Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: partigiani - inverno 45

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di massi
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    44

    partigiani - inverno 45

    qualche scatto delle riprese di un lavoro che presenteremo probabilmente a breve, su un grosso rastrellamento del gennaio 1945. http://stellatricolore.blogspot.it/









  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    131

    Re: partigiani - inverno 45

    complimenti massi!
    Lavoro stupendo!
    Avete terminato il montaggio del cortometraggio?

    p.s. mi sembra di riconoscere la location

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di FEB
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    602

    Re: partigiani - inverno 45

    . Soffia il vento urla la bufera , in che parte della liguria sono state fate le fotoricustriozioni ?. saluti FEB .

  4. #4
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796

    Re: partigiani - inverno 45

    interessa anche a me massi, se puoi darmi qualche riferimento storico sarebbe utile, sto facendo una ricerca su azioni partigiane nella zona di genova e dintorni........

    Christian M.
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    497

    Re: partigiani - inverno 45

    ma guarda il Francesco come è convinto!!!!!!!!!!!

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di massi
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    44

    Re: partigiani - inverno 45

    abbiamo raccontato uno piccolo spaccato del rastrellamento iniziato il 20 gennaio del 1945 nella IV zona operativa ligure ( entroterra spezzino-lunigiana).
    Quello successo ad Arzelato, dove era presente il Battaglione Internazionale comandato dal Maggiore inglese Gordon Lett.
    In questo rastrellamento durato 5 giorni, furono impegnati circa 20.000 nazifascisti.
    http://ricordidiguerra.xoom.it/corto...20Arzelato.htm

    il montaggio non è ancora ultimato... siamo in grosso ritardo,
    quindi non mi sbilancio su possibili date per la presentazione...

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di FEB
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    602

    Re: partigiani - inverno 45

    . bel lavoro ed ottime ricostruzioni ma mi sembra improbabile che tra B.N. e tedeschi tutti di origine del Turkmenistan in zona chiamati i Mongoli siano stati 20000 mila unita' forse le cifre sono state un po' ingigantite sai +o- quanti partigiani vi erano in zona ?

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Pz.Gren.Steiner
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    158

    Re: partigiani - inverno 45

    Ma no infatti,
    I reparti del ROA ovvero la 162' turkmena erano di fatto una divisione arrivata in italia con i reparti del ROA (esercito della russia libera) comandati dal generale atamano cosacco Vlassov,ribellandosi e disertando l'Armata Rossa all'inizio del 1942.
    arrivati in italia all'inizio del 44 con anche altri repati ucraini e cosacchi del terek,del cuban e del don.
    Possiamo benissimo vedere al cimitero della Futa tedesco nella sala dove si trovano i simboli divisionali,vi è quello ucraino che ha anche combattuto al passo del giogo.
    Erano infine elemento di fatto della Heer volontari con 1300 effetivi i soli turkmeni e circa 30000 tra tutti i volontari dell'est.
    20000 è fuori luogo a livello di documentazione storica di fatto.
    Saluti
    http://www.26panzer.net

    "La 26° Pz - Div?!...Essi non chiedono come fare a sconfiggere un nemico superiore...ma solo dove trovarlo"
    GeneralfeldMarschall
    A. Kesserling

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    123

    Re: partigiani - inverno 45

    Sei sicuro che ci fossero Ucraini al Giogo ??? Al momento non ricordo di avere libri che dicono ciò. Sono abbastanza sicuro, anche se potrei sbagliarmi, che al Giogo ci fossero solo FallschirmJager ( 12° Reggimento mi pare ) assieme ad una 20 di italiani.

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di massi
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    44

    Re: partigiani - inverno 45

    Nella IV z.o. erano presenti circa 2.000 partigiani.
    Nei 20.000 che dicevo, non c’èrano solo i mongoli della Divisione Turkestan, ma anche alpini della Monterosa, bersaglieri della Divisione Italia, brigate nere di La Spezia,Carrara e Chiavari, X Mas, IV Divisione fanteria tedesca, SS, Alpenjager e Gebirgsjager.
    Questi dati un pò più precisi sono presi dal libro la “battaglia del Gottero”, ma sono riportati anche in altri libri.
    Anche Arrigo Petacco (spezzino doc) li ha presi per buoni.
    Se si pensa che le direttrici dell’attacco erano svariate ci stà che erano così tanti.

    E’ interessante il diario del Colonnello “Turchi” Mario Fontana, comandante della IV Zona operativa.
    Ne riporto qualche riga sull’inizio del rastrellamento, per dare l’idea della vastità del rastrellamento.

    “ 20 gennaio . cielo sereno . Inizia il rastrellamento concentrico con le seguenti direttrici principali:
    NORD- colonne di tedeschi e di mongoli hanno occupato Albareto,Montegroppo e successivamente hanno puntato su Monte Scassella,discendendo quindi a Varese Ligure. Altra colonna tedesca partita da Bedonia per Tornello,Tarsogno ha raggiunto il passo delle Cento Croci e successivamente Varese Ligure.
    OVEST- Dalla zona di Chiavari colonne di alpini che avevano raggiunto la sera del 19 Pian di Fieno,Reppia e Cassego ,hanno puntato su Varese.
    EST- colonne di alpini,tedeschi e bersaglieri della Divisione Italia partite da Pontremoli risalgono la valle del torrente Gordana e raggiungono lo zerasco e monte Antessio. Altri reparti dello zerasco e del Teglia hanno raggiunto il Rossanese.
    SUD-Reparti alpini partiti dal santuario di Velva puntano su S. Pietro Vara. Altri reparti alpini da Carrodano per ponte S.Margherita,raggiungono la zona di Sesta Godano. Reparti di brigate nere da Borghetto Vara si spingono verso il nord mentre contemporaneamente altri delle Brigate nere e di bersaglieri raggiungono il Calicese con provenienza da est e da sud.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato