Übernahmestellen (collaudo e deposito):
    Vienna 13; oggi 14; Mitisgasse 4 112.000 maschere non consegnate plus filtri e contenitori. Interessantamente i contenitori trovati sempre sono stati meno che le maschere rimaste….

    Vienna XI; 1.Heidequerstrasse (Dittmar-Brünner)
    117.000 maschere non consegnate plus filtri e contenitori

    St.Pölten/Wörth Bassa Austria
    Solo apparecchi

    Azienda da cuoio Flesch Wilhelmsburg Bassa Austria
    28.000 maschere antigas da cuoio m18

    Verosimile che la maggior parte delle maschere a.u. dell`arredamento personale sono gettate via dai soldati fine 1918 --o sono state raccoltate dai vincitori.
    Gli alleati hanno proibito alla nuova repubblica Austria l`importazione, esportazione, produzione, deposito non solo delle sostanze chimiche ed apparecchi. Ca. 300.000 maschere sono state rimaste nei magazzini. Inizialmente l`esercito austriaco ne voleva usare 30.000. Ma anchè questi mezzi proggettivi sono stati proibiti dalla commissione alleata. Quindi tutte queste ca. 300.000 maschere rimaste nei magazzini sono state vendute all`estero o distrutte fine 1922 …….


    C.Tentativo (incompleto??) di una nomenklatura migliorata….

    C.1.Maschera produzione kuk a.u. inclusivamente la produzione nazionale Auergesellschaft in licenza della Auergesellschaft Deutschland esclusivamente consegna produzione genuina tedesca M15, M16, M17

    M15 “Neupert” o Versuchsgasmaske due tipi

    M16?? Non mai trovato questa nominazione a.u. per la produzione nazionale tra giugno 1916-marzo/aprile 1917, ma dopo mezzo 1917 sembrano chiamate tutte le maschere Gummigasmaske produzione nazionale a.u. –“M17 Gasmaske und Zubehör o Gummigasmaske)”-esclusivamente la variante migliorata
    M17k e la a.u. versione Ledergasmaske M18

    M17 (come M16 tedesca) Gummigasmaske mit „Wischfalte“ per pulire gli oculari vedete (produzione nazionale ufficiale e con licencesa dai tedeschi da giulio 19(Auergesellschaft ADG)17 fine sett.-ott. 1918)

    M17k anchè materiale „Gummi“ come M17 ma senza Wischfalte principio 1918-ottobre 1918
    ma senza Wischfalte, più piccola riguardando lo spazio intero tra maschera e la testa—quindi la Wischfalte non cèra necessario più.

    M18 Gasmaske und Zubehör o Ledergasmaske (come la M17 tedesca)


    C.2 Maschera produzione tedesca

    M15 (da autunno 1915) senza telaio ma con Wischfalten

    M16 con telaio (Dichtrahmen);

    M17 „Ledermaske“

    Ripeto--magari la letteratura tra le guerre fino da oggi non sempre distingurebbe correttamente tra M15 e M16 tedesca o M17 a.u. resp. M17 Ledermaske tedesca e M18 Ledermaske a.u., la M17k a.u. viene nominata falsamente da M18 o --tutte le maschere con forma Gummimaske—indifferente se produzione tedesca o austriaca, con telaio o no, wischfalte o no etc etc vengono chiamte M15—naturalmente tutte insieme veramente appariscono come le stesse o almeno molto simili.

    D. Alcuni pensieri personali:

    Avendo letto abbastanza lettura speciale e i commenti parzialmente eccelenti sul tema „maschera antigas a.u.“ nel nostro forum mi sono colpito questo:
    Nella lettura speciale la nomenclatura dei tipi e modelli delle maschere a.u. e tedeschi non è omogena --magari si contradice come p.e. particolarmente nei libri -costosi- p.e. della edizione Militaria.
    Magari la letteratura tra le guerre fino da oggi non sempre distingurebbe correttamente tra M15 e M16 tedesca o M17 a.u. resp. M17 Ledermaske tedesca e M18 Ledermaske a.u., la M17k a.u. viene nominata falsamente da M18 o --tutte le maschere con forma Gummimaske—indifferente se produzione tedesca o austriaca, con telaio o no, wischfalte o no etc etc vengono chiamte M15—naturalmente tutte insieme veramente appariscono come le stesse o almeno molto simili.


    Questa situazione tema „maschere“ mi ricordo in qualche modo della situazione „pre-Baer e pre-Cocianni“ sul tema elmetti. Veramente non mi superisco ma penso che talvolta gli autori --con tutto il mio rispetto—tutto il materiale non avessero impostato abbastanza stringente o serrato.
    Tutto questo mi sembra non molto soddisfacente perchè nonostante penso che -con tutto questo che sappiamo-cari amici- si possa fare una differenziazione e determinazione più adeguata e ragionevole.
    Inoltre fino ad oggi nessuno si ha faticato di decifrare abbastanza le marche, timbri etc. sui filtri, maschere etc. Almeno non l´ho trovato …..
    Questo non posso fare da solo---pure ho cominciato --- per questo si bisogna l`aiuto di tutti i collezionisti interessati.....




    E. Fonti usati importanti (XXX grazie agli autori…):
    Ortner/Hinterstoissner: Die kuk Armee im Ersten Weltkrieg- Uniformierung und Ausrüstung von 1914-1918 Verlag Militaria;
    Sagvari: Die ungarische Honved Uniformierung und Ausrüstung von
    1868 -1918; Verlag Militaria
    W. Zecha „Unter die Masken“ öbv &hpt
    „Gaskampf und Gasabwehr“ kuk AOK März 1918 Teil XIII

    Link
    molto interessante:
    http://www.heeresgeschichten.at/sons...f/gaskampf.pdf
    https://de.wikipedia.org/wiki/Atemschutzfilter
    http://spisy.upv.cz/Patents/FirstPag...03/0003707.pdf
    http://epa.oszk.hu/02100/02171/00248...1912_51-52.pdf
    http://www.dbc.wroc.pl/dlibra/plain-content?id=18114
    http://s7d9.scene7.com/is/content/mi...letin%20-%20DE
    http://www.draeger.com/sites/assets/...9045809_de.pdf
    https://www.sozialversicherung.at/po...heability=PAGE




    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  8. #78
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    889

    Smile

    altre foto.....
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  9. #79
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    889

    Smile

    ancora volta--altre foto
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  10. #80
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    889

    Smile

    e finalmente.......
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

Pagina 8 di 11 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato