Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 48

Discussione: Pareri su elmetto M35 Heer

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    16
    Allora, eccomi !!!
    Innanzi tutto vorrei precisare un paio di cose:
    io, purtroppo, contrariamente a molti di voi non ho nè la competenza, nè l'esperienza per giuducare la bontà del materiale che con grande passione cerco e acquisto!
    Questo postato è stato il primo elmetto che ho comprato e mi sono sempre chiesto se era autentico!
    Vorrei chiedere a Stefano che continua a fare ironia, cosa ti da fastidio il mio Nickname? Sono un dottore questo mi impedisce di collezionare e di chiedere consigli o ammettere la mia ignoranza in fatto di militaria? Fin dall'inizio i tuoi messaggi sono infarciti di ironia! Dimmi devo rimproverarmi qualcosa, ho offeso qualcuno? Spiegami perchè sono dispiaciuto di questa gratuita ironia!!!
    Mi sono iscritto al forum per cercare di crescere nelle mie conoscenze ma dopo la stroncatura iniziale non avrei avuto spiegazioni per capire perchè il mio elmetto non va bene se altri non fossero intervenuti per cui grazie a piesse, a leandro, a neoclass ho capito qualcosa ed ho imparato qualcosa perchè, se fosse dipeso da Te, caro Stefano ed alla tua saccente ironia non avrei proprio capito nulla ed avrei continuato ad chiedermi se il mio elmetto era originale!
    Ti chiedo, stefano, se questo forum è aperto solo ai "sapienti" come te posso uscirne subito scusandomi della mia dichiarata ignoranza e del disturbo che ti ho arrecato!
    Ciò detto rispondo ad alcune domande: ho comprato l'elmetto da un privato (di cui ho nome, cognome, telefono, email ma che non conosco personalmente) per 800 euro.
    Posto la foto della punta del soggolo e proverò a fare una foto migliore della decal.
    Scusate, come faccio a risalire al produttore (Stefano, potrai scrivere, "Doctor" se non sai il produttore sei nessuno!!! )
    Ed infine stefano....FORZA, CERCA DI CAPIRE CHE NON HO SFIDATO NESSUNO!!!! Ho chiesto solo un parere in un forum!
    NON DEVO VENDERE NIENTE, e da oggi puoi anche chiamarci Ciro, il mio nome di battesimo o se ti piace di più er doctor del resto ho una laurea in medicina che mi permette di vivere anche senza capire nulla di elmetti!DSC08048.JPG

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    1,391
    Ragazzi, cerchiamo di mantenere la calma per favore.
    Sono anche su Facebook: German militaria collezionismo

  3. #23
    Utente registrato L'avatar di stefano c
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    613
    uffa ... cerchiamo di capirci:

    la mia ironia nasce inizialmente dal fatto che accenni a tanto studio e a me e' parso curioso come detto perche' lo studio di un pezzo tedesco parte proprio dal primo punto aquila.

    poi eventualmente se prosegue, ma solo con allusione al tuo pseudonimo che ho "germanizzato" (e me ne scuso come ho scritto altre volte) solo per il fatto che ho fatto piu' di un intervento e non ricevevo alcuna rispota

    infine non nego di essermi trovato in difficolta' ... capiscimi ... un elmo palesemente falso che viene prontamente segnalato al primo intervento "tecnico" (potresti postarlo in qualsiasi forum internazionale per avere stesse aride risposte con solo faccette o pollici rovesci) ... dicevo ... al primo intervento vengo messo spalle al muro ... permettimi che cio' e' paradossale! e' come se tu nella tua professione vieni sconfessato da un equipe di medici su una tua diagnosi certa ...

    chiudo ricordando che qua, al di la delle polemiche, ma l'unico che ti ha dimostrato, spiegato, e analizzato il pezzo in ogni componente permettimi di dirlo SONO IO, non mi pare che gli altri siano stati altrettanto precisi e dettagliati se non solo aggiungere collage di foto, con tutto il rispetto che nutro sulle persone da te citate che conosco bene per fama e stima.

    detto cio' non proseguiamo con le polemiche e accuse, QUA LA MANO e cortesemente mi/ci dici il produttore dello scafo? e' importante al fine di inquadrare e contestualizzare il tutto, se non sapessi di cosa parlo e' quella sigla punzonata sulla falda laterale sx (di chi indossa l'elmo) sigla che puo' essere ET-Q-SE-EF-NS accompagnata dal numero di taglia che in questo caso poco importa.

    chiudo suggerendoti in contatto e relativa restituzione del pezzo facilmente dimostrabile come falso aggiungendo che il venditore era sicuramente certo della cosa, solo il prezzo attesta dubbi, un oggetto simile nel mercato collezionistico triplica o quadrupla il valore, tanto per rendere l'idea

    stefano

  4. #24
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Caro Ciro, non te la prendere.
    Sui forum a volte gli atteggiamenti vengono fraintesi.
    Venendo ad argomentazioni più "serie" allora, all'interno della falda, lato scudetto con aquila, trovi un marchietto stampato nel metallo composto da lettere seguite da un numero a due cifre: le lettere possono essere ET oppure EF oppure SE oppure NS oppure Q (ci sono anche altre ma non dovrebbero rientrare nel caso del tuo elmetto) e il numerro uno tra il 60 e il 68 (solo numeri pari) oppure, raro, 71.
    Le lettere indicano il produttore, i numeri la misura del guscio.

    In quanto alla tua ultima foto, questa è assai esplicativa, purtroppo: il soggolo è al 90% un noto falso, ma ho anche qualche dubbio sull'anello reggisoggolo: mi sembra un po' troppo spesso e oltre tutto un anello quadrangolare (che, se originale, è in alluminio) mal si concilia con un cerchio in acciaio zincato, perlomeno su un elmetto Mod.35; di per sé la cosa non è impossibile, ma è più logico trovare questo abbinamento su qualche M40 di precoce produzione, quando sui nuovi cerchi in acciaio si montavano ancora fino a esaurimento gli anelli quadrangolari in alluminio specifici dei cerchi appunto in alluminio.

    Perdona la lungagnata, ma a volte i particolari fanno la differenza.

    Infine: il valore di un elmetto buono M35 doppia decal verde mela nelle condizioni del tuo è oggi almeno tre/quattro volte tanto quello che ci dici di averlo pagato; tutto può essere, per carità, ma insomma, da da pensare, non ti pare?

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Beh, mi scuso di aver ripetuto più o meno le stesse cose dette da Stefano, mentre io scrivevo lui inviava il msg e così ci siamo accavallati, succede.

    Approfitto per un semplice considerazione: non mi ritengo un superesperto, ma comunque un collezionista di buona esperienza, di elmetti ne ho visti tanti, buoni e non buoni, e nonostante ciò a prima occhiata, sia pur un po' superficiale, questo elmetto mi aveva ingannato; non so, forse in caso di eventuale trattativa, avendolo in mano dal vero non ci sarei cascato, o forse sì, chissà.

    Questo per dire che bisogna stare sempre molto attenti, non cadere nella presunzione di sapere più di quel che si sa e non vergognarsi di chiedere qualche altra opinione.

    E se c'è un particolare che non vi quadra, anche uno solo, meglio lasciar perdere; dispiace rendersi conto di avere sprecato il denaro, ma forse brucia ancor di più la delusione storico-collezionistica.

  6. #26
    Utente registrato L'avatar di stefano c
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    613
    gia' dimenticavo il soggolo, ma del resto l'avevo gia' intuito al primo mio intervento che suonava assai brutale

    tranquillo ciro, abbi pazienza ma spesso se ne vedono di tutti i colori e come eri prontamente veloce nel rispondere inizialmente poi hai avuto un po' di pause e io ero impaziente di urlare la mia verita'

    dicevo, tranquillo ciro, qua sei in buone mani ... in futuro prima di acquistare chiedi consulti, queste piattaforme sono un validissimo strumento per capire e prevenire.

    capisco anche la titubanza iniziale di alcuni esperti utenti, aquila a parte (e piesse ha spiegato da dove veniva il suo parametro) e' difficile capire il resto, a me e' parso subito lampante per le note e citate riproduzioni, inoltre il dom-stam (timbro cupolare) piu' piccolo (lo si percepisce nella foto dell'interno generale con la cuffia che e' piccolino) ma sopratutto quel III romano non catalogato, sono sicuro che se avessi postato anche il produttore avrebbero avuto meno certezze anche altri utenti.

    per il cerchiaggio presumo riproduzione pure quella ma e' solo un ipotesi perche' andrebbe visionato dal vivo.

    non ti abbattere e prosegui, tutti ci sono passati all'inizio e durante e per fortuna che oggi come oggi ci sono gli strumenti di conoscenza, 20 anni fa era tutto molto vago e lacunoso.

    un caro saluto, stefano

    ps. vedi che io e piesse allo stesso istante abbiamo detto le stesse cose, marchio, valore ecc.

    pps. per piero, se l'avessi avuto in mano ti saresti reso conto della celluloide, le foto sono poco definite

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    16
    Infatti adesso ho capito di avere preso una fregatura!
    Un anno e mezzo fa quando l'ho comprato, ed è stato il mio primo acquisto, non sapevo ci fosse questo mercato del falso!
    Ripeto, ho sempre avuto questa passione senza mai coltivarla.
    Adesso capisco che ho iniziato col pezzo sbagliato!
    Lo studio a cui mi riferivo nei miei messaggi era rivolto non certo all'elmetto che avevo in mano (non ho assolutamente le competenze per farlo) ma a quello che si trova su internet, in cui trovi tutto ed il contrario di tutto!
    Vi assicuro che non è semplice!
    E poi vorrei farVi notare una cosa: Io, con la passione per la militaria tedesca, a 48 anni decido di iniziare a collezionare, cerco su internet e trovo di tutto di più! A quel punto o non compri niente, non avendo le competenze, o ti fidi! Mi sono fidato! Quali alternative avevo!
    Voi stessi mi insegnate che solo un occhio esperto, come sicuramente è quello di molti di Voi, è in grado di capire!
    Del resto se ci sono tanti falsi è perchè c'è un mercato florido e perchè ci sono tantissimi appassionati che come me non sanno distinguere il vero dal falso.
    Ecco il motivo per cui, essendomi reso conto di questo, cerco di avere delle guide per non ricadere nello stesso errore fatto con questo elmetto!
    Solo per questo mi è dispiaciuto essere ironizzato!
    Anche se vedi l'immagine di un aquila autentica su una foto e poi tieni in mano un elmetto con: mezza aquila, l'ossidazione, i punti mancanti, i graffi, ecc.., ecc.., credete sia semplice capire?
    Per te Stefano, ma non per tutti !
    Solamente questo ho cercato di farVi capire!
    Non mi sono presentato dicendo sono il dottore degli elmetti o guardate come è bello il mio elmetto ma con umiltà ho chiesto i Vs pareri essendomi reso conto di avere trovato un forum con gente competente ed esperta.
    Poi essendo un anno e mezzo che giro, guardo, confronto, mi sono reso conto per esempio che il prezzo che avevo pagato era troppo basso ed infatti avevo dei dubbi che mi avete confermato!
    A questo punto porro un'altra discussione sul Forum che leggerete prestissimo e a cui spero vorrete dare il Vs contributo.
    Grazie a tutti.

  8. #28
    Utente registrato L'avatar di stefano c
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    613
    caro ciro, se puo' consolarti ti dico cio':

    all'inizio della mia carriera collezionistica ho conosciuto, e mi sono appoggiato, a vecchi collezionisti dell'epoca, non ci crederai ma ho visto fior fiore di raccolte genuine e "combat" venir letteralmente smontate e sostituite pezzo a pezzo con falsi di questa portata.
    sono ovunque sia in italia che all'estero, decine e centinaia di elmi falsi collezionati e acquistati a soldoni, c'e' pure chi ci fece (oltre 10 anni or sono) bei tomi o autorevoli studi di questi elmi considerati per originali (vedi il radovic) gli elmi da paracadutista, e non solo, sono stati accuratamente riprodotti in ogni componente financo lo scafo!
    dapprima grossolano (oggi con il senno di poi) e poi sempre piu' accurati...cosi' e' anche per mod.35
    spesso mi stupisco nell'abilita' che hanno gli americani nel riconoscere scafi falsi di produzione cinese, koreana, apparentemente perfetti se non riconosci il dettaglio che fa da spia ... proprio ultimamente a ferrara (ma l'avevo visto anche su noti siti) ho visto che sono arrivati a riprodurre addirittura i contenitori portamaschera (mi dispiace di non aver appurato se in metallo o plastica) e messi in vendita per repro dichiarata a 30 euro, parliamo di riprodurre un cilindro nervato, coperchio, cerniere, cinghiaggi ... per 30 euro verniciato e commercializzato al privato!!

    ormai non mi stupisco piu' di niente pero' ti assicuro che l'istinto affinato in 25 anni spesso non tradisce, l'abitudine al vecchio, alla patina, usura, e' inconfondibile .... ohh intendiamoci .... non sempre e' cosi' facile ma anche in presenza di un solo minimo dubbio "non c'e' dubbio" io stesso spesso scarto materiale originale al "limite" del giudizio per assenza di patina proprio per cercare di ragionare come chi non e' cosi' preparato e di conseguenza "pararmi" e salvaguardare soldi spesi=valore=commerciabilita'

    perdonami la lungaggine anche a me ma penso che certe filosofie e disquisizioni siano altrettanto importanti quanto un expertise di un pezzo, a buon intenditor poche parole

    stefano

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    16
    Si, Stefano, mi sono reso conto piano piano di quanto tu dici!
    La mia rabbia è proprio quella di non essere in grado di riconoscere il falso!
    Anche perchè il principale modo di comprare è internet ed anche i mercatini credo siano pieni roba falsa!
    Lo so che anche le expertise lasciano il tempo che trovano!
    Quindi come puoi ben capire è per me frustrante avere una passione, vedere tanto bel materiale, ma non sapere mai se puoi fidarti o meno!
    Ho infatti introdotto un nuovo argomento nel forum: DI CHI FIDARSI...!
    Ti garantisco è un enorme problema!
    Spero che dal forum possa venire fuori qualche consiglio!

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    555
    Scusate se mi intrometto, io non faccio materiale germanico appunto perchè un decennio fa presi una sonora bastonata e da allora mi limito ad acquisire solo materiale che conosco, ovvero su cui ho studiato e su cui mi sento, almeno io, sicuro, e poi materiale che trovo personalmente. Chiusa la premessa, con questo non vuol dire che non volgia informarmi sempre di più, quindi domando agli esperti, dove possa trovare, sul forum o su quali libri, le indicazioni su produttore e taglia che ho letto sopra. Se preferite comunicarmelo in mp o qui per me è lo stesso, ve ne sarò davvero grato.

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato