Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26

Discussione: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Vorrei avere notizie sulle mine antiuomo italiane durante il primo conflitto, in modo particolare la torpedine Gonella e la Torpedine Venturi.

    Grazie a quanti vorranno rispondermi.
    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    424

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Grazie Stecol!


    Il link al topic BMF sulle torpedini Ventura di scavo non parla di come erano impiegate: gli ordigni rinvenuti (tutti scarichi) erano tutti buttati alla rinfusa in un paio di mq di terreno, segno evidente di una precedente bonifica. Inoltre la loro carica esplosiva, eccessiva per una mina antiuomo, ne limitava molto l'impiego.
    Qualcuno saprebbe descriverne l'uso?
    A me sembra assurdo visto che, prima di ogni assalto, le difese passive (reticolati in primis) venivano bersagliate dal tiro delle bombarde. Forse le mine erano impegnate altrove? Si può parlare di "campo minato" nel senso moderno del termine?


    Esiste una qualche pubblicazione dell'epoca sulla posa di questi ordigni.
    Qualcuno ha notizie di mappe di "campi minati" nella prima guerra mondiale?
    La conoscenza non è nulla se non viene condivisa (Seneca)

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Putroppo non c'è molto sull'utilizzo delle mine durante la GG e il problema è comune a tutti i belligeranti.
    Manuali stilati all'epoca su tecniche e tattiche d'impiego delle mine terrestri ?
    Giusto qualcosa collegato alle fortificazioni campali, ma si parla di modalità* di posa, al massimo di caratteristiche tecniche, di certo non di tecniche e tattiche.

    Pensa che tra tutti i belligeranti si registrano si e no una dozzina di modelli ufficialmente adottati, e su quelli qualcosa dovrebbe essere possibile trovare.
    Ma se si considerano le decine, se non centinaia, di modelli di ordigni di circostanza ideati dai vari reparti o dai parchi del genio, abbiamo la desolazione più completa. Le mine di circostanza erano spesso adattamenti di munizioni rivelatesi poco efficaci o non più utilizzabili nel contesto della guerra di trincea.

    In un discorso del genere sicuramente rientra anche la Venturi: troppo pesante e ingombrante per essere usata come BaM, finì la sua carriera legata ai paletti dei reticolati come deterrente contro le pattuglie da ricognizione austriache o a copertura di varchi, passaggi, zone sguarnite.
    Per quello che si può vedere la "Torpedine Venturi" aveva solo l'accensione comandata a distanza.

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    934

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    questa estate ho fatto visita a Giancarlo Rovini, Collezione Rovini presso Tresche Conca (Roana), aveva in vendita un volumetto sulle mine antiuomo, prezzo 10 euro.
    Mi pare edito nel 2010

    Mi informo quanto prima, poi metto la recensione qui,
    Purtroppo non ricordo l'autore

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di stevanin-ww1
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    1,113

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Citazione Originariamente Scritto da GDF
    questa estate ho fatto visita a Giancarlo Rovini, Collezione Rovini presso Tresche Conca (Roana), aveva in vendita un volumetto sulle mine antiuomo, prezzo 10 euro.
    Mi pare edito nel 2010

    Mi informo quanto prima, poi metto la recensione qui,
    Purtroppo non ricordo l'autore
    ciao , l'autore è Tonoli , credo tratti solamente le land-minen , austriache quindi ...
    poi ci guardo .
    la crisi non esiste !! purtroppo esiste chi ci crede !!
    le fiere sottotono non esistono !! è un'invenzione dei forum !!

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Collana: "Memorie di Ferro - Restauro e conservazione di oggetti della Grande Guerra"

    Titolo: "Landminen - Le torpedini terrestri austriache"

    Autore ed editore: Tonolik (che tanto per la cronaca è uno dei nostri)

    Un bellissimo e agile volumetto di 112 di pagine, dedicato alle mine austo-ungariche della GG di cui l'autore ha anche curato il restauro di alcuni esemplari: restauro descritto accuratamente nel libro.
    Inoltre la storia delle mine dalle origini alla GG, alcune cronache sulla guerra di mine sul fronte italiano ed una panoramica delle mine italiane.
    Il tutto accompagnato da un interessante corredo iconografico.

    Allo stato attuale è l'unico testo in italiano sull'argomento ed inoltre è fatto veramente bene.
    Vabbè che io non l'ho pagato , ma secondo me sono 10 euro spesi bene !

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    934

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    pensa che ne ho preso una copia da Rovini, lo stesso giorno ad un mercatino di Cesuna lo avevo sottobraccio, e un tipo mai visto mi ha supplicato di venderglielo,,,,,,,,ora sono senza, e dovevo ancora sfogliarlo

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Io veramente ho trovato questo presso Tuttostoria:

    "Le mine antiuomo ed antocarro nelle guerre italiane del '900"
    Filippo Cappellano
    Fernando Termentini
    Museo Storico Italiano della Guerra - Rovereto

    anno 2000, ristampa ottobre 2006

    Il prezzo non è segnato e non me lo ricordo...

    Comunque ci sono molte info interessanti sulla storia, tecnologia e tattica di impiego nei vari periodi analizzati.
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Mine antiuomo italiane della Grande Guerra

    Citazione Originariamente Scritto da GDF
    pensa che ne ho preso una copia da Rovini, lo stesso giorno ad un mercatino di Cesuna lo avevo sottobraccio, e un tipo mai visto mi ha supplicato di venderglielo,,,,,,,,ora sono senza, e dovevo ancora sfogliarlo

    I libri non si cedono nemmeno sotto minaccia a mano armata ... e si prestano raramente solo a persone affidabili !

    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato