Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 14 di 14

Discussione: Oggi al TG...

  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: Oggi al TG...

    Anche Karl Babor come questo tizio praticava iniezioni di fenolo nel cuore delle vittime.
    Grazie alle connivenze e protezioni di alcuni governi purtroppo molti criminali sono vissuti più del dovuto, come Walter Rauff che inventò i furgoni a gas per uccidere i deportati visse dal 1949 in Sudamerica e dal 1954 in Cile e malgrado Wiesenthal chiese l'estradizione gli fu negata dall'allora presidente Salvador Allende, o come Franz Murer il macellaio di Vilna che condannato dai russi a 25 anni di lavori forzati, poi consegnato agli austriaci e con un altro processo fu clamorosamente assolto, così visse tranquillo nella sua tenuta in Stiria, o come Karl Silberbauer il carnefice di Anna Frank che scoperto da un giornalista olandese nel 1963 disse"Non avrei dovuto lasciare il diario per terra" messo sotto inchiesta l'ex collaboratore di Eichmann fu prosciolto e continuò a vivere a Vienna come funzionario di polizia all'Ufficio Identificazioni e qui mi fermo per non tediarvi troppo e mi scuso per l'OT, un' ultima cosa, per alcuni, il loro tempo è arrivato prima, grazie alla ricerca di Simon Wiesenthal.
    Concludendo no non credo che si sia reso conto dei suoi omicidi
    luciano

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Catania
    Messaggi
    677

    Re: Oggi al TG...

    ho sentito la notizia alla radio.......lo sconcertante è che ha finito la sua vita in pace.....lontano da casa perchè era fuggito, ma in pace.
    viveva tranqullamente in egitto ed era stimato, offriva i migliori dolcetti mediorientali a tutti gli amici.............ma odiava essere fotografato........chissà* perchè
    nelle operazioni non usava mai l'anestesia e iniettava al cuore anche benzina..............al cv va aggiunto che collezionava i crani delle sue vittima..........che dire
    NUMMERI
    di Trilussa 1944
    Conterò poco, è vero, diceva l'Uno ar Zero
    ma tu che vali?Gnente!
    Sia ne l'azzione come ner pensiero rimani un coso voto e inconcrudente.
    lo invece, se me metto a capofila de cinque zeri tale e quale a te,lo sai quanto divento? Centomila.
    È questione de nummeri.E' quello che succede ar dittatore che cresce de potenza e de valore
    più so' li zeri che je vanno appresso.

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    255

    Re: Oggi al TG...

    Ciao a tutti!
    argomento tremendo quello della medicina "deviata". che poi, piaccia o no e per quanto abominevole sia, il risvolto pratico ha dimostato sempre qualche utilità*!

    Torna in mente la battuta de "I ragazzi venuti dal Brasile" un medico serve serve un medico!! e il dr Mengele: Io sono un medico!!

    Tempo fà* mi documentai a tutto tondo, ovvero medici dei campi e nefasto equivalente alleato.

    Pubblico quanto segue:
    http://www.dreamscape.com/morgana/adrastea.htm

    http://www.abovetopsecret.com/forum/thread59987/pg1

    Informazioni tradotte di grossa per chi non parla inglese:
    tra gli anni 30 e 70 furono attuati una serie di esperimenti con virus, batterii, radioattività* su persone totalmente ignare, negli USA e UK, addirittura irrorate intere città* con batterii letali per vedere che livelli di reazione alla malattia c'erano, o intere zone interessate da scoppio atomico non venivano allarmate ed evaquate per vederne gli effetti sulla popolazione.

    A tutto'oggi nessuno è stato "risarcito" e nessun responsabile ha pagato.

    Speriamo sempre bene!
    Un saluto
    Ivano

    PS: aggiungo anche l'abitudine sovietica di fare entrare in azione intere armate in zone dove erano esplosi uno o più ordigni atomici, senza nessuna protezione per testarne l'efficacia e la durata dei malcapitati........

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986

    Re: Oggi al TG...

    ciao, la penso pure io come Luciano, questa gente non si è mai resa conto di quello che ha fatto e ne tanto meno lo faranno nel giorno della sua morte e poi francamente sarebbe troppo facile render conto dei propri misfatti nel giorno dell'addio.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato