Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Mauser messicano

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    62

    Mauser messicano

    CIao a tutti
    volevo sapere se per caso nella Prima Guerra Mondiale,sul fronte italo-austriaco sono stati impiegati alcuni esemplari di mauser messicano...
    chi mi aiuta in questa ricerca?grazie raf
    Et Ultra!!!

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Si Raf, il c.d. "7 mm M. 14 Messikanisches Repetier Gewehr" è stato utilizzato dagli A.U. in alcuni settori del fronte italiano come testimoniano anche e sopratutto alcuni bossoli rinvenuti.
    Ciao
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275
    Per saperne di più consulta il libro di Ofelli "le armi e le uniformi dell'esercito Austro Ungarico" e scoprirai quanti tipi di armi diverse e strane sono state usate!!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    62
    quando torno a casa dai miei ci do una letta bella approfondita...non è strano allora trovarne uno di scavo quindi!!!grazie mille Raf
    Et Ultra!!!

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    274
    pure io ti consiglio di leggere e guardare il libro di Siro Offelli, li sicuramente troverai tutte le armi usate dall'esercito A.U.
    ciao[]
    dario

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Beh ..... si Dario, lì si esagera magari un pochino applicando una teoria interpretativa esageratamente estensiva, in ogni caso utile sotto il profilo oplologico ma forse non rispecchiando fedelmente la storia in tema di armamenti A.U..
    La prova del 9 in materia la dà* solo i ritrovamenti sani di scavo succedutisi nel tempo nelle varie zone del fronte.
    Ciao
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    274
    giusto, esattamente come nel caso dell'arisaka![8D]
    ciao![]
    dario

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    Sentite questa.
    Esperienza diretta. Qualche anno fa mi recai in una nota armeria romagnola per acquistare un Winchester 1895 russo. Portata a casa l'arma e seriamente intezionato ad usarla in poligono, ne ho verificato il diametro di foratura della canna. Premetto che la rigatura si presentava in condizioni eccellenti.
    Ebbene, la palla diametro .311 del 7,62 x 54 R russo passava ballando allegramente attraverso la canna, senza forzarla minimamente.
    Ho provato quindi una palla diametro .323 (8 x 57 JS Mauser e 8 x 50 R austriaco), la quale passava attraverso la canna con maggiore difficoltà* rispetto all'originale russo, ma senza impegnare la rigatura.
    Conclusione: l'unico proiettile in grado di impegnare una rigatura di quel diametro è risultato essere l'8 x 56 R ungherese (.329), con cui sono stati ricalibrati (aimè) moltissimi mannlicher 95 negli anni 30.
    La questione oplologica rimane aperta: possibile che gli ungheresi si siano trovati un tale quantitativo di Winchester 95 russi (arma estremamente rara), allo scioglimento dell'impero austro-ungarico, da giustificarne la trasformazione nel calibro di ordinanza ungherese ?
    L'arma non è più in mio possesso, l'ho restituita all'armeria e sostituita con un altro esemplare di calibro corretto (7,62 x 54 R).
    Attendo le vostre considerazione su questa esperienza.
    Saluti.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Interessante annotazione bydand, non avevo mai visto o sentito nulla di simile.
    Effettivamente il fucile a leva Winchester mod. 1895 fu espressamente costruito per la russia zarista dalla casa americana negli anni 1915 e 1916 in circa 293.000 esemplari. Nulla di improbabile che dopo la capitolazione zarista fossero finiti in mani austro-ungariche numerosi fucili a titolo di riparazione bellica. Francamente non saprei, non ho mai avuto notizia di quale possa essere stato un eventuale reimpiego.
    Potremmo quasi sicuramente ipotizzare in retrovia o adirittura che possano essere rimasti in magazzino (non ho mai avuto notizia di un impiego al fronte), escludo una ricalibatura in 8 X 50R che non è stata effettuata nemmeno sui numerosissi esemplari di mosin nagant impiegati in prima linea come preda bellica dagli A.U..
    La riforatura della canna in .329 è sicuramente anni 30 direttamente dal .311 russo.
    Hai mica verificato (magari con calco) la formatura della camera di cartuccia ?
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    Purtroppo no ho fatto il calco del bossolo, purtroppo (all'epoca ero abbastanza incazzato per avere acquistato un fucile in calibro non originale) ...
    Comunque, l'unico uso ufficiale del winchester 1895 a leva di preda bellica, è stato fatto dai finlandesi all'indomani dell'indipendenza dalla Russia zarista, circa 8000 esemplari in dotazione ai reparti di artiglieria.
    Tengo a precisare che dei 293.000 esemplari acquistati dalla Russia, più della metà* non sono mai arrivati a destinazione, perchè colati a picco dai sottomarini tedeschi durante il viaggio di fornitura.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato