Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 12 di 12

Discussione: Operazione Barbarossa

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    45

    Re: Operazione Barbarossa

    Se posso integrare, non deve lasciare perplessi tale sorpresa: molte volte si guarda in una sola direzione nel valutare, ma trattandosi di "guerra mondiale" bisogna guardare gli equilibri di un globo intero, per cui sia figurativamente sia letteralmente in questo caso bisogna considerare una cosa: la vastitā* della Russia. Ebbene, il pių grande timore di Stalin nel '41 non era la Germania, bensė il Giappone; tutta l'attenzione da parte sovietica era semplicemente orientata dalla parte opposta rispetto all'Europa, attenzione che si č spenta con un gran sospiro di sollievo quando i Giapponesi hanno attaccato Pearl Harbor, rivolgendosi quindi non contro la Russia ma contro gli USA; guardacaso nel giro di qualche settimana, a dicembre '41 furono spostate 40 divisioni siberiane dal'ormai inesistente fronte giapponese verso il settore di Mosca, arrestando l'avanzata tedesca e passando al contrattacco.
    Sono stati in sostanza sei mesi di sacrifici sul "fronte tedesco" per scongiurare il pericolo di un "fronte giapponese".
    www.progetto900.com
    Gruppo di Rievocazione Storica

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    73

    Re: Operazione Barbarossa

    Argomento interessante e scottante, che andrebbe approfondito. Ma vedo che anche su questo Forum c'č poco interesse per la veritā* storica ed ho visto anche qualche intervento che ancora oggi stenta a credere alla velleitā* imperialiste di Stalin. Al di lā* delle faziositā* e delle ideologie di parte, basta leggere la storia, cosa fece Stalin tra il 1939 ed il 1941.

    Frank

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •