Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 42

Discussione: MK1-1916 inglese e M.1917 US, differenze

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    72

    Re: elmetto americano ed elmetto inglese...WW1,differenze

    io so che i soldati spesso usavano mettergli sopra la sabbia... o la segatura... per mimetizzarli...

    magari quaesto si è sbizzarito a mimetizzarlo cosi'...

    anche perche' lo ho pagato poco... poi... mai dire mai...

    comunque gia' che marpo mi dici cosi'... sto' tranquillo...

  2. #22
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: elmetto americano ed elmetto inglese...WW1,differenze

    Il fatto che venisse utilizzata segatura o sabbia (piu' la prima che la seconda),e' un dato assodato, pero' cio' non rientrava nelle mimetizzazioni occasionali:tutte le mescole americane avevano questa caratteristica gia' dalla fabbrica.Spesso venivano adoperati residui piccolissimi di caucciu' grezzo.No, e' il tipo di mimetismo che non conosco.Francamente in combattimento, come mimetizzazione i soldati preferivano il fango delle trincee dato abbondantemente.Appena seccato, faceva un tuttuno col terreno. PaoloM

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Northport, NY USA
    Messaggi
    249

    Re: elmetto americano ed elmetto inglese...WW1,differenze

    vi allego alcuni esempi di mimetismo, in tutte le foto che ho visto del AEF sul fronte francese, ovviamente dato il bianco e nero, non si vede chiaramente nessun mimetismo, eccetto sulle foto degli ultimi giorni di guerra

    in merito agli indiani d'America, nella prima guerra erano esenti dalla coscrizione obbligatoria, pero' i volontari ci furono. Leggendo un libro, se ben mi ricordo l'autore era nella 32nd Inf Division (dovrei controllare), cita un episodio che lo riempi' di paura, durantel'addestramento basico chiese a due indiani perche' si erano arruolati volontari, gli risposero " il tedesco e' un uomo bianco anche lui".
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Insisti e Resisti

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    128

    Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Volevo delle informazioni sulla presenza di amianto all'interno , e sulla sua eventuale pericolosita' , chiedo queste informazioni, in quanto mi sono aggiudicato su
    e...y l'elmo di cui vedete l'interno, in attesa delle info , grazie in anticipo a chi mi fornira' le risposte che cerco
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lagorai
    Messaggi
    344

    Re: Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Ciao, anche io ho un m17 nelle stesse condizioni del tuo. La parte in amianto si trova in cima alla calotta, sotto il panno di feltro. Se come mi sembra di vedere, il feltro è intatto non c'è pericolo.

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    73

    Re: Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Citazione Originariamente Scritto da genluca
    ciao, premetto che non sono un militare ma un avvocato che si occupa di queste problematiche.
    pur rispettando la vs. assoluta dedizione ed affezione all'arma ed alla bandiera, mi sembra veramente eccessivo continuare a sottoporsi all'esposizione di amianto e/o di altre sostanze pericolose oltre quanto non siate già stati esposti, e purtroppo, spesso a vs. insaputa.
    detto ciò, considera che basta una sola fibra di amianto (1000 volte, n.b. 1000 volte, più piccola di un capello) per contrarre una malattia asbesto correlata, ragione per la quale, personalmente, non indosserei mai nulla di amianto, non esporrei mai nulla in amianto (anche se in piccolissima percentuale ed intatto) nella mia abitazione, soprattutto se in presenza dei miei figli e mi guarderei bene dall'avvicinarmi allo stesso, denunciando al contrario agli organi competenti la presenza dell'amianto ove riscontrata.
    Ti chiedo scusa per l'intrusione, ma per lavoro, come detto, mi trovo a conoscerne le cause e vederne gli effetti....e questo vuole essere solo un consiglio disinteressato ed un informazione sul tema.

    Si, ma l'elmetto in questione non viene calzato da un militare attuale, viene conservato in una collezione di cimeli, l'elmetto in questione risale al primo conflitto mondiale, e cioè quasi cento anni fa.
    Se conservato in una vetrina il pericolo non sussiste.

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Erbil, Kurdistan, Iraq
    Messaggi
    152

    Re: Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Per una volta tanto devo dare ragione ad un avvocato, invece di sbranarlo! Scusa avvocato!
    E' concettualmente sbagliato dire "se xyz, allora non c'è pericolo" a proposito di qualsiasi cosa.
    E' corretto dire che che "se prendi le precauzioni a,b,c, allora minimizzi il pericolo". Puoi ridurlo a livelli ragionevoli ma MAI lo puoi escludere. La cronaca lo dimostra: niente è più sicuro, controllato e verificato di una centrale nucleare; poi arriva l'onda anomala e succede il patatrac. Chi ha mai visto un arsenale o una fabbrica di esplosivi sa quanto ossessive siano la sicurezza ed i controlli, le misure attive e passive. Eppure ogni tanto qualche Santa Barbara salta per aria! La sicurezza assoluta non esiste.
    Se per certe cose è impossibile rinunciare, per altre si può e oserei dire si deve! Non puoi rinunciare ad andare in giro in macchina anche sapendo che con tutta la prudenza e attenzione che ci metti, può sempre esserci il camion che ti si schianta alle spalle mentre sei in coda. Però puoi decidere di non esporre più un elmetto e riporlo in un contenitore ermetico, minimizzando il rischio. Una vetrina non è a tenuta stagna. Un a singola fibra può sempre uscire. Vola che è una bellezza... Un sacco di politene sigillato invece è stagno. Finchè in tua assenza un nipotino non decide che è davvero un peccato non poter giocare alla guerra con quel bellissimo elmetto, che chissà perche quel rincoglionito dello zio ha messo in un sacchetto!
    Energia Nucleare ???
    No, Grappa !!!

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    27

    Re: Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Citazione Originariamente Scritto da franzmaximilian
    Per una volta tanto devo dare ragione ad un avvocato, invece di sbranarlo! Scusa avvocato!
    E' concettualmente sbagliato dire "se xyz, allora non c'è pericolo" a proposito di qualsiasi cosa.
    E' corretto dire che che "se prendi le precauzioni a,b,c, allora minimizzi il pericolo". Puoi ridurlo a livelli ragionevoli ma MAI lo puoi escludere. La cronaca lo dimostra: niente è più sicuro, controllato e verificato di una centrale nucleare; poi arriva l'onda anomala e succede il patatrac. Chi ha mai visto un arsenale o una fabbrica di esplosivi sa quanto ossessive siano la sicurezza ed i controlli, le misure attive e passive. Eppure ogni tanto qualche Santa Barbara salta per aria! La sicurezza assoluta non esiste.
    Se per certe cose è impossibile rinunciare, per altre si può e oserei dire si deve! Non puoi rinunciare ad andare in giro in macchina anche sapendo che con tutta la prudenza e attenzione che ci metti, può sempre esserci il camion che ti si schianta alle spalle mentre sei in coda. Però puoi decidere di non esporre più un elmetto e riporlo in un contenitore ermetico, minimizzando il rischio. Una vetrina non è a tenuta stagna. Un a singola fibra può sempre uscire. Vola che è una bellezza... Un sacco di politene sigillato invece è stagno. Finchè in tua assenza un nipotino non decide che è davvero un peccato non poter giocare alla guerra con quel bellissimo elmetto, che chissà perche quel rincoglionito dello zio ha messo in un sacchetto!
    Sottoscirvo dalla prima all'ultima riga, ma proprio tutto, anche le virgole e i punti e virgola...

    Francesco

  9. #29
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Bisogna vedere lo stato in cui si trova questa fibbra di amianto; una soluzione potrebbe essere quella di stabilizzarla con un bagno di 50% di colla vinilica con acqua. Questo sistema viene impiegato per la stabilizzazione dell'Eternit prima della sua rimozione.

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    73

    Re: Presenza di amianto nell'elmo M17 U.S.A. ?

    Citazione Originariamente Scritto da franzmaximilian
    E' concettualmente sbagliato dire "se xyz, allora non c'è pericolo" a proposito di qualsiasi cosa...

    In effetti hai pienamente ragione, l'amianto anche se "antico" conserva sempre le stesse particelle mortali che si liberano nell'aria al solo movimento, sono intervenuto in maniera troppo superficiale, chiedo venia.

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato