Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23

Discussione: Parliamo di aerografo?

  1. #11
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Parliamo di aerografo?

    GRANDE LUCIANO!!!!!!
    Cosa fa l'ingegno umano in caso di necessità*!!!
    Pensa che anch'io quando ho cominciato, non sapevo dell'esistenza degli aerografi, avevo pensato di impiegare quei spruzzetti per pittori di quadri che si fanno funzionare con il fiato dei polmoni per dare la vernice di finitura sulla tela ultimata.....poi per fortuna mi hanno erudito sull'esistenza dell'aeropenna! :P

  2. #12
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: Parliamo di aerografo?

    Mi fa piacere che non hai riso
    Ai miei tempi, per quello ero già* erudito ce ne erano davvero pochi credo di averne visti solo due tipi, ma costavano quindi...................................... , non sono riuscito ovviamente a fare grandi cose, ma sono riuscito a dare la vernice uniforme, certamente non per tutti i modellini.
    luciano

  3. #13
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Parliamo di aerografo?

    Considera che anche il modellismo all'epoca non era evoluto come quello odierno, infatti quando ci sono mostre dove tra le altre cose vengono esposti vecchi modellini, ti accorgi come è cambiata la tecnica nella realizzazione ed anche la qualità* delle stampate.
    Però ora il modellismo..o meglio, i modellisti sono una razza in via di rapida estinzione!

  4. #14
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: Parliamo di aerografo?

    Citazione Originariamente Scritto da Peo
    Considera che anche il modellismo all'epoca non era evoluto come quello odierno, infatti quando ci sono mostre dove tra le altre cose vengono esposti vecchi modellini, ti accorgi come è cambiata la tecnica nella realizzazione ed anche la qualità* delle stampate.
    Però ora il modellismo..o meglio, i modellisti sono una razza in via di rapida estinzione!
    Vero quanto dici sulle stampate e dei modellini di un tempo, sono anche cambiate o migliorate certi tipi di vernici, ma anche vi sono oggi prodotti migliori che possono essere usati per degli effetti particolari, come l'acqua o la neve.
    Spero che i modellisti veri, non si estinguano mai
    luciano

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Parliamo di aerografo?

    Anche io ricordo i primi pasticci con l'aereografo, quello semplice....
    All'epoca usavo le bombolette di aria compressa, visto lo scarso uso che ne facevo.
    Insieme a mio fratello ci dilettavamo nel modellismo, più lui che io, non curavo molto i modelli...
    L'aereografo non sò dov'è finito, forse ce l'ha ancora lui... mentre buona parte dei modelli sono ancora con me!

    [attachment=1:3gqpkjc1]vetrina 7.JPG[/attachment:3gqpkjc1]

    [attachment=0:3gqpkjc1]vetrina 01 bis.JPG[/attachment:3gqpkjc1]

    Quanto Humbrol che ci siamo sniffà*ti!
    si vedono ancora le conseguenze...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  6. #16
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Parliamo di aerografo?

    Ricordo anche io il primo aerografo con la bomboletta di aria, era più quella che sfiatava via che quella veramente utilizzata!!!
    Coplimenti Centerfire per i modelli!!

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    22

    Re: Parliamo di aerografo?

    I prezzi vanno da pochi euro (10-20) a 100 per una buona aeropenna.
    Bhè, in realtà* non è proprio così.
    Come ho già* scritto in un'altro mio intervento consiglio a tutti di evitare nella maniera più assoluta aerografi da dieci, venti o trenta euro.
    Non sono aerografi sono dei veri obborobri che funzionano da far schifo e producono solo schifezze. Lo dico perchè li ho voluti provare e ho buttato via tutto subito dopo.
    Un aerografo che possa esere definito veramente tale costa minimo 100 euro o poco più. La fascia di prezzo è comunque molto più ampia e tendente a valori anche estremamente elevati.
    Diciamo che si va dai 100 euro (azione singola) fino a oltre cinquecento euro per aerografi iper-professionali a doppia azione.
    Un aerografo ad azione singola non può costare mai meno di 100 euro, come un doppia azione non può scendere mai sotto i 200.
    E' importante sempre guardare la marca dell'aerografo in quanto grazie alla potenza di internet si può vagare su decine se non centinaia di forum e social forum per informarsi sui pregi e difetti di una data marca e di un dato modello. Occorre anche considerare che conoscere il nome di una marca vi permette anche di sapere l'effettiva disponibilità* dei pezzi di ricambio.
    Se per esempio vi si deforma o vi si spunta l'ago dell'aerografo (danno molto pesante) dove andate a trovarvi il pezzo di ricambio se avete per le mani un oggetto di una marca sconosciuta e introvabile?
    L'aerografo è uno strumento sofisticato e di grande pregio in cui si applica perfettamente il vecchio adagio "poco pagare, poco valere".
    Non importa aprire un mutuo per entrare in possesso di un ottimo prodotto, comunque se si devono spendere trenta euro per un aeropenna è preferibile investirli in altra roba, tipo un buon kit di montaggio del vostro modello di aereo, veicolo o nave preferito.
    Per quanto riguarda i colori si possono usare qualsiasi tipo di colore a patto che la vernice sia sempre ben diluita e dalla consistenza abbastanza liquida. Per esempio con l'aerografo non puoi certo applicare una mano di vernice poliuretanica o epossidica, che sono molto dense e richiedono ugelli molto larghi su pistole a spruzzo tipo quelle impiegate in carrozzeria.
    Con l'aerografo usi qualsiasi vernice, a patto che sia ben diluita e soprattutto ben filtrata e priva di impurità* o grumi di colore rappreso.
    A chi non è mai capitato di riaprire un barattolino humbrol chiuso da un sacco di tempo, diluirne la vernice e rovesciare il contenuto dentro il serbatoio dell'aerografo per ritrovarsi poi con il tutto completamente intasato da un minuscolo grumo di vernice essiccata?

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    22

    Re: Parliamo di aerografo?

    Quanto Humbrol che ci siamo sniffà*ti!
    Non dimentichiamoci anche della salute dei nostri polmoni! Gli aerografi nebulizzano un getto veramente contenuto. Nel caso di aerografi a doppia azione regolati al minimo il getto di vernice si riduce veramente ad una piccola macchietta. Nonostante questo ricordate sempre che una percentuale più o meno grande di questa vernice ce la respiriamo.
    Io uso sempre una maschera con filtri tipo quelle che utilizzano i carrozzieri. E' un piccolo investimento che dura una vita e che protegge realmente.
    Queste vernici, anche se non deleterie come nitro o poliuretaniche, non sono comunque un toccasana per il nostro apparato respiratorio.

  9. #19
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Parliamo di aerografo?

    Libelle l'utente Berto chiedeva il costo di un aerografo per poter iniziare; nell'ottica di far pratica e di poter sbagliare magari rompendo anche l'aeropenna, credo convenga orientarsi prima su una da pochi soldi.
    Comunque quella della PAASCHE che entrambi possediamo e che sicuramente è un buon aerografo, sul noto sito la trovi a 99 euro compra subito; evidentemente i prezzi negli ultimi anni sono scesi.
    Trovo molto precise e utili le indicazioni che dai sui colori, sul loro utilizzo e sulle norme che adotti per la sicurezza della salute!

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Parliamo di aerografo?

    Ne sta venendo fuori una piacevole disamina. Quasi sarei tentato ma per fortuna conoscendomi mi freno. Io vado già* male con il rullo ed il ducotone
    Qualcosa a suo tempo ho provato a farla ma con risultati veramente penosi, non mi piace farlo e non riesco a metterci il cuore.
    Il massimo sono stati alcuni figurini di Warhammer che essendo fantasy non necessitavano di precisione storica ma solo di lente d'ingrandimento e pennello a tre setole.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato