Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: NORTH AMERICAN P-51 MUSTANG

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    101

    NORTH AMERICAN P-51 MUSTANG

    Come avrete capito (e come capirete a vostre spese[]) adoro gli aerei della IIWW intanto vi riporto un articolo che ho scritto qualche mese fa su uno dei miei preferiti in assoluto: il Mustang.
    North American P-51 Mustang, prodotto a partire dal 1941, è stato uno dei più versatili caccia americani della II Guerra Mondiale, durante la quale fu schierato sul fronte Europeo per contrapporsi agli aerei della Luftwaffe.
    Venne usato prevalentemente come caccia di scorta per le formazioni di bombardieri, ma venne impiegato anche come caccia-bombardiere.
    Si trattava di un monoplano totalmente metallico, monoposto, carrello a carreggiata larga, elica metallica quadripala, serbatoi integrali e in fusoliera per oltre 1.000 litri di benzina.
    L`abitacolo era nei primi modelli piuttosto angusto e la visibilità* era assai modesta; questo aspetto venne migliorato, a prezzo di una resistenza maggiore, grazie all'adozione del tettuccio a goccia.
    L'armamento era costituito da mitragliatrici pesanti, due o tre per ala, razzi e bombe nei modelli più recenti e serbatoi ausiliari esclusivamente subalari.
    Il P-51A venne usato dalla RAF in azioni di attacco e ricognizione sull'Europa occupata dai tedeschi già* nel 1942.
    In seguito, una versione molto simile entrò in linea con l'USAAC.
    I Mustang più di ogni altro velivolo contribuirono alla protezione dei bombardieri americani e questo non era semplicemente dovuto ai danni che potevano infliggere nei duelli aerei anche contro i migliori nemici, ma soprattutto perché, mettendosi tra i bombardieri e i cacciatori nemici, imponevano nuove regole di ingaggio.


    Manu
    Visitor look how many of them there were.
    Look how young they were
    they died for your freedom.
    Hold back your tears and be silent.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    E beh,complimenti per la descrizione.
    Sono sicuro che presto come per magia comparirà* anche una foto del velivolo in questione...[self]

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    412
    Ecco a voi!(una presa a caso dal web..)

    Immagine:

    37,97*KB
    fortificazioni del savonese...a me!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    417
    [ciao2]un germanofilo in fatto di mezzi aerei posto molto volentieri la foto del mitico e degno rivale [ciao2](foto tratta dal web)

    Immagine:

    78,13*KB
    nascar

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di H
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,157
    Tempo fa sentii che la livrea "nature" di questi velivoli,visibile da molto lontano a causa dei riflessi del sole sulla carlinga, era dovuta alla supremazia aerea Alleata nei vari teatri di guerra.Infatti,risparmiando sulla vernice diminuiva sensibilmente la massa dell'aereo aumentandone le prestazioni in aria (senza considerare l'effetto psicologico sul nemico)...
    Mi confermate questa storia?[ciao2]
    H/Haflinger

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    sinceramente..mai sentito che diminuendo la vernice la massa dell'aereo aumenta la prestazione in aria..insomma ritengo sia una cosa molto minima..anche perchè parliamo di un aereo già* in alluminio con caratteristiche di potenza motore rilevanti..

    per il fatto di fottersene di verniciarlo e di lasciarlo splendente senza livrea (esattamente come alcune Superfortezze volanti o B29 in formazione da Bombardamento)..ritengo si tratti anche e sopratutto per la ormai conquistata supremazia del cielo nei vari fronti..

    poi è tutto possibile...

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100
    E' vero. Su un aereo ci vanno chili e chili di vernice per cui risparmiando peso si consuma meno e si a quindi più autonomia. La cosa è particolarmente vera per i grandi bombardieri che se notate a fine guerra non erano più verniciati data appunto la mancanza di contrasto specialmente sul Giappone. Per lo stesso motivo ancora oggi gli aerei di linea sono verniciati solo sopra per motivi di riconoscibilità* delle diverse compagnie, ma le pancie sono tutte al naturale.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Veneto
    Messaggi
    200
    Eh si, si risparmiava tempo e denaro, più che altro. Comunque a Luglio del '44, dopo le operazioni sulla Normandia, per esempio, le strisce bianche e nere vennero di segnalazione sugli aerei alleati vennero oscurate e molti Mustang, consegnati senza colorazione dalla fabbrica, ricevettero una colorazione "sul campo" con vernice verde britannica.
    M1.Enrico

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    128
    anche la nostra Aeronautica Militare l'ha avuto tra le sue fila dal 1949 al 1958.




  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    e cmq..è bellissimo con quel verdone antiriflesso sul naso...

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato