Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17

Discussione: perche'?

  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275
    Collezionare armi= essere guerra fondaio, di destra e chi più ne ha più ne metta!!
    Sono stereotipi radicati nella mentalità* della gente a volte anche per colpa di alcuni di noi appassionati.[xx(][xx(]
    Certo è che quando mi sforzo di spiegare(con umiltà* vista la mia abissale ignoranza) che attraverso la tecnologia. la storia delle armi si può tranquillamente ricostruire o meglio capire la storia
    di popoli, di nazioni si vedono facce stupite, quasi come quando dico che moltissime delle mie armi sono "mute" in quanto non esistono più le relative munizioni.
    La domanda successiva è".. ma allora cosa te ne fai?"[V][V][V]

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Toscana
    Messaggi
    793
    Ciao raga,io colleziono da circa 15 anni ho iniziato rincontrando un amico per caso ad un matrimonio,lui è veramente malato per i cimeli, aveva un metal autocostruito ancora da provare,la domenica successiva eravamo sul passo della futa a fare le prime buche.Dopo l'acquisto di un metal serio ho iniziato ha trovare i primi oggetti da collezionare cosi ho continuato per circa 2 anni ,poi rafforzando la conoscenza con l'attuale mio migliore amico grande esperto di elmi tedeschi ho iniziato ad acquistare i primi pezzi che ancora ho in collezione.
    La passione invece èra latente dentro di me avendo il padre cacciatore e appassionato di armi cresciuto durante il conflitto sempre attirato da quello che è successo durante la sua gioventu.Mia madre e tutti i miei zii sono nati e cresciuti proprio sulla linea gotica addirittura sotto le pendici del monte altuzzo,per ovvi motivi i fine settimana della mia adolescenza li ho trascorsi li.questo penso sia l'origine della mia passione.Da circa un hanno ho una stanzetta dedicata alla collezione cosi posso mostrarla agli amici che nel 80%dei casi sono affascinati dagli oggetti cosi ricchi di storia e fanno specifiche domande anche se non ne capiscono niente.Prima due vetrine erano in salotto e chi entrava in casa le vedeva per forza capitava di vedere le faccie stranite di,amiche di mia moglie,genitori degli amici di mio figlio,fidanzate nuove degli amici ecc. sicuramente che considerazioni facevano su di me io cercavo di spiegare che non avevo nessuna ideologia politica ma chissà* chi mi ha creduto.
    questa è la mia storia di convinto e felice collezionista.

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Purtroppo ragazzi il pregiudizio troppo spesso dettato da fatti di cronaca e l'ignoranza della storia ci fa catalogare agli occhi di molti come persone a cui manca qualche rotella, si vuole vedere solo l'aspetto "oscuro e violento" degli oggetti che collezioniamo.
    Non importa, come si dice: il tempo è galantuomo, in cuor mio conosco le mie ragioni e non sono disposto a scendere a patti con nessuno.
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    258
    Citazione Originariamente Scritto da Gew44

    Io allora che colleziono solo tedesco?

    Sono uno storicoguerrafondaionazionalsocialistadestrorso !!!![]

    Le collezioni sono frutto anche di scelte personali e di gusto.

    E' come chiedere: cosa è per te la bellezza ???

    50 risposte diverse.

    Non è bello ciò che è bello..... è bello ciò che piace.

    Ciao a Militalia []
    Rileggendo il mio post devo rettificarlo.

    Da cosi:
    Sono uno storicoguerrafondaionazionalsocialistadestrorso !!!![]

    a cosi:
    Sono uno storicoguerrafondaionazionalsocialistadestrorso ????[]

    La sera e 4 limoncelli fanno vedere fischi per fiaschi. [:I][:I][)][)]
    Anche per me la molla principale è la passione.
    Ho incominciato a pormi delle domande sulla seconda guerra mondiale ed ho cercato le risposte studiandola, meglio dire che lo stò ancora facendo.
    Poi sono arrivati i racconti di parenti,amici del nonno, conoscenti ed ho capito che la vera storia era la loro, quella vissuta fatta di sacrifici e rischi.
    Perchè fare finire in discarica quello che sono testimonianze storiche e documentazione spesso sconosciuta?
    Non con sfondo politico ma per conservare almeno per altri anni testimonianze e poter studiare da vicino gli oggetti.
    facile passare al tedesco per bellezza delle decorazioni e per quantità* di materiale.
    Tutto qui, niente di stravolgente.
    E' vero che troppo spesso la gente giudica prima di conoscere, studiare e non si ricorda che non occorre avere colore politico per uccidere ed è la persona umana che fa l'arma. ( vedi coltelli da cucina + simili a sciabole).
    La baionetta atta alla difesa/offesa e l'aratro per coltivare il grano sono entrambi di ferro !!!!
    Però che differenza di utilizzo.
    Ciao[]
    Gew44 / Massimo

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Collezionerei più volentieri delle strafi..e da rotocalco patinato ma non si possono tenere nelle vetrinette, comunque invecchiano e pure spesso rompono gli zebedei! Potrei optare per delle belle carte da cento, raccogliendole per numero di serie ma sarei sempre tentato a scambiarle con cose più interessanti!!
    Direi che comunque un po di entrambe le cose di cui sopra non mi guasterebbero dopotutto, visto che la collezzione dei cimeli è anni che dissangua le mie finanze e che le soddisfazioni notturne sono sempre troppo scarse!!!
    A parte ciò devo dire che raccogliere le testimonianze storiche per me è stata una cosa normale, da noi in ogni casa c'era almeno un pezzetto militare nel recente passato, il passo dal singolo alla massa è stato logico nel corso del tempo.
    Poi approfondendo gli studi di settore, ho preso la collezione come una specie di supporto alle vicende storiche della zona, infatti la raccolta è soprattutto imperniata sul fatto che vari eserciti nel corso del tempo hanno scorazzato in lungo e in largo da queste parti.
    Ho ovviamente delle tematiche preferite, come ad esempio gli alpini o l'artiglieria ma non disdegno nulla di quel po che oramai si trova, spesso integrando ciò che effettivamente in zona è di difficile reperibilità* o che comunque anche all' epoca era poco in uso, più per scrupolo storico al fine di determinare un percorso logico di un tema collezionistico che per effettiva volontà* di possesso.
    Conoscendo così poi parecchi amici colllezionisti, gli scambi e gli acquisti sono aumentati, e con gli amici più fidati scatta anche un senso di competizione che ci porta spesso a continui sorpassi e rincorse su oggetti che uno trova rispetto ad un altro.
    Quanto al materiale da scavo preferisco vederlo a casa e sudarlo per ore portandolo nello zaino piuttosto che vederlo in agonia 6 mesi all' anno sotto la neve o disfarsi irremediabilmente in terreni umidi, in questo contesto confesso che non ho un elevato gradimento per i musei istituzionalizzati in quanto spesso il tutto è abbandonato a se stesso in mano a stipendiati con titoli che lo custodiscono più per mestiere che per passione.
    Non passo per uno di destra ma nemmeno per uno di sinistra, trovo emtrambi gli schieramenti inutili e dannosi per il vivere sociale, credo pure nell' inutilità* di un esercito (di qualsiasi tipo o nazione) che porti la guerra in giro per il mondo, preventiva, distruttiva o terroristica che sia, direi che un secolo di storia e qualche centinaio di milioni di morti non abbiano insegnato nulla, in quanto essendo frutto dell' evoluzione di un' animale il senso di prevaricazione sui nostri simili e su altre specie è l'aspetto più deleterio che abbiamo sviluppato pur essendo dotati di intelligenza, possibilità* di scelta e senso critico, il tragico è che non li usiamo o lo facciamo raramente!!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    45
    Mi colloco fra le persone alle quali l' etichetta di fascista o di destra gli è stata affibbiata mille e mille volte: quando il solo essere additato come tale... poteva significarti come minimo il farti spaccar la testa. Erano gli anni 70' belli e maledetti. La mia passione nacque perchè mio zio, era ufficiale della GAF durante l' ultimo conflitto. E sono cresciuto con i suoi ricordi, e con quelli di mio zio, bersagliere ciclista nella Grande Guerra.... che, come una litania, mi ripeteva che fu tra quelli che liberarono Trieste!!! La prima uniforme e il primo elmetto, furono appunto quella di mio zio: sottotenente della GAF...poi tutto venne da se, lessi a divorai tutti i libri allora pubblicati ( ma erano molto, molto pochi) alla mia collezione si aggiunsero le varie medaglie di guerra e i distintivi di tutti i parenti che ero riuscito a contattare. Poi mio nonno, il padre di mia madre mi racconto la "sua" guerra: volontario nei Btg. d' Assalto delle CC.NN. Si fece tutte le Campagne d' Africa, fu catturato dagli inglesi ad Addis Abeba in quanto comandato all' ambasciata assieme a pochi altri per impedirne il saccheggio. Torno' dalla prigionia alla fine del '46. La mia raccolta fu subito molto mirata, cominciai appunto quando di "merce" ne trovavi a vagoni, quando con pochissime lirette prendevi oggetti adesso introvabili.....mi son passati per le mani centinaia e centinaia di elmetti e distintivi. La mia scelta si indirizzo' immediatamente alla RSI...senza un motivo particolare ideologico o che altro...forse, dico forse per la facilità* di reperire "articoli" che in quegli anni nessuno voleva nemmeno tenere sui banchi di vendita. Tutto qui, senza aforismi ed eufemismi.
    Un abbraccio
    Riccardo

  7. #17
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648
    La mia famiglia fra bisnonni,nonni,fratelli di nonni e zii si è fatta un pò tutti i fronti dalla guerra Italo-Turca alla guerra del Vietnam,quella combattuta dai francesi.E da tutte le parti politiche.Destra,sinistra e centro.Normale che con tutte le storie che sentivo e con la vocazione al senso del dovere della mia famiglia,nascesse la curiosità* per la militaria.Non colleziono per ideologie politiche,ma solo per curiosità* nei confronti di alcuni periodi storici.Al di fuori delle due tematiche principali,tengo per me tutti quegli oggetti che praticano una particolare attrazione nei miei confronti.Ho la fortuna di aver trovato una bella donna che non mi ostacola e degli amici che ogni tanto arrivano con qualche oggettino di famiglia.Per mia convinzione,custodire anche una banale comune medaglia,significa salvare un piccolo pezzo di storia.Per quanto riguarda la guerra con le sue sfaccettature,non l'ho provata ma per cause di servizio militare qualche schioppettata me l'hanno riservata e vi assicuro che mi basta così.
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato