Pagina 3 di 11 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 101

Discussione: Mazze ferrate italiane e dell'Intesa

  1. #21
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Mazze italiane?

    Citazione Originariamente Scritto da Furiere Maggiore (Fante71)
    Sal, quanto tu dici potrebbe essere plausibile... ma a tutt'oggi sappiamo che gli italiani nella Grande Guerra non utilizzarono mai questo tipo di arma che, all'epoca, fu definita "barbarica" dai nostri mezzi di comunicazione/propaganda.

    Pertanto io sarei cauto e imputerei al collezionista degli anni '30 che, magari, se la sia fatta costruire lui vedendo le illustrazione ad esempio sulla Domenica del Corriere...

    Ciao

    F.M. :P
    ciao, permettimi di dissentire ... come fai ad essere così categorico sul "mai"... ho diverse armi bianche realizzate intrincea da soldati italiani brutte e pesanti ma essenzialmente utili a svolgere il loro uso. può essere che un soldato si sia costruito una mazza e l'abbia usata , negli assalti... il mio bisnonno (21 assalti sul carso) raccontava di come andasse all'assalto armato solo della sua vanghetta da lui affilata su un lato -tanto il fucile era solo un peso inutile nella corsa di avvicinamento e del tutto fuori luogo nella mischia della trincea- e di come con un buon fendente al collo si potesse decapitare quasi un nemico! non era forse barbarico questo?
    Beltrame ha illustrato sulla domenica del corriere i nostri alpini che terminate le munizioni combattono buttando sassi sulle truppe incalzanti e usandoli a mò di clava negli scontri... i bravi alpini , non erano forse "barbari" in codeste occasioni?
    é solamente la retorica propagandistica che ha propinato il nemico come barbaro invasore uso all'uso di barbari mezzi come la mazza ferrata... ma sono più che certo che anche i nostri bravi italici soldati le abbiano usate , non prodotte industrialmente come le sorelle austriache certamente , ma autoprodotte magari utilizzando un maschio da legno...perchè no?
    io propendo per la genuinità* dei pezzi mostrati...
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    italia
    Messaggi
    2,046

    Re: Mazze italiane?

    ...peccato non si possa fare la datazione col carbonio 14, e nemmeno quella sarebbe esatta nello specifico.
    di vero c'è che siamo una platea molto preparata e forse non accettiamo di buon grado le inesattezze dei musei che lo sono a volte meno, in particolare su certi argomenti.
    Sicuramente lo staff di quel museo preparatissimo sulle artiglierie da montagna delle mazze non ne sapeva una mazza.
    Resta il fatto che sulla vita quotidiana delle trincee e delle soluzioni tecniche utili anche alla sopravvivenza poco si sa, la loro istituzione ed uso non era atta al combattimento, ma doveva servire a finire i gasati agonizzanti sui campi di battaglia con un atto di estrema umanità*. ed un colpo sul cranio dato nella maniera giusta si proponeva appunto questo. I danni prodotti dall'Iprite non procuravano una morte immediata ma una lunga agonia a causa delle vesciche che interessavano anche l'apparato resperatorio oltre che a tutto il corpo, tanto che di supporto alla maschera antigas era in dotazione anche il telo antiiprite, nei primi tempi nell'una ne l'altro hanno assolto in modo efficace alle funzioni ........
    Scusate per la divagazione e ciao Sal
    QUANTO MAIOR ERIS, TANTO MODERATOR ESTO

  3. #23
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: Mazze italiane?

    Dubito si possa parlare di mazze ferrate italiane. Ufficialmente non furono usate, ufficiosamente credo proprio di si, se non altro quelle catturate al nemico. In occasione
    del primissimo articolo su TAC Armi già* citato, mi sono imbattuto in un paio di diari di battaglione in cui si faceva riferimento alla slealta' del nemico che usava questi mezzi,
    tanto che si riportava(con tanto di foto che ho ancora) a degli ungheresi, catturati con
    tali armi in dosso, fucilati sul posto.(Il resoconto pero' mi ha dato l'impressione che questi
    furono fucilati perché avevano depredato dei nostri ufficiali caduti...)Quindi, a distanza
    di tutti questi anni, e' difficile dar credito ad una versione di cattiveria e slealta' del nemico, contrapposta alla nostra umanita' e lealta'.Il fatto e' che poi, i diari di battaglione o di reparti, in genere non erano destinati alla pubblicazione, bensi' alla tradizione storica del reparto stesso.Sta comunque di fatto che l'Intesa si impadroni' di queste notizie o di parti di esse
    e l'Unno fu inesorabilmente catalogato come sleale massacratore. Per me sono balle belle
    e buone! Nell'economia di un combattimento corpo a corpo, come si fa' a dire che le mazze
    ferrate sono cattive, mentre un badiletto, una pala, un piccone, un coltellaccio o una noccoliera (questa in modo particolare...) sono mezzi leali? Io ribadisco che ufficialmente gli
    italiani non hanno fabbricato mazze ferrate per il combattimento, ma sicuramente, trovandole
    sul nemico, le avranno adoperate . Io per lo meno avrei fatto cosi', con o senza
    ordini superiori. PaoloM

  4. #24
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Mazze italiane?

    Coloniale:

    ciao, permettimi di dissentire ... come fai ad essere così categorico sul "mai"...
    sono "categorico" perché in tanti anni che sono passati se fosse accaduto, diciamo con una certa frequenza, l'avremmo saputo... qualcuno avrebbe parlato, l'avrebbe scritto almeno nei memoriali, diari ecc.

    Detto questo il mio riferimento è solo per le "mazze" non per tutto l'armamentario possibile e immaginabile che la "cattività*" delle trincee poteva produrre... sono noti episodi e cimeli di vanghette, coltelli, pugnali fabbricati con "tutto il tuttibile" ma, scusate "mazze" no.

    Se poi è successo... io l'ho scoperto solo adesso...


    Ciao

    Furiere Maggiore :P
    E' la somma che fa il totale.

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Adriatisches Küstenland
    Messaggi
    39

    Re: Mazze italiane?

    sono d'accordo con coloniale. nella durezza e asprezza dei momenti trascorsi in trincea sotto attacco perenne da parte dei soldati dell'altro schieramento, sotto bombardamento amico e nemico, sotto il fuoco costante delle mitragliatrici, gas lacrimogeni asfissianti, bombe a mano a pioggia, ecc... l'uomo si difendeva e attaccava come poteva e con ogni mezzo possibile.
    non é per niente da escludere che i soldati italiani abbiano fatto uso di pale picconi palette picozze coltelli rasoi maceti bastoni mazze ....di tutto di piàº!
    é vero, non c'é documentazione di una produzione di mazze per i soldati italiani al fronte, ma non ci sono documenti anche su alcune bombe a mano fatte, vedi la brevettata....
    ci sono tante foto di ufficiali italiani con mazze in mano .... ma i soldati?
    perché la mazza fotografata e riportata sul libro del mantoan "la guerra dei gas" non dovrebbe essere italiana?
    pare che sia un mazzuolo in legno con una corona di chiodi.....
    un altra cosa: perché fa tanto scalpore ed impressione il solo pensiero che il soldato italiano abbia ucciso un soldato austriaco con un colpo di mazza chiodata!!! stiamo ancora vivendo l'effetto del regio ufficio di propaganda contro l'esercito AU e l'esaltazione dell'irredentismo italico??

    per marpo: non puoi dire che gli eserciti inglesi francesi canadesi australiani americani non abbiano adottato la mazza come arma, sia di produzione industriale che campale. ci sono online molti musei e forum e foto e documenti (pochissimi) che parlano di mazze e simili.

    un'ultima considerazione: secondo me si sta dando troppa "importanza" ad un arma che in definitiva era usata solo in certi momenti della battaglia. é poi é stupido dire che era un arma brutale, usata dai barbari ecc si ritorna alla propaganda di quasi 100 anni fa! era molto piຠbrutale una Maschinengewehr Patent Schwarzlose M.07/12 piazzata in bel nido in quota che guardava una radura e che faceva carne macinata del nemico.

  6. #26
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Re: Mazze italiane?

    Citazione Originariamente Scritto da fux viktoriya
    per marpo: non puoi dire che gli eserciti inglesi francesi canadesi australiani americani non abbiano adottato la mazza come arma, sia di produzione industriale che campale. ci sono online molti musei e forum e foto e documenti (pochissimi) che parlano di mazze e simili..
    quanto dici io l'ho messo come premessa, ma mentre sugli gli austro ungarici esiste ora una documentazione incontrovertibile (le mazze le hanno messe anche sulle kappen abz (!)) su quelle dell'Intesa e' venuta fuori (ammesso che ci sia perché io non l'ho mai vista) in musei e forum online una novantina di anni dopo i fatti. Ad esempio a pag 83 de La Guerra Italo Austriaca, Ed Albertelli,1991 e' riportata una foto di un attrezzo usato dai guastatori italiani per spaccare ed abbattere i sostegni dei cavalli di frisia. E' ovvio che tale aggeggio puo' essere stato usato anche come mazza ferrata, ma lo ipotizziamo noi..ora in questo forum.
    L'argomento può essere trattato all'infinito, ma senza documentazioni ufficiali, le mie e ovviamente anche le tue, sono solo idee. Resta invece il fatto che gli austro-ungarici hanno ufficialmente adottato ed adoperato tali mezzi. Carta canta. PaoloM

  7. #27
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Mazze italiane?

    fux viktoriya:

    ... ci sono tante foto di ufficiali italiani con mazze in mano .... ma i soldati ?
    ... solo questa frase per aggiungere che quelle in mano agli ufficiali italiani erano austriache e mostrate solo per dimostrare, alla propaganda, l'attrezzo del "barbaro" nemico...

    Saluti

    Furiere Maggiore
    E' la somma che fa il totale.

  8. #28
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Mazze italiane?

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Citazione Originariamente Scritto da fux viktoriya
    per marpo: non puoi dire che gli eserciti inglesi francesi canadesi australiani americani non abbiano adottato la mazza come arma, sia di produzione industriale che campale. ci sono online molti musei e forum e foto e documenti (pochissimi) che parlano di mazze e simili..
    quanto dici io l'ho messo come premessa, ma mentre sugli gli austro ungarici esiste ora una documentazione incontrovertibile (le mazze le hanno messe anche sulle kappen abz (!)) su quelle dell'Intesa e' venuta fuori (ammesso che ci sia perché io non l'ho mai vista) in musei e forum online una novantina di anni dopo i fatti. Ad esempio a pag 83 de La Guerra
    Italo Austriaca, Ed Albertelli,1991 e' riportata una foto di un attrezzo usato dai guastatori italiani per spaccare ed abbattere i sostegni dei cavalli di frisia. E' ovvio che tale aggeggio puo' essere stato usato anche come mazza ferrata, ma lo ipotizziamo noi..ora in questo forum.
    L'argomento puo' essere trattato all'infinito, ma senza documentazioni ufficiali, le mie e ovviamente anche le tue, sono solo idee.Resta invece il fatto che gli austro-ungarici hanno ufficialmente adottato ed adoperato tali mezzi. Carta canta. PaoloM
    Paolo hai letto la bellissima opera di Renato Finandri "mazze ferrate della prima guerra mondiale inglesi ,tedesche ,austrungariche....ecc."???
    li troverai tutta la documentazione che vuoi , fotografica d'epoca e di materiali sulle mazze "alleate"
    ciao Nico
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Adriatisches Küstenland
    Messaggi
    39

    Re: Mazze italiane?

    ecco i francesi:
    http://www.151ril.com/content/gear/basics/5

    segnalo questo bel sito....ma forse lo conoscete già¡

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Adriatisches Küstenland
    Messaggi
    39

    Re: Mazze italiane?

    i francesi erano bravi a lavorare il tondino di ferro. famosi sono dei coltelli, se cosà* si possono chiamare, fatti proprio partendo da un pezzo di tondino di ferro.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 3 di 11 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato