Pagina 5 di 34 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 333

Discussione: MkI* ed MKII Sud Africa

  1. #41
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    Caro Enrik, sarei felice se tu postassi delle foto, in un prossimo futuro.. Ti dirò che gli elmetti greci che ho visto io erano stati ottenuti ricondizionando gusci sudafricani... Per quanto riguarda la tua domanda, ti dirò che è una teoria che non mi ha mai convinto, nel modo più assoluto, e vorrei conoscerne le fonti bibliografiche. In collezione ho un paio di MK II sudafricano con stampigliata sul guscio la data di produzione, invariabilmente bellica. Tieni conto poi del fatto che ho pure un elmetto con le insegne della 1a Divisione SA che è di produzione inglese, imbottitura marcata 1940. Certo, una sola rondine non fa primavera, ma farebbe pensare che agli inizi del conflitto i SA utilizzassero normali Mk II che poi avrebbero iniziato a produrre in proprio con la caratteristica dei tre buchini per il paranuca (non ne ho MAI visto uno e non so nemmeno se siano mai stati prodotti...)

  2. #42
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Interessante, bravo[ciao2]

  3. #43
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Se non erro i tre fori non erano per il telino paranuca,ma venivano fatti d'arsenale per indicare che non avevano raggiunto lo standard qualitativo secondo le disposizioni del Ministero della Guerra Inglese.Infatti,può succedere che oltre ai MkI(ceduti nel 1935 o nel 1936 al Sudafrica quando in Inghilterra entrò in azione il MkII),vi siano anche molti MkII utilizzati ad uso civile(ad esempio dalla protezione antiaerea inglese)dotati di questi tre fori.Il tutto stava ad indicare per l'appunto che quel dato elmetto non era più a norma per essere utilizzato in combattimento(e da qui vennero ceduti ad altri stati del Commonwealth,oppure utilizzati in organizzazioni civili tipo la protezione antiaerea).
    Per Enrikove vedi il velcro sul mio elmetto?Forse volevi scrivere feltro?
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #44
    Banned
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    759
    Si[ciao2]

  5. #45
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    caro Enrik, hai risvegliato una mia vecchia curiosità*, e sono andato a cercare un po' in giro per la rete. Ecco quello che ho trovato su un sito canadese di militaria e che mi sembra avvicinarsi moltissimo alla verità*:"At the start of the Second World War, the South African Army was equipped with some British MkI helmets that were converted to MkI* by upgrading the liners to the MkII liner that was developed in 1936. Due to the difficulty of shipping helmets from Great Britain the South African Government decided to start producing their own helmets and the Trasvaal Steel Pressing Syndicate, of Johannesburg was given the job. By the end of the war they had produced more than 1.5 million helmets."
    Traduco: "Agli inizi della seconda guerra mondiale l'esercito sudafricano era equipaggiato con un certo numero di Mk I britannici convertiti in Mk I* grazie alla trasformazione delle imbottiture in Mk II, il modello sviluppato nel 1936. Stante la difficoltà* di spedire gli elmetti dalla GB [tutti coloro che insistono sulla favola del Mk I convertito dovrebbero chiedersi come - soprattutto dopo Dunquerque - avrebbero fatto gli inglesi a impegnarsi a trasportare enormi quantità* di materiale bellico, in Sud Africa... Nota mia!] il governo sudafricano decise di iniziare a produrre elmetti per proprio conto, e il compito venne affidato alla Transvaal Steel Pressing Syndicate, di Johannesburg. Entro la fine della guerra produssero 1,5 milioni di elmetti". Direi che questo chiarisce le cose. Insisto: dopo Dunquerque gli inglesi non avevano più materiale bellico nemmeno per se stessi, difficile immaginare che si mettessero a spedire centinaia di migliaia di Mk I in Sudafrica, con la marina tedesca ormai stanziata sulla Manica. E se i numeri della produzione sudafricana sono giusti (e io direi di sì, si guardi l'uso che del <font color="red">Mk II</font id="red"> sudafricano hanno fatto, appunto, italiani, greci ecc. ecc.), le possibilità* che uno possa entrare in possesso di un Mk I* sudafricano sono di svariate centinaia di migliaia di volte inferiori a quelle di comprare, fino a poco tempo fa a prezzi assolutamente ragionevoli, un <font color="red">Mk II</font id="red">. Spero di essere stato d'aiuto!

  6. #46
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Infatti,come ho scritto sono stati ceduti nel 1935 o nel 1936 e non dopo Dunquerque o Dunkirk che dire si voglia.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  7. #47
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    Per Blaster Twins: i tre buchini di cui parli tu si trovano in posizione triangolare (.°.) sulla tesa del guscio e su entrambi i lati, all'altezza dei due ganci per il sottogola, e in effetti, in quel caso sono un segnale che si tratta di elmetto non più "battle worth". I tre buchini sul RETRO dei Mk II sudafricani vuole la vulgata che servano per questo famoso telino paranuca...

  8. #48
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230
    insisto che mi farebbe piacere conoscere la fonte del'informazione e - soprattutto - i quantitativi di elmetti forniti, indipendentemente dall'epoca... Qui stiamo parlando di 1,5 milioni di elmetti prodotti in SA, non ricondizionati ...

  9. #49
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Citazione Originariamente Scritto da loupie1961

    Per Blaster Twins: i tre buchini di cui parli tu si trovano in posizione triangolare (.°.) sulla tesa del guscio e su entrambi i lati, all'altezza dei due ganci per il sottogola, e in effetti, in quel caso sono un segnale che si tratta di elmetto non più "battle worth". I tre buchini sul RETRO dei Mk II sudafricani vuole la vulgata che servano per questo famoso telino paranuca...
    Sì,ma il mio non è un MkII,ma un MkI.[]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  10. #50
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286
    Bell'elmetto blaster! non lo avevo ancora visto, è tuo anche tutto il materiale di contorno? belle le maschere, complimenti[ciao2]
    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

Pagina 5 di 34 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •