Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: paracadutisti italiani

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Si, ma qui e' un altro caso. Portano tutti e tre le uniformi di lana g. verde e quindi non stavano partendo per l'A.S.. In quell'occasione e' noto che i paracadutisti ricevettero i completi tropicali Kaki (tranne il basco che non era stato ancora distribuito), ed in questo caso il brevetto non venne montato, specie da quelli che affrontarono il viaggio in treno passando per la Yugoslavia e per la Grecia.Il nome di copertura 'Cacciatori d'Africa' non sconvolse gli Alleati che gia' sapevano tutto...con o senza brevetti !PaoloM

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    206
    Scusate la divagazione, quanti furono i Rgt "Cacciatori d'Africa" ?

  3. #13
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Quelli della Folgore, che mantennero la numerazione originaria. Bada però che i veri "Cacciatori d' Africa", erano quelli che operarono in Libia fino agli anni '20 e si riconoscevano per le pipe rosso-nere e il cappello alla boera.

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Mantova
    Messaggi
    142
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Marzetti Visualizza Messaggio
    Si, ma qui e' un altro caso. Portano tutti e tre le uniformi di lana g. verde e quindi non stavano partendo per l'A.S.. In quell'occasione e' noto che i paracadutisti ricevettero i completi tropicali Kaki (tranne il basco che non era stato ancora distribuito), ed in questo caso il brevetto non venne montato, specie da quelli che affrontarono il viaggio in treno passando per la Yugoslavia e per la Grecia.Il nome di copertura 'Cacciatori d'Africa' non sconvolse gli Alleati che gia' sapevano tutto...con o senza brevetti !PaoloM

    In realtà la coniale la ricevettero prima della partenza per l'Africa, era già in uso in Puglia per l'addestramento e la preparazione al lancio su Malta poi annullato. I brevetti vennero tolti dalla manica per non svelare la loro presenza...

  5. #15
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Tanto bene li conoscevano i nemici, che provvedettero a far sabotare già in Italia i paracadute serrandone le funi di vincolo: in caso di lancio di guerra su Malta o nelle retrovie egiziane dell' 8^ Armata, i folgorini avrebbero fatto una brutta fine e gli inglesi avrebbero solo dovuto raccogliere gli ottimi MAB le pistole 34 come war booty...

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Mantova
    Messaggi
    142
    Citazione Originariamente Scritto da Il Cav. Visualizza Messaggio
    Tanto bene li conoscevano i nemici, che provvedettero a far sabotare già in Italia i paracadute serrandone le funi di vincolo: in caso di lancio di guerra su Malta o nelle retrovie egiziane dell' 8^ Armata, i folgorini avrebbero fatto una brutta fine e gli inglesi avrebbero solo dovuto raccogliere gli ottimi MAB le pistole 34 come war booty...
    Da quello che ho letto, i paracadute non vennero sabotati, rimasero nei magazzini a Derna ( mi sembra) e molti riportati in Italia prima dell'arrivo degli inglesi, e poi penso usati dalla Nembo, tra chi partecipò all'operazione ci fu il ten Vittorio Bonetti che ricevette una Croce al valore con tanto di motivazione, nel suo libro viene descritto il recupero..

  7. #17
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Rimasero a Derna e oltre ai danni provocati dai topi del deserto (roditori) ma al controllo si trovarono le funi manomesse, altre legate con filo di ferro, altre corrose con acido, tanto che vi fu una inchiesta al riguardo nel dopoguerra. Se poi quelli ancora utilizzabili furono riportati in Italia lo ignoro.

  8. #18
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    Di quanto avete detto, a parte altre fonti, trovate tutto scritto sul numero speciale di U&A (Re: Uniformi & Armi 152 FOLGORE ) dedicato alla Folgore che scrivemmo altri di Milistory ed io qualche anno fa'. PaoloM

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    trento
    Messaggi
    76
    Quante cose non sapevo...mi sembra quello al centro porti il distintivo da ardito o vedo male io?

  10. #20
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    A me, come gia' detto in precedenza, quello al centro pare porti sul braccio sx il distintivo da brevetto. PaoloM

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •