Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Piastrina di riconoscimento in bakelite

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Piastrina di riconoscimento in bakelite

    Girellando nel mercatino periodico che si tiene qui in città, in un banco pieno di materiale svizzero ho trovato questa piastrina, manco a dirlo svizzera pure lei:



    Dimensioni cm 6x4, materiale una qualche sostanza plastica o bakelite, ma non sono esperto in tali lavorazioni.

    Un paio di ingrandimenti di fronte e retro:


    Mi spiegava il venditore che è il modello precedente a quello ovale in acciaio, e che venne adottato verso la fine della prima guerra mondiale.
    I dati erano scritti ad inchiostro e la porosità del materiale ne garantiva la leggibilità.

    Ho svolto qualche ricerca ed ho trovato più o meno conferma a tutto ciò, però non sono riuscito a rinvenire indicazioni dell'esatta data di adozione: qualcuno ha informazioni più precise?
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,041
    Io colleziono piastrini di tutto il mondo, a partire dall'800 fino al giorno d'oggi. Di piastrini svizzeri ne ho due:
    uno rettangolare con bordi arrotondati degli anni successivi alla WW1 realizzato in osso ed uno ovale che riporta tutti i dati, in
    acciaio.Questo e' stato usato dagli anni '40 pressappoco fino agli anni '70. Il primo ha scritte con inchiostro indelebile.
    Il tuo non ce l'ho, ma dubito sia del periodo che ti e' stato detto. Comunque faro' ricerche direttamente in Svizzera, a meno
    che non ci risponda direttamente qui qualche utente svizzero dato che ne abbiamo. PaoloM
    ch.jpg cha.jpg

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Ho anche io quello ovale che dovrebbe essere successivo a questo in bakelite, a sua volta successivo alla piastrina in osso.
    Visto il taglio predefinito lo collocherei dopo il modello 1916 tedesco, il primo che introdusse la modalità della separazione in due delle pastrine in caso "d'uso".
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Un amico che lavora nel campo chimico mi segnala che la piastrina in questione dovrebbe essere in GALATITE, dato che le caratteristiche di porosità la rendevano comoda per un'eventuale verniciatura o per la scrittura.
    E' materiale inventato alla fine dell'ottocento ed utilizzato sino ali anni venti del secolo scorso.
    Questo lo renderebbe compatibile con un uso militare nel periodo che ho ipotizzato.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,041
    Scusa Kanister,vorrai dire 'GALALITE', che e' un materiale che rivoluzionò l'industria dei bottoni con la sua capacità di creare effetti strutturali ed imitare tutti i tipi di materiale: corno, guscio di tartaruga, avorio, legno, etc.Fu anche usata negli anni trenta per articoli di gioielleria, penne, manici d'ombrello, i tasti bianchi del pianoforte(sostituendo il molto più costoso avorio naturale), etc .Galalite (Erinoid nel Regno Unito), parola derivata dal greco gala (latte) e lithos (pietra), è il nome commerciale di una delle prime plastiche.Fu inventata nel 1897 e brevettatanel 1899 da Friedrich Adolph Spitteler e Wilhelm Krische. È prodotta a partire dalla caseina, una proteina del latte. Anche l'Italia ha usato tale materiale, specie in epoca autarchica, per la produzione di torcie elettriche (ne abbiamo gia' parlato su Milistory). PaoloM

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Si, Galalite, mi è scappato un T di troppo.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato