Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 42

Discussione: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Toscana
    Messaggi
    342

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    A proposito delle procedure di recupero dei caduti, per l'US Army, esistevano dei reparti appositi del Graves Registration Service (GRS) che provvedevano al recupero delle salme, direttamente sul terreno o, a seconda dei casi, dai luoghi dove i commilitoni del deceduto avevano già* provveduto a trasportare i corpi (le circostanze dipendono dalla natura dei combattimenti: attacco, fronte statico, etc.). In tutti questi casi, il cadavere aveva entrambi i piastrini; il GRS ne lasciava uno con il corpo, l'altro veniva staccato e inchiodato sulla croce / stella di David della sepoltura temporanea in cimiteri di guerra nel teatro di operazioni. Ovviamente si raccoglievano gli effetti personali del caduto e si provvedeva a ogni formalità* amministrativa connessa al decesso.

    Solo nel caso in cui il corpo del caduto era abbandonato di necessità* sul campo (azione dietro le linee nemiche, ritirata generalizzata etc.) poteva accadere (ma non è affatto detto che accadesse) che i commilitoni staccassero uno dei piastrini lasciando l'altro addosso al caduto, consegnando poi piastrino e segnalazione del decesso al GRS, ma sono casi, in concreto, parecchio rari.

    Infine (e potrebbe essere il caso del soldato Love), ovviamente, i morti dati per dispersi in azione o per presunti morti avranno addosso entrambi i piastrini. Si tenga presente che nel 1946 il numero dei soli presunti morti (USA) non ancora recuperati ammontava a circa 20.000, ai quali si aggiungono parecchi caduti che, nel 1946, erano ancora ufficialmente considerati MIA.

    Quanto alle mutilazioni/ disintegrazioni dovute agli alti esplosivi (che di media causano l'80% delle perdite), all'epoca tra i GIs si riteneva che il luogo più sicuro per tenere i piastrini fosse il taschino dell'orologio (quello in vita ai pantaloni): pare che statisticamente quella parte del corpo si ritrovasse più spesso intatta che tutto il resto....
    Kilroy

  2. #22
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Citazione Originariamente Scritto da kilroy
    Rossi, chiarisco: Alpino X ha perfettamente ragione, e io ho usato il termine sbagliato! :
    No problem
    <<< Nec videar dum sim >>>

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    bologna
    Messaggi
    67

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    scusate ma non c'e' nessun archivio americano dove si puo' sapere se il soldato americano e' vivo o dipserso o morto ?? Grazie a chi mi aiutaaaaaaaaaaaaa .... aiutatemiiiiiii

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Toscana
    Messaggi
    342

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    ci sono sono alcuni siti molto parziali, tipo i caduti della cittadina tal dei tali etc., nulla di generale che io sappia. Ma come scrivevo, per cercare di saperne di più il primo passo sarebbe di capire da dove vengono i piastrini, per ipotizzare un reparto ed eventuali circostanze. Una cosa è se sono state trovate in cima ad un monte, un'altra se vengono da un luogo dove stava un accampamento od un ospedale da campo, un'altra ancora se vengono dai giardini comunali (tanto per dire).

    Se questo pone problemi, OK, lasciamo perdere, ma allora perché cercare aiuto in rete?

    Ciao
    Kilroy

  5. #25
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Citazione Originariamente Scritto da kanister
    Citazione Originariamente Scritto da Pfc._Guy_P._Rossi
    Scusate la mia testardaggine ma continuo a non capire: Se il soldato è deceduto si suppone che si trovi una sola piastrina e non due, a meno che non venga recuperato e giacca dove è caduto, o sbaglio?
    Scusa, ma sia Dan che io abbiamo cercato di farti capire che non sempre il corpo si trova. tu probabilmente pensi che, come succede nei cartoni animati, nel caso di esplosione ci si trovi solo con qualche bruciatura.

    Il caso che fai tu è del soldato che, ucciso in combattimento, venga sepolto dai commilitoni, con recupero di una piastrina ed inumazione dell'altra con il corpo. Non voglio dire che avvenisse solo nei film ma non era così comune come si pensa.
    Immagina che un soldato sia stato ucciso ed il corpo non ritrovato immediatamente, sia rimasto alla mercè di animali che lo hanno smembrato e di conseguenza le piastrine siano andate disperse. Magari dopo un anno il corpo venne recuperato e sepolto quale "sconosciuto".
    Ancora oggi magari ci sono parenti che potrebbero aver piacere di un eventuale collegamento tra quel corpo e quelle piastrine.
    Un altro caso è quello del corpo dissolto in un'esplosione, od anche soltanto smembrato, è per questo che furono studiate piastrine metalliche via via più resistenti.

    E comunque ricordati che i casi della vita sono infiniti: per quanto tu possa immaginarne ce ne sarà* sempre qualcuno imprevisto.
    Ricordate l'uso dei soldati americani di legare una delle piastrine ad un anfibio, per essere certi che... "qualcosa" rimanesse? Pare che risalga alla prima guerra mondiale e che sia uno dei motivi per cui l'esercito statunitense abbia sempre preferito la doppia piastrina. D'altra parte se mai il sistema avesse ridotto anche di una sola unità* il numero dei MIA e degli ignoti, ne sarebbe valsa la pena... E dubito che fosse leggenda metropolitana...

  6. #26
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Citazione Originariamente Scritto da Alpino X
    Citazione Originariamente Scritto da kilroy
    medita su ciò che è più giusto fare del reperto.
    Quoto

    Quoto.Anzi, farei di più: ti allego il sito della Commissione USA che si occupa della gestione dei cimiteri di guerra in giro per il mondo: potrai quindi sia ricercare quel nome sull'elenco delle casualities, che comunicare, anche on line, il ritrovamento.

    http://www.abmc.gov/home.php

    http://www.abmc.gov/search/wwii.php

    Facile, no?

  7. #27
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Citazione Originariamente Scritto da Klaus
    Facile, no?
    ciao Klaus, si, è facile se il corpo è stato recuperato, riconosciuto e sepolto in uno dei cimiteri militari americani.
    Un po' meno se per caso è stato riconosciuto e successivamente traslato in un cimitero civile, oppure se non è stato trovato ed è elencato solamente sul "muro dei dispersi", esistente in tutti i cimiteri americani, od ancora ritrovato ma non riconosciuto e quindi sepolto in una tomba "ignoto".

    Ti faccio tre esempi per cui i tuoi indirizzi non valgono o valgono poco: si tratta di tre aviatori di cui ho seguito le tracce sino ad un certo punto:
    Il Kehoe delle piastrine che ho postato ieri: esploso in volo con l'aereo e dissolto: non se ne trova traccia se non nei resoconti dello squadrone.
    Un pilota (Van Dien) raccolto e sepolto in un cimitero militare italiano, successivamente traslato a Firenze, se ne perdono le tracce dopo un'ulteriore trasferimento in America.
    Eyl, mitragliere di Van Dien, raccolto, sepolto, traslato a Firenze ed ancora li sepolto: è l'unico che compare negli elenchi.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Toscana ( Gotenstellung ) Mugello
    Messaggi
    4,175

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Citazione Originariamente Scritto da silpel
    scusate ma non c'e' nessun archivio americano dove si puo' sapere se il soldato americano e' vivo o dipserso o morto ?? Grazie a chi mi aiutaaaaaaaaaaaaa .... aiutatemiiiiiii
    Ma intanto dire il luogo del ritrovamento? Questo aiuterebbe moltissimo per saperne di più sul suo reparto. Dai non dirmi che sei uno di quelli che fanno top secret dei luoghi dei loro ritrovamenti. Non son funghi, l'anno prossimo nello stesso punto non troverai altre piastrine.

  9. #29
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Citazione Originariamente Scritto da kanister
    Citazione Originariamente Scritto da Klaus
    Facile, no?
    ciao Klaus, si, è facile se il corpo è stato recuperato, riconosciuto e sepolto in uno dei cimiteri militari americani.
    Un po' meno se per caso è stato riconosciuto e successivamente traslato in un cimitero civile, oppure se non è stato trovato ed è elencato solamente sul "muro dei dispersi", esistente in tutti i cimiteri americani, od ancora ritrovato ma non riconosciuto e quindi sepolto in una tomba "ignoto".

    Ti faccio tre esempi per cui i tuoi indirizzi non valgono o valgono poco: si tratta di tre aviatori di cui ho seguito le tracce sino ad un certo punto:
    Il Kehoe delle piastrine che ho postato ieri: esploso in volo con l'aereo e dissolto: non se ne trova traccia se non nei resoconti dello squadrone.
    Un pilota (Van Dien) raccolto e sepolto in un cimitero militare italiano, successivamente traslato a Firenze, se ne perdono le tracce dopo un'ulteriore trasferimento in America.
    Eyl, mitragliere di Van Dien, raccolto, sepolto, traslato a Firenze ed ancora li sepolto: è l'unico che compare negli elenchi.
    Eh no... non ci siamo... allora non mi sono spiegato... "Facile no?" Era riferito a fare il proprio dovere di cittadino, riferendo a chi di dovere il ritrovamento....
    Non so cosa fara il nostro amico recuperante, ma di certo non si potrà* dire che "era difficile" fare "qualcosa"...
    Magari il nostro Private Love è ancora vivo e vegeto e se ne infishia altamente delle sue piastrine, tutto preso a rincorrere infermiere nel centro geriatrico della sua città*, dall'alto dei suoi bei 96 anni. Magari no, chissà*?.
    Lo stesso sito che ho allegato indica che sui muri dei dispersi e nei cimiteri, sono circa un terzo del numero totale delle casualities.

  10. #30
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: PIASTRINI AMERICANO MI AIUTATE??

    Ciao Klaus, si , ho riletto quello che hai scritto e devo riconoscere che ho equivocato.

    Avendo la volontà* di segnalare un caduto la cosa è molto semplice.... avendo la volontà*....

    Certo che se hai paura che ti portino via le piastrine od altri ritrovamenti non è il caso di frequentare quei lidi.

    Comunque, ciò non toglie che nel caso si voglia solo fare delle ricerche possono non servire.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato