Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 28 di 28

Discussione: Medaglia & C. ww1 in gotica toscana

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    118
    Nella foto due c'è un sigillo da ceralaccaed un anello, circa la"scatolina"" può darsi che sia labase di un timbro di gomma, che veniva incollato su di essa, manico di legno(resti).
    V.Vidrich

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Toscana
    Messaggi
    93
    Ancora grazie, domattina con la luce, faccio altre foto e un riepilogo di tutti gli oggetti ritrovati nell'area di pochi mq2,
    l'appezzamento di terreno con annessa casa era stata abitata fino ai primi anni '90, l'attuale proprietario, che sta restaurando l'immobile, mi ha raccontato che ha trovato in cantina documenti risalenti al ventennio, purtroppo sono arrivato tardi ed aveva già buttato tutto, a quanto pare doveva abitarci un carabiniere, non si ricorda il nome quindi non posso fare un riscontro del timbro per la cera lacca G G, inoltre altre prove inconfutabili di stazionamento truppe tedesche, fibbia, picchetti, monete etc...
    Posto ricco di storia, spero con il vostro aiuto di fare un po di chiarezza...

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Toscana
    Messaggi
    93
    DSC_0238.JPG
    Ecco un altra angolazione, per quanto riguarda il marchio non riesco a decifrarlo... Ma a quanto pare si tratta proprio di un rossetto... Di femminile nella zona non ho trovato altro, l'unico riferimento ad una data la moneta V E II per quanto mi riguarda non compatibile con la medaglia V E III, se avete qualche idea fatevi sotto...

  4. #24
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    Beh... non è che le monete dei regnanti precendenti andassero automaticamente fuori corso.
    Lo Gnecchi, storico studioso delle monete romane diceva che, ancora negli anni '30 poteva capitare di trovare, nelle cassette delle elemosine di campagna, dei piccoli bronzetti dell'Imperatore Costantino, utilizzate come spicciolo per secoli...
    Non vi erano nemmeno grossi vincoli geografici, per gli spiccioli: in casa di mia nonna trovai, sotto un mattone, spiccioli del Regno Lombardo Veneto... ai Castelli Romani...

    Comunque se di carabiniere si trattò, doveva essere un ufficiale superiore: non è che tutti avessero le possibilità economiche di viaggiare e di essere Socio Vitalizio del TCI all'epoca...
    Non è escluso che esistano ancora gli elenchi, presso la sede nazionale.

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Toscana
    Messaggi
    93
    Grazie, questo non lo sapevo, credevo che ogni qualvolta si succedeva un regnante andassero fuori corso.
    Un altro tassello di storia nell'archivio ed un altro modo di interpretare i ritrovamenti.
    Per quanto riguarda la ricerca di info su il presunto carabiniere non ho molto materiale a disposizione, ma avendo la collaborazione del proprietario potrei fare una ricerca in comune o al catasto per vedere se esce un nome con le iniziali G. G. e se esce contattare la sede nazionale.

  6. #26
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    Come primo passo, ti consiglio, se ti è possibile, di leggerti il rogito di acquisto dell'immobile.
    Il catasto e la conservatoria dei registri immobiliari ti possono aiutare, ma poco, perchè non sei in una zona di tenuta del catasto tavolare.
    Mi spiego: nelle zone ex austrungariche il catasto era tenuto secondo criteri che gli Asburgo avevano copiato dai romani... ovviamente basato sull'immobile.
    Nel resto d'Italia, invece, era basato sulla persona.
    Oggi ovviamente la ricerca è effettuabile in entrambi i modi, ma per i dati più antichi rimane la necessità di trovare prima il soggetto e poi l'immobile e non viceversa.
    Dunque la ricerca deve iniziare dal rogito, atto nel quale trovi i dati catastali e del venditore (o dei nonni del venditore, ma questa è un'altra storia: non ci complichiamo la vita...)

  7. #27
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324
    Ti potrà forse aiutare l'archivio del TCI: i soci vitalizi erano 6.500 nel 1913... non tantissimi, in fondo. immagino che un decimo di loro si concentrasse in Toscana, terra intrinsecamente votata al turismo e al viaggio...Touring club italiano, Milano (MI) – Archivi storici – Lombardia Beni Culturali

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Toscana
    Messaggi
    93
    Grazie Klaus, contatto il proprietario per farmi dare le informazioni in suo possesso, so che gli ultimi abitanti erano due sorelle decedute di vecchiaia alla fine degli anni '80 da allora l'immobile è stato disabitato.
    I parenti che hanno ereditato e poi venduto, ovviamente, altrimenti troppo sempice, abitano vicino Roma e una parte vicino Milano.
    La parte della figura del carabiniere emerge dal fatto che dentro la casa, acquistata con tutto l'arredamento, che poi è stato buttato o ceduto, (sono arrivato tardi) sono stati trovati documenti del PNF che mensionavano questa figura, anche loro regalati, il nuovo possessore sembra disponibile a farmi fare una copia. Tutto questo mi è stato riportato, quindi da prendere con le dovute cautele fino a quando non esce un qualcosa di concreto.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato