Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 33 di 33

Discussione: Musei risorgimentali

  1. #31
    Utente registrato L'avatar di jimmi55
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    48

    Re: Musei risorgimentali

    ragazzi buona sera vorrei indicarvi come museo del Risorgimento quello di Mentana in cui faccio parte come consulente uniformologo è un piccolo gioiello con le sue Camicie Rosse ricche di storia ci sono anche le armi molte garibaldine ma anche francesi tra cui uno chassepot e naploletane foto e documenti vi dò il sito www.mseomentana.it a presto

  2. #32
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    26

    Re: Musei risorgimentali

    Il museo del Risorgimento di Bologna ospita svariati pezzi di grande interesse uniformologico.
    Tra le varie cose:

    - una tunica della Guardia civica pontificia, completa di elmetto, spalline, sciarpa e sciabola. Sul petto porta una croce tricolore, quindi dovrebbe risalire al 1848, ai tempi della "crociata" di Pio IX papa liberale;
    - uniforme della Guardia civica napoleonica e di un Velite reale;
    - uniforme di gala di un generale napoleonico;
    - un elmetto dello Stato maggiore della Guardia civica pontificia (sempre del periodo 1848-49);
    - due giubbe garibaldine: la classica rossa con striscia verde centrale ed una delle Guide;
    - una tenuta di guerra da ufficiale nella prima guerra mondiale: panno da truppa e tasche come per il modello 1909, elmetto ed equipaggiamento completo.

    Più svariati kepì, berretti, illustrazioni, armi (tra cui due fucili da caccia appartenuti a Murat), spalline, sciarpe ecc. ecc.

  3. #33
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Re: Musei risorgimentali

    Citazione Originariamente Scritto da Festungsartillerie
    A Verona invece oggi non esiste più alcun museo di quell'epoca, come neppure nessun museo generalmente militare, cosa paradossale per una città* che è sempre stata tra le più militarizzate d'Italia; ho scritto che il museo risorgimentale non esiste più, perchè in realtà* un Museo di quel tipo era stato aperto nel 1937 a Palazzo Forti, oggi sede della galleria d'arte contemporanea. Ebbe vita breve, perchè con lo scoppio della 2° g.m. tutto il materiale esposto venne messo al sicuro in qualche rifugio sotterraneo. Purtroppo nessuno pensò valesse la pena ripristinarlo finita la guerra. I cimeli teoricamente dovrebbero essere ancora in qualche deposito dimenticato degli enti museali veronesi.
    Mi autocito perchè quando avevo scritto quanto sopra nel 2009 non ero a conoscenza di certi dettagli interessanti che completano e correggono il mio intervento. Oggi il museo è diventato online, e ne ho parlato qui:

    viewtopic.php?f=184&t=31355

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato