Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: P-40 CURTISS serie K

  1. #1
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    P-40 CURTISS serie K

    Questo che vi presento oggi è un modellino in scala 1:48 del caccia americano P-40 Curtiss nella versione K operante nel teatro del Pacifico, che assemblai una decina di anni fa e non ricordo se la ditta fosse la TAMIJA o la REVEL.
    Questo modello prodotto in numero di 1300 esemplari era caratterizzato dalla fusoliera accorciata e raccordata alla deriva da una pinna dorsale. Montava il motore Allison V-1710-73 da 1325 HP.
    La confezione dava modo di optare per varie versioni e la fusoliera era quella classica lunga ma c'era la coda per realizzare la versione da me scelta.
    Con molta calma precisione e litri di sudore, ho tagliato la parte di fusoliera da eliminare e poi ho saldato quella definitiva.
    Preso dall'entusiasmo ho deciso di tagliare e mettere in posizioni diverse anche tutti i piani mobili di ali, timone di direzione e timoni di profondità* in relazione alla barra di comando messa tutta a picchiare e spostata a sinistra, così come il timone di direzione, ruotino di coda con relativa pedaliera premuta a sinistra; così come l'aveva lasciata scendendo il suo pilota!
    Un lavoraccio!!!! Ma i risultati sono stati ottimi!!! :P [attachment=3e8fhwu5]p-40 curtiss 002.jpg[/attachmente8fhwu5]

    Visto il teatro operativo molto provante per mezzi e materiali, e perchè ho voluto mettermi alla prova con nuove tecniche di invecchiamento acquisite, ho deciso di dargli un aspetto molto vissuto e usurato, realizzato parecchie scrostature della vernice.[attachment=2e8fhwu5]p-40 curtiss 001.jpg[/attachmente8fhwu5]

    Per questo modello ho usato un lavaggio a base di colore a olio diluito per dare l'aspetto "sporco" e che mettesse in risalto le linee delle cassonature.
    Steso con un pennello il lavaggio, alternativamente su singole parti come per esempio una semiala poi l'altra ecc, dopo pochissimo tempo l'ho rimosso con uno straccio calibrando la pressione e portandolo verso il retro del modello nel senso di scorrimento del vento con l'aereo in moto.
    In questo modo ho dosato la quantità* di colore da fissare sulle superfici ma senza obliterare la livrea originaria precedentemente data con aerografo e mascherature di carta fissate con un piccolo spessore (palline di nastro adesivo) in modo che le due superfici di colore risultassero un po sfumate nei punti di contatto senza formare una linea netta.[attachment=1e8fhwu5]p-40 curtiss 004.jpg[/attachmente8fhwu5]

    Le decals mi hanno fatto parecchio penare perchè di spessore notevole quindi poco inclini a piegarsi e aderire a superfici molto curve come per le due strisce gialle vicine alla coda, la bocca di squalo sul muso...la linea gialla tra l'ogiva e la cofanatura motore ho deciso di realizzarla con l'aerografo in quanto con la calcomania sarei impazzito!!! [attachment=0e8fhwu5]p-40 curtiss 005.jpg[/attachmente8fhwu5]


    Bene per adesso è tutto! Proseguiro prossimamente con altre foto, dettagli e tecniche adottate per la realizzazione di questo modello.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Molto bello e ben fatto, belle le scrostature nei punti giusti.
    Peccato che le foto ritraggono l'aereo in parte in ombra, merita di essere visto bene nei suoi particolari.
    Complimenti
    luciano

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Bellissimo!!!!!!! Complimenti, ci sai proprio fare con i modellini

  4. #4
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Territorio Libero di Trieste
    Messaggi
    2,043

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Bravo Peo,è uno dei miei non crucchi preferiti!
    Ciao,Alan.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Veramente notevole
    Alan...crucchi?

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    609

    Re: P-40 CURTISS serie K

    bello sei molto bravo, da quanto fai il modellista?

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: P-40 CURTISS serie K

    In attesa di nuove foto, due parole e due immagini.
    Il celebre emblema della bocca di pescecane,tra i denti il leggendario distintivo della "Tigre volante" adottato dai reparti comandati da Chennault.
    Un reparto di volontari americani fu mandato su una base in Birmania a dare man forte agli aviatori inglesi e cinesi, che avevano aerei ancora meno adatti al combattimento contro i giapponesi.
    I piloti americani per distinguersi dai loro alleati, pensarono di dipingere sul muso del P-40 la bocca di uno squalo irta di denti.
    Un giornalista dalla penna facile ispirandosi al disegno di una piccola tigre alata che aveva visto sui caccia , in una corrispondenza, coniò il nome di "Tigri volanti", il nome ebbe fortuna e le "Tigri volanti " americane entrarono nella storia.
    Ebbero il loro battesimo del fuoco il 20 dicembre 1941, quando intercettarono dei bombardieri giapponesi provenienti dall`Indocina e diretti a Kumming.
    Una delle idee più brillanti di Chennault fu quello di assegnare a migliaia di contadini cinesi delle radio trasmittenti del tipo più robusto e semplice da usarsi, in maniera che segnalassero qualunque passaggio di aerei giapponesi.
    Questo fece si che i piloti alleati avessero tempo per decollare e portarsi a quota superiore a quella abituale dei giapponesi, piombando così sull`avversario.
    Era uno degli argomenti preferiti di Chennault, che i suoi uomini dovessero imporre ai giapponesi il loro modo di combattere.
    Questo giusto modo di vedere la situazione e la robusta corazzatura degli schienali dei seggiolini dei caccia americani, furono la vera causa dei molti successi ottenuti dalle "Tigri volanti".
    Nel luglio del 1942 la formazione dei volontari fu sciolta e reparti regolari dell`aviazione americana furono fatti affluire in Cina e in Birmania.
    Fu creata una forza tattica sotto il comando di Chennault, la quale riuscì subito a fronteggiare i giapponesi con identica abilità* e fortuna delle "Tigri volanti".

    [attachment=1:28f3ac01]aereo 1.jpg[/attachment:28f3ac01]

    [attachment=0:28f3ac01]aereo 2.jpg[/attachment:28f3ac01]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    luciano

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Questo è veramente uno spettacolo, Peo!!! Complimenti!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  9. #9
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Citazione Originariamente Scritto da cocis49
    Molto bello e ben fatto, belle le scrostature nei punti giusti.
    Peccato che le foto ritraggono l'aereo in parte in ombra, merita di essere visto bene nei suoi particolari.
    Complimenti
    Cocis l'aereo è in parte in ombra perchè l'avevo accantonato tra gli alberi!

    Le prossime immagini che posterò saranno più dettagliate e chiare!!!

    Comunque ottime integrazioni come sempre!!!
    Mi sembra che le immagini da te postate siano quelle della pubblicazione di Delta Editrice!

  10. #10
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: P-40 CURTISS serie K

    Citazione Originariamente Scritto da antigone
    bello sei molto bravo, da quanto fai il modellista?
    Ho iniziato durante l'estate del '95 quando mi trovavo in convalescenza a casa a seguito di un importante intervento chirurgico.
    Avevo da poco conosciuto un ex pilota della Regia Aeronautica del 4° Stormo caccia, e la mia passione per il volo (è nata con me!) si è acutizzata.....all'epoca non volavo ancora (nel senso che non lo facevo in modo autonomo come ora) e un modo per dar sfogo a questo amore fù di riprodurre in scala ridotta gli oggetti del mio desiderio.
    Iniziai proprio con il Macchi 202 Folgore, il mio preferito!
    A tal proposito prossimamente farò un topic su questo primo modello così commenteremo assieme il lavoro di un modellista alle prime armi!

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato