Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 41

Discussione: Mod.16 italiano blu horizont

  1. #31
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    ciao a tutti,

    non posso certamente contraddire esperti in materia e, ahime', non ho soluzioni utili,

    volevo solo dire la mia, cioe',

    secondo me, complimentandomi per gli adrian stupendi postati,

    in assenza di doc e testimonianze ma, visti i colori e l'originalita',

    forse, il modello 1916 veniva prodotto anche in Francia o, per prima in Francia?

    Facciamo l'esempio che io sia un importatore (diciamo un Fiat del caso).

    Per primi mi giungono gli Adrian francesi con colore e fregio, poi me li ordino senza fregio ma, per non spendere troppo, non modifico l'ordinativo del colore ed ognuno, anche il fante, da sè, provvederaà*, con le sue mani.

    Nel 1916 esce un brevetto italiano a 2 pezzi:

    diciamo che lo faccio produrre, stante la capacita' e la numerica, in francia, dove ho uno stabilimento.

    Diciamo che, conscio del risparmio precedente e, sapendo che la' hanno molto Bleu in eccesso, lo faccio tingere "alla maniera francese", tanto poi qualcuno lo ricolorera'.

    Certo, fantasia, ma la realta' dei M16 Blu e' conclamata.

  2. #32
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Mai saputo che i nostri M.16 abbiano una fonte d'oltralpe.Siamo pero' nel campo delle ipotesi, per cui non si puo' escludere nulla, anche se la documentazione francese e' ben piu' fornita e studiata della nostra. Se l'M.16 fosse stato costruito da una fabbrica francese, là* da loro sicuramente risulterebbe qualcosa, ed in qualche modo ce lo avrebbero fatto pesare...
    In realta' un'ipotesi tra le piu' plausibili di questi M.16 'nati ' blu e' quella che ci ha fornito un
    utente non registrato il quale giustamente ci ha fatto notare che l'adozione e la produzione dell'M.16 prettamente italiano, e' avvenuta nel periodo in cui venivano ancora consegnati i lotti di Adrian M.15 tipicamente francesi, tinti di blu alla fonte, con e senza fregio RF.Alle prime consegne di M.16 (attenzione, questa e' ancora un'ipotesi non suffragata da documentazione),la tinta non era ben definita, sicchè possono essere benissimo stati consegnati degli M.16 tinti di blu,mantenuti cosi' fino alla fine della guerra. Rimane poi il 'tarlo' della classificazione 'Lippmann'.Su alcuni rari atlanti militari (quindi fonte certa), si parla di elmetto Lippmann indicando l'elmetto Mod.1916 italiano.Chi era questo Lippmann? Che c'entra coi nostri elmetti? Era francese?L'argomento e' ancora tutto da studiare. PaoloM

  3. #33
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Ogni ipotesi, senza supporti, credo possa essere veritiera.

    parliamo di pochi mesi, da ottobre, circa 1915 ad aprile, circa 1916, 6mesi.

    Senza prove si puo' solo ricorrere alla logica.

    1) adrian francesi con fregio e colore blu.
    2) adrian francesi, gia' distribuiti, cui viene tolto il fregio.
    3) adrian francesi, gia' distribuiti, colorati di verde dall'utilizzatore.
    4) adrian m16.

    Puo' essere, come dice Marpo, che davanti a diffusione contemporanea, vi fosse incertezza sul colore.

    Mi chiedevo pero', sempre brancolando nel buio:

    se venivano tolti i fregi, se venivano ricolorati, anche per ovvie ragioni di mimetismo, usando metodi rudimentali, anche a prescindere da direttive specifiche,

    parliamo di analfabeti che ricoloravano l'elmo.

    era, dunque, constatato, che il blu non fosse il colore da adottare.
    e' possibile che chi ricevette l'appalto per costruirli, non ne avesse tenuto conto?
    sono solo 6 mesi tra l'uno e l'altro e, certamente, si stavano distribuendo ancora pezzi made in France, ma mi parrebbe strano che chi ottiene questa fornitura, non avesse specifiche direttive e, se le aveva, non credo fossero di usare un colore a caso, basta vedere una qualsiasi tavola di Beltrame (tutte con Adrian verdi)...

    Ma, come dicevo, non ci sono prove.

  4. #34
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    segue ad integrazione della precedente...

    tra il passaggio al punto 2, elmetti ricolorati ed il punto 3, elmetti fatti in francia direttamente senza fori e direttamente colorati di verde, c'è il passaggio degli M15 fatti in Francia, senza fori e colorati di blu.

    Quindi, deve esserci stato un input che li ha vincolati a colorarli, poi, di verde.

    Forse si era pensato di farli fare per l'Italia senza fori e si pensava di colorarli di verde una volta giunti da noi ma, poi, a partire da un certo momento, arrivarono gia' verdi, forse perche' si risparmiava.. cioe' il risparmio ottenuto nel non farli verniciare di verde in Francia non era giustificato dai costi nel ricolorarli di verde in Italia.

    Ma proprio perche' s'impone alle ditte produttrici francesi di produrli "finiti", gia' colorati in verde, mi chiederei come, una volta adottato il modello M16, non si sia imposto all'azienda italiana di colorarlo direttamente in verde, tra l'altro, gli M15 verdi sono la stragrande maggioranza, quindi era oramai risaputa qual'era la corretta colorazione ed il produttore italiano non aveva altro da fare che seguire la massa.
    Ma forse si trattava solo di un esubero di colore blu, cui si voleva, in un secondo momento, sovrapporre il verde e non si e' riusciti a farlo, o magari si sperava di vendere il brevetto ai francesi e si erano creati dei modelli ad hoc che poi non furono accolti dai francesi (dei campioni poi ridistribuiti al R.E.I poiche' non passati ai francesi..)

  5. #35
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Del nutrito discorso in due puntate, concordo nella cronologia che e' quella esatta perché conosciuta.Per il resto... una marea di 'forse'.Temo non si arrivera' ad una risposta per carenza di documentazione.Potevamo spostare il thread nel topic 'caffe', ovvero discorsi tra
    amici, tanto per parlare di qualcosa che ci interessa, ma nulla di piu'. PaoloM

  6. #36
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    I Francesi hanno prodotto il loro modello "tutto un pezzo" derivato dal M15 Adrian, ancora con l'interno e il sistema di fissaggio tipo 1gm e si chiama Mod.22/23 (dal quale deriva poi il più noto M26) e con caratteristiche tipiche della produzione francese, quali ad esempio il crestino rivettato.

    Per quale accidente di motivo dovrebbero aver prodotto, nel 1916, un modello analogo, per di più con crestino elettrosaldato, e poi abbandonato?

  7. #37
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    910

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Sto seguendo con attenzione questo interessante topic, anche se talvolta mi sfugge qualche passaggio deduttivo nella interpretazione dell'utente Churchill. Con metodo scientifico, e avvalorando eventuali ipotesi con documentazione si arriva sempre a costruire una tesi solida....diversamente si rischia di costruire castelli di sabbia. Rimango sempre ad osservare ulteriori sviluppi.
    Nec recisa recedit

  8. #38
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Ovviamente, senza documenti o testimonianze non ci sono prove.

    Proprio perche' deduttivo, si partiva dalla conoscenza di alcuni elementi per trarne delle conseguenze, giustamente non scientifiche.....

    Quanto ai francesi, nessuno ha detto che avrebbero prodotto un loro modello nel '16, ho solo ipotizzato, senza prove, che un italiano avesse uno stabilimento in Francia (ipotesi ovviamente per assurdo, per giustificare il colore) o che un italiano avesse proposto ai francesi il brevetto ed avesse prodotto una modica fornitura, direttamente in blu, anche perche', ma qui chiedo agli amici esperti, non so' se siano stati trovati degli M16 tinti di blu e riverniciati di verde, cosa molto piu' comune negli M15 e sembrerebbe che siano stati lasciati blu, quasi fossero rimasti in qualche magazzino.

    solo ipotesi non provate, a meno che non salti fuori dell'altro..

  9. #39
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Per la serie...

    qualcuno conosce la ditta, italiana, che produceva gli M16?,

    Non credo, anche se, lo spero.


    Solo risalendo ad essa si potrebbe ipotizzare una ricerca, con dati, scientifici, alla mano.

    Attendo vostre...

    Grazie

  10. #40
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Mod.16 italiano blu horizont

    Citazione Originariamente Scritto da churchill
    qualcuno conosce la ditta, italiana, che produceva gli M16?,
    Solo risalendo ad essa si potrebbe ipotizzare una ricerca, con dati, scientifici, alla mano.
    Se si conoscessero le ditte e gli opifici che produssero gli M.16 gia' sarebbero state pubblicate localita' ed indirizzi su vari libri e svariati articoli.Si conosce qualche arsenale (Torino, Savona e pochissimi altri) che curarono gli assemblaggi.Cio' non toglie che con opportuna ricerca (ora con internet )molte cose possono venir fuori.Pertanto, coraggio! Largo ai giovani !Chi ha voglia
    e tempo puo' farlo! Si pensi che si sapeva l'indirizzo dove venivano prodotti elmetti e corazze Farina in quel di Milano. Dopo opportuna ed interessante ricerca condotta da amici collezionisti si e' arrivati a sapere che sono totalmente scomparsi questi laboratori e nessuno, essendo ormai passati 96 anni, si puo' ricordare di loro.Svanita nel nulla ogni notizia o testimonianza.
    Era logico. PaoloM

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato