Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: ossalico su elmo KuK.

  1. #1
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549

    ossalico su elmo KuK.

    Seguendo i consigli di chi lo usa da tempo, pubblicati in questa sezione del Forum, ho proceduto per la mia prima volta ad utilizzare l'ossalico su questo elmo Austriaco WWI, che avevo rinvenuto tempo fa da soffitta, così come da foto:
    20141012_130356.jpg20141012_130444.jpg
    due ore scarse di immersione in venti lt. d'acqua calda e venti cucchiai di ossalico dopo, con tamponatura lieve di olio di lino..
    20150227_110018.jpg20150227_110114.jpg20150227_105945.jpg20150227_110155.jpg
    ad olio assorbito e senza flash..
    20150227_105529.jpg
    la cosa che mi ha colpito di questo elmo, dopo la pulitura, è il fatto che da fabbrica era colore feldgrau -come ben visibile nelle parti dove il nocciola, evidentemente dato in un secondo tempo, è mancante, mentre alcuni elementi, come il cerchione delle patte d'imbottitura ed i rivetti di aggancio degli anelli reggi-soggolo, sono anch'essi feldgrau senza sovra-verniciatura nocciola.
    La sommità esterna è marcata P..38.
    Elmo di fornitura tedesca, specifico per l'esercito Imperial-Regio?

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,886
    Ottimo lavoro è rinato!

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,311
    Bellissimo! ottimo risultato
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

  4. #4
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,568
    Hai fatto un ottimo lavoro ed il risultato è splendido!
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Ari65
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    279
    Ciao Icarus68,

    non riesco dalle foto a vedere bene i particolari, non è che magari le tracce sottostanti al colore nocciola tipico KuK siano quelle della brunitura a cui tutti gli elmi austriaci venivano sottoposti prima del montaggio e della verniciatura finali?

    Siccome allo stesso trattamento venivano sotto posti anche gli altri accessori metallici magari lo stesso effetto lo riscontri anche su cerchione e rivetti.

    Spesso sulla produzione austriaca la verniciatura del cerchione poteva comunque avere tonalità leggermente diverse da quella dell'elmo in quanto non tutti i produttori provvedevano autonomamente alla fabbricazione degli accessori per completarlo, appoggiandosi quindi a fornitori esterni che fornivano il liner già verniciato e finito.

    Con riguardo all'elmo da te postato dai cornetti laterali che denotano una taglia 66, dalla punzonatura che indichi essere presente sul coppo esterno e dalle proporzioni generali dell'elmo mi parrebbe trattarsi un BGB66 di produzione austriaca, insieme agli AW64 il modello più diffuso nell'esercito Imperial-Regio durante la prima g.m.

    Sperando di essere stato di aiuto.

    Un saluto.

    Ari

  6. #6
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549
    Grazie degli apprezzamenti.
    Sinceramente il merito va a chi ha avuto la gentilezza di spiegare fasi e metodi di impiego della sostanza.
    Grazie Ari65 per il tuo aiuto.
    Devo dire che il colore sottostante al nocciola è proprio verdone e non è una brunitura.
    Stesso discorso per il cerchione che è indubbiamente verde e non di una tonalità più scura di nocciola.
    Anche esaminando attentamente gli altri elmi kuk che posseggo, vi è una sostanziale differenza tra il colore della brunitura sottostante e quello di quest'esemplare.
    Mi riprometto di eseguire foto migliori e comparative con gli altri miei elmetti austroungarici in raccolta.
    Ancora grazie!
    Max.

  7. #7
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549
    Trascorsi alcuni giorni, e stabilizzatisi i colori, devo dire che hai ragione Ari65, il sottostante è brunitura, esattamente in medesima tonalità di quella che si vede negli altri elmi KuK che posseggo.
    Il verdone che vedevo, probabilmente, era dovuto alla patina superficiale d'ossidazione del metallo.
    Grazie ancora del tuo contributo!

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Ari65
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    279
    Grazie a te icarus68 per aver condiviso le foto ;-)

    Un saluto.

    Ari

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    __UDINE__
    Messaggi
    811
    Complimenti per l'ottimo risultato, venti cucchiai di ossalico; cucchiai da caffè o da minestra? Io di solito metto due cucchiai da minestra....

  10. #10
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549
    Grazie Spadon; cucchiai da minestra, a raso.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato