Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: oggi nel 43

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    italia
    Messaggi
    2,046

    oggi nel 43

    .....caduta del fascismo.....
    QUANTO MAIOR ERIS, TANTO MODERATOR ESTO

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    na cosetta da niente...

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Lazio
    Messaggi
    117
    "Il 25 luglio è nata una pu...na di nome si chiamava democrazia italiana"...
    questa è una filastrocca che cantavano i militi della rsi.[]

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    mi pare strano!..

    il 25 luglio 1943 non è nata nessuna democrazia...semmai si è riaffermata la monarchia!

    si parla di repubblica democratica italiana dal 2 giugno 1946..

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    1,098
    Citazione Originariamente Scritto da digjo

    mi pare strano!..

    il 25 luglio 1943 non è nata nessuna democrazia...semmai si è riaffermata la monarchia!

    si parla di repubblica democratica italiana dal 2 giugno 1946..

    ciao
    digjo

    Riaffermata appoggiando chiaramente l'idea di rovesciare il Duce,preoccupandosi solo di garantire la continuità* dello stato monarchico viste le colpe che avrebbe pagato Vittorio Emanuele,per poi fuggire più tardi!
    ... Oh si, credo che l'inferno di Satana sia nulla di fronte alla lotta sostenuta nella piana di Gela!
    T.Col. Dante Ugo Leonardi 34° rgt ftr Livorno[left:3plznhey][/left:3plznhey]

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    dalla riunione che sancì la caduta di "Mussolini" ad opera del Gran Consiglio..storicamente avallata dalla monarchia..mi pare evidente ke le mire monarchiche fossero quelle di ripristinare la propria continuità* di governo..anche perkè non era ben delineata nessuna altra cultura di governo..

    ne risulta ke una volta caduto Mussolini, parte del Consiglio ke aveva partecipato attivamente alla sua caduta pensando di ritagliarsi una fetta di potere all'interno dei monarchici, fu preso di sprovvista dalla decisione di questi ultimi di far arrestare tutti i partecipanti alla seduta..avendo capito in ritardo di essere stati complici e strumenti dell'iniziativa del re!
    Ciao
    digjo

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    C'è oltremodo da precisare che nella famosa riunione non si decise di far cadere il "fascismo", ma solo il suo portavoce più discusso in quel momento storico..cioè Mussolini.

    nel progetto Grandi si firma per destituire Mussolini, non per mettere al bando il fascismo e far tornare la Monarchia..si rimettono in primo piano la leadership e la sovranità* del re, pur mantenendo il regime, di cui i proponenti la seduta sono gli stessi esponenti!
    Ciao
    digjo

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato