Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    73

    Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Dedicato a chi si è trovato tra gli alpini negli anni '80. All'epoca non si parlava di missioni all'estero, i soldati erano di leva e l'addestramento era intenso, duro e severo.
    In quegli anni gli alpini si videro assegare, al posto del vecchio zaino di tela, un bello zaino di materiale sintetico, pratico e leggero, dall'aspetto molto moderno. Questo zaino era denominato "Cassin", dal nome dell'alpinista che l'aveva ideato; gli alpini, con involontaria ironia, lo denominavano "zaino cassi".

    [attachment=6:14dmdav3]cas.jpg[/attachment:14dmdav3]

    Era un bello zaino da sci-alpinismo, predisposto per alloggiare gli sci, la piccozza e le racchette da neve. Aveva dei bei accessori, sconosciuti ai materiali militari precedenti, quale il sistema di chiusura della tasca principale. La tasca superiore si poteva staccare e poteva essere usata da sola.

    [attachment=5:14dmdav3]cas2.jpg[/attachment:14dmdav3]

    [attachment=4:14dmdav3]part.jpg[/attachment:14dmdav3]

    Il sistema di sospensione era costituito da un'assicella di legno imbottita (che si inseriva su una tasca nella schiena dello zaino) e da una lamina metallica tenuta in tensione da una cinghietta regolabile. In questo modo lo zaino avrebbe dovuto rimanere staccato dalla schiena dell'alpino.

    [attachment=3:14dmdav3]sosp.jpg[/attachment:14dmdav3]

    [attachment=2:14dmdav3]sosp2.jpg[/attachment:14dmdav3]

    Ho letto giudizi abbastanza negativi su questo materiale. In realtà credo che esso avesse il solo difetto di essere leggermente sotto dimensionato rispetto ai materiali che (allora) doveva contenere. E questo è in relazione alle condizioni DISUMANE in cui esso doveva essere impiegato. Col buio, nel freddo, con la pioggia, il povero soldato non aveva la possibilità di ripiegare per bene materassino, sacco a pelo e altri materiali: li cacciava nello zaino, magari con i piedi...e questo causava strappi e rotture.


    [attachment=1:14dmdav3]uominiduri.jpg[/attachment:14dmdav3]

    Significativamente, lo zaino che lo sostituisce è più grande anche se non altrettanto bello. Per completezza aggiungo l'etichetta del mio.

    [attachment=0:14dmdav3]etichetta.jpg[/attachment:14dmdav3]

    Ultima cosa, a riprova che questo zaino non era poi così male: io possiedo una tasca superiore che uso come zainetto da venticinque anni: questo oggetto mi ha seguito fedelmente in tante avvenure, dal deserto del Sahara ai ghiacci dell'Artico, ed è oggi, a somiglianza del padrone, un poco malconcio, ma ancora efficente. Segno, credo, della bontà dl disegno originario.

    Ciao.Al
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    bella descrizione di un accessorio importantissimo nella vita del soldato "lo zaino a far d'armadio" come dice una canzone alpina...
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di H
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,157

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Bell'articolo
    H/Haflinger

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    73

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Aggiungo, già che ci sono, la mia amata taschetta. Era un bello zainetto multiuso, da usare per andare alle docce, o all'interno del campo. In operazioni sarebbe stato un buon contenitore per munizioni, viveri o materiale sanitario.

    [attachment=1:upwiko88]pat.JPG[/attachment:upwiko88]

    [attachment=0:upwiko88]pat 2.JPG[/attachment:upwiko88]

    I segni d'usura sono evidenti, ma è sempre in gamba...e l'aspetto è anche oggi abbastanza "operativo".
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Carnia
    Messaggi
    98

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Usato! Unico pregio bello da vedere! Difetti oltre il fatto delle dimensioni, anche la tavola di legno che ti spaccava la schiena. Potevi stringere quanto volevi gli spallacci ma alla fine pendeva più da un lato e non c'era modo di raddrizzarlo. Fino a quando è stato possibile le cp. operative continuavano ad usare il vecchio zaino con bastino.
    Viva il Re! Viva il Re! Viva il Re!
    Chinate, o reggimenti, le bandiere al vostro Re!
    La gloria e la fortuna dell'Italia con Lui è
    Bei fanti di Savoia, gridate: Evviva il Re!

    Viva il Re! Viva il Re! Viva il Re!
    Le trombe liete squillano
    Viva il Re! Viva il Re! Viva il Re!
    Con esse i canti echeggiano

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Ho avuto modo di utlizzare questo zaino ma non ne serbo un buon ricordo... Come è stato già fatto notare, l'assetta di compensato spaccava la schiena, l'impermeabilità era pari a zero, le cuciture erano oltremodo fragili, il tessuto di nylon era eccessivamente leggero e si strappava facilmente se sottoposto a un utlizzo gravoso, le fibbiette metalliche si arruginivano subito dopo una sola piovuta... Per essere uno zaino Cassin era realizzato molto in economia! L'unica cosa veramente comoda era la tasca superiore separabile, che infatti ho utlizzato per anni in moto in vece del bauletto (che non sopporto proprio...).

  7. #7
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Che splendore Alvise!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Belle davvero, mi piacciono tantissimo, oltre che interessanti sotto tanti aspetti!!!!!

    Christian M.
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di wyngo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    497

    Re: Noi Uomini Duri. Lo zaino "Cassin"

    Ciao a tutti...quello zaino è un pezzo della nostra storia militare, comunque se ne serbi il ricordo...
    Il mio me lo ricordo per le fibbie arrugginite e i lembi sfilacciati perennemente...oltre alle spalle segate dagli spallacci sottodimensionati...
    Ciao Francesco
    Chi nega la ragion delle cose, pubblica la sua ignoranza

    Leonardo da Vinci

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato