Pagina 80 di 80 PrimaPrima ... 3070787980
Risultati da 791 a 800 di 800

Discussione: Piastrini tedeschi 2^gm

  1. #791
    Utente registrato L'avatar di mangusta
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    s.clemente - rimini
    Messaggi
    1,363
    Ciao giovanni , bellissimi questi piastrini,non nascondo il debole che ho per questo corpo che fu protagonista con il 100° gebirgsjager
    della 5 divisione nella battaglia di gemmano sulla gotica,praticamente a un "tiro di schioppo" da casa mia.
    andrea

  2. #792
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    930

    Piastrini tedeschi 2^gm

    Ciao a tutti.
    La Luftwaffe della Wehrmacht, per quanto riguarda i reparti di volo, era organizzata in squadroni “Geschwader”, a sua volta divisi in 3 gruppi “Gruppen” (a volte 4 Gruppen), ognuno di essi in 3 “Staffeln” , ogni “Staffel” diviso in 3 “Ketten” ed ogni “Kette” diviso in 3 Maschinen. In conclusione ogni Geschwader aveva in organico 27 velivoli ed il relativo personale.
    Partendo dal vertice invece la Luftwaffe era divisa in tre settori operativi: reparti di volo, reparti di artiglieria antiaerea e reparti trasmissioni. Dall’Oberkommando der Luftwaffe dipendevano 5 Luftflotte (flotte aeree territoriali) a loro volta suddivise in Korps, Division e Brigaden. Ogni Brigade aveva subordinate tre Geschwader.
    Gli squadroni della Luftwaffe sommariamente avevano le seguenti denominazioni:
    · Jagdgeschwader, stormo di aerei caccia;
    · Kampfgeschwader, stormo di aerei da bombardamento;
    · Lehrgeschwader, formato da aerei con diverse priorità, combattimento e distruzione;
    · Luftlandegschwader: stormo di aerei trasporto truppe, e relativi Schleppgruppe;
    · Nachtjagdgeschwader, stormo di aerei caccia notturni;
    · Schlachtgeschwader, stormo di cacciabombardieri, fino all’ottobre 1943 denominato Sturzkampgeschwader;
    · Schnellkampfgeschwader, stormo di bombardieri veloci;
    · Zestorergeschwader, stormo di bombardieri pesanti;
    Le erkennungsmarken date in dotazione al personale di volo (ed anche ai paracadutisti) generalmente, per motivi di segretezza, comprendevano solo il numero di codice del reparto e il numero di matricola che identificava il singolo militare. Per accertare il reparto, per fortuna si sono salvati degli appositi elenchi. Se il militare arrivava al reparto di volo già dotato di normale piastrina, gliene veniva assegnata una seconda solo numerica.
    Queste piastrine potevano essere anche di acciaio inossidabile, metallo più resistente in caso di incendio, oltre che in alluminio, zinco e ferro.
    Qui di seguito presento alcune delle piastrine della mia collezione relative ai reparti di volo della Luftwaffe, seguiranno altri post:

    Jagdgeschwader 53 Pic As - III Gruppe - 7 Staffel -67401.1-:
    Il 53 stormo caccia, denominato Pic As (Asso di Picche), attivo dal 01.05.1939 (già Jadgeschwader 133) al 1945, utilizzò solo il velivolo Messerschmitt Bf 109. Alla sua fondazione vi militavano parecchi piloti provenienti dalla Legione Condor.
    Il III Gruppe – 7 Staffel venne impiegato nella campagna di Francia nel 1940, sul fronte est nel 1941 quando, nel mese di dicembre, fece base a Catania e Comiso con diverse operazioni su Malta. Nel mese di maggio 1942 il 7 Staffel venne trasferito in Africa, a Martuba in Libia, successivamente in Ain El Gazala, Sidi Barrani, El Alamei, Mersa Matruch, infine Tunisi ed il 30.11.1942 il III Gruppe ritornò in Sicilia a Comiso. All’inizio del 1943 il III Gruppe venne impegnato a proteggere l’evacuazione tedesca dalla Tunisia. A seguito dello sbarco alleato in Sicilia il III Gruppe si trasferì in Montecorvino vicino a Salerno e poi a Grazzanise e, il 19 settembre 1943, in Roma Ciampino, poi Lucca, Pontedera e Reggio Emilia, a fine anno a Parma e Villaorba. Relativamente al III Gruppe nel 1943 sono documentate 221 vittorie aeree nel Mediterraneo, le perdite furono di 33 piloti uccisi, due catturati, 46 feriti e persi 110 aerei. Nel 1944 il III Gruppe – 7 Staffel ebbe sede in Villa Orba, Orvieto, Arlena, Maniago. Il 27 giugno 1944 per rafforzare la difesa del Reich il III Gruppo si trasferì in Paderborn per rimanere in Germania sino alla fine della guerra.
    Questa piastrina è particolare perché ha il nr. 1 di matricola, è possibile che sia stata assegnata ad un ufficiale con funzioni di comando:
    Allegato 247866Allegato 247867

    Jagdgeschwader 52 - II Gruppe - 4 Staffel -65165.10-:
    stormo caccia attivo dal 1939 al 1945 che, con oltre 9000 vittorie accreditate nel corso della WW2 (a fronte di 678 piloti rimasti uccisi in combattimento), risulta essere lo stormo di maggior successo della storia. Tra le sue fila volarono i tre maggiori assi dell’aviazione mondiale Erich Artmann (352 vittorie), Gerhard Barkhorn (301 vittorie) e Gunter Rall (275 vittorie). Il reparto utilizzò solo il velivolo Messerschmitt Bf 109. All’inizio lo stormo fu impegnato nella campagna di Francia e nella battaglia d’Inghilterra. Con l’Operazione Barbarossa lo stormo venne trasferito ad Est ed ebbe sede in principalmente Ukraina tra il 1941 ed il 1944, supportando l’offensiva nel Caucaso e Stalingrado, poi a Kursk. Nel marzo 1944 fu trasferito in Polonia, poi Romania e, infine, fronte Occidentale dopo lo sbarco in Normandia:
    Allegato 247868Allegato 247869

    Jagdgeschwader 76 - I Gruppe - 1 Staffel -71122.81-
    Stormo fondato nel 1939 a Vienna. Tra il 1939 ed il 1940 partecipò all’invasione della Polonia. Il 05.07.1940 tutto il reparto confluì nel II Gruppe Jagdgeshwader 54 e combattè sul fronte orientale. Il Jagdgeschwader 76 venne rifondato nel luglio 1944 a Salisburgo dallo Stab (comando) del Zestorergeschwader 76 con successive sedi in Francia ed Ungheria:
    Allegato 247870Allegato 247871

    Jagdgeschwader 103 - I Gruppe - 4 Staffel -53931.92- stahl:
    Fondato il 07.12.1942 a Bad Abling dal personale e mezzi della Jagdfliegerschule 2, dal 1942 al 1945 venne impegnato nella istruzione e formazione dei piloti di caccia:
    Allegato 247872Allegato 247873

    Saluti, Giovanni
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #793
    Utente registrato L'avatar di marseille14
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    264
    Molto interessante,complimenti!
    Francesco

  4. #794
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    930

    EKM Kampfgeschwader

    Ciao a tutti.
    Continuo con la presentazione delle mie erkennungsmarken dei reparti di volo della Luftwaffe.

    Kampfgeschwader 4 “General Wever” - IV Gruppe - 13 Staffel -68578.51- stahl:
    unità formata nel maggio 1939 ed operativa con aerei Dornier Do 17, Junkers Ju 88 ed Heinkel He 111 tutti bombardieri medi e, in seguito, con l’ Heinkel He 177 bombardiere pesante. Il reparto venne intitolato al Generale Walter Wever, capo di stato maggiore della Luftwaffe, perito in un incidente aereo nel 1936. Il IV Gruppe venne formato il 18.06.1940 e disciolto il 15.08.1944, si trattava di gruppo supplementare destinato alla formazione dei nuovi equipaggi, che aveva sede in Fassberg ed Avord (Francia). Proprio presso tali reparti di istruzione venivano assegnate le nuove piastrine:
    IMGP7469 bis rid.jpgIMGP7471 rid.jpg

    Kampfgeschwader 27 “Boelcke” - IV Gruppe - 11 Staffel -62695.575-:
    fondato il 01.05.1939 ed intitolato a Oswald Boelcke, pilota della prima guerra mondiale. Il reparto aveva in dotazione il bombardiere Heinkel He 111. Il IV Gruppe venne fondato nel 1940 ed operò sino alla fine del 1944, ed aveva compiti supplementari di formazione dei nuovi equipaggi, con sede in Avord (Francia) ed Hannover-Langenhagen, Poltava, Konisberg, Pilsen:
    IMGP7372 rid.jpgIMGP7374 rid.jpg

    Kampfgeschwader 55 “Greif” - II Gruppe - 4 Staffel -67019.137- stahl:
    chiamato anche Greif-geswaden dal suo simbolo del grifone, venne fondato nel 1939 ed equipaggiato col bombardiere Heinkel He 111. Il II Gruppe partecipò alla campagna Polacca, ai bombardamenti notturni in Inghilterra, in Belgio, Dunkerque, e Francia fino al 1941 quando prese parte all’Operazione Barbarossa rimanendo fino al 1944 sul fronte Est. Dai registri della Luftwaffe risulta che l’intero Kampfgeschwader 55, tra il 01.09.1939 ed il 01.10.1944, fece 54.272 azioni di combattimento, lanciò 60.938 tonnellate di bombe, perse 710 morti e 747 dispersi dei suoi equipaggi:
    IMGP8306 rid.jpgIMGP8308 rid.jpg

    Ciao, Giovanni

  5. #795
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    930

    Piastrini tedeschi 2^gm

    Ciao a tutti.

    Proseguo con la pubblicazione delle mie erkennungsmarken dei comandi, scuole e reparti combattenti terrestri Feld-Division della Luftwaffe.
    Preciso subito che quanto scrivo è il concentrato delle mie ricerche su internet, su siti quali Lexicon der Wehrmacht, Wikipedia, Axis History, ww2.dk ecc. ecc. Non mi sembrava il caso di pubblicare delle mere foto, prive delle informazioni del caso.

    Al vertice c’era il Reichsminister der Luftfahrt und Oberbefehlshaber der Luftwaffe (RdL.u.ObdL.) capo dell’aviazione sia civile che militare.
    L’alto comando dell’Aviazione Militare era l’Oberkommando der Luftwaffe (OKL). Quest’ultimo dipendeva dall’Oberkommando der Wehrmacht (OKW), comando supremo delle forze armate tedesche al tempo della WW2, ed era posto sullo stesso piano degli analoghi OKH Heeres e OKM Marine.
    Nel 1939 la Luftwaffe, settore volo, era composta da 4 flotte aeree con competenza territoriale Luftflotte (simili ai distretti militari dell’esercito), che divennero otto nel corso del conflitto. Ogni flotta contava fino a 1.250 aerei raggruppati in Fliegerkorps o nelle più piccole Flieger-Division, entrambe divise a loro volta nei Geschwader o stormi di cui si è già parlato.

    I reparti operativi Luftwaffe si dividevano in:
    -Fliegertruppe, reparti volo;
    -Flakartillerie, i reparti dotati di artiglieria antiaerea;
    -Luftnachrichtentruppe, i reparti trasmissioni;
    -Erdkampfverbande, con i paracadutisti Fallschirmjager, il Fallschirmspanzerkorps poi Panzerdivision Hermann Goring e le Luftwaffen-Feld-Division, paragonabili a reparti ti di fanteria.

    Il settore delle scuole Luftwaffe era assai complesso, chi è interessato può consultare Access forbidden! aiutandosi col traduttore automatico dal tedesco.

    Infine la Luftwaffe teneva separati i reparti e comandi di volo da quelli di non-volo come le strutture aeroportuali. Quale regola generale le unità di non-volo (aeroporti, Flak ecc.) dipendevano dai reparti territoriali Luftgaukommando, con subordinati i Flughafen-Bereichs-Kommando, che a loro volta raggruppavano più basi aeree Fliegerhostkommandantur. I citati comandi sul territorio erano pienamente responsabili (campi di volo, istruzione, manutenzione, ospedali, comunicazioni, flak, sicurezza, edilizia, POW ecc.), ad eccezione dei voli operativi. Il concetto di base era creare una struttura logistica, entro la quale le unità operative di volo potessero muoversi agilmente senza troppi oneri burocratici, amministrativi ed organizzativi.

    Vengo ora alla presentazione delle mie prime piastrine in argomento:

    Oberbefehlshaber der Luftwaffe - 5 Abteilung Fremde Staaten matr.97:
    piastrina dell’Ufficio nr. 5 del Ministero dell’Aviazione, che si curava dell’archivio della forza aerea militare:
    Allegato 248057Allegato 248058

    Oberkommando der Wehrmacht matr.11021 stahl:
    Comando supremo delle forze armate tedesche:
    Allegato 248059Allegato 248060

    Fliegerhorstkommandantur Brieg matr.20:
    erkennungsmarke del comando aeroportuale di Brieg in Polonia:
    Allegato 248061Allegato 248062

    Fliegerhorstkommandantur Einsatzhafen Hannover-Vahrenwald matr.6:
    piastrina emessa dalle autorità aeroportuali di Hannover (Germania):
    Allegato 248063Allegato 248064

    Fliegerhorstkommandantur Einsatzhafen Vietzker-Strand matr.62:
    Ekm emessa dalle autorità aeroportuali di Vietzker-Strand in Pommerania (Germania):
    Allegato 248065Allegato 248066

    Ciao, Giovanni
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #796
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    7,545
    Come sempre splendido materiale ed ottima disamina.
    Max

    Frangar non flectar

  7. #797
    Utente registrato L'avatar di ALAN62
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    VENETO
    Messaggi
    320
    Salve a tutti, se è possibile vorrei sentire qualche parere su queste mie piastrine.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #798
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    930
    Citazione Originariamente Scritto da ALAN62 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, se è possibile vorrei sentire qualche parere su queste mie piastrine.
    Ciao.
    Riguardo alla prima piastrina, Pz.Jag.Ers.Abt.1 ricordo di avere letto, da parte di un esperto collezionista polacco, che si tratta di riproduzioni recenti made in Polonia, altro non mi sento di aggiungere, ma pubblico le foto di tre piastrine dello stesso reparto reperite sul web. I caratteri di stampa sono diversi dalla tua, anche quelli della 4. Kompanie sono comunque diversi nei particolari, se guardi bene:
    DSCF1852.jpgpost-90107-0-17434800-1557610293.jpgpost-27977-0-23332200-1522679198.jpeg

    per la seconda piastrina sul web non ho trovato nulla per un eventuale riscontro, anche se a me non piace, ma parere personale.
    Giovanni

  9. #799
    Utente registrato L'avatar di ALAN62
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    VENETO
    Messaggi
    320
    Gicoalova grazie per la tua risposta, io non colleziono piastrine perchè non me intendo ne ho 3 solo per il gusto di averle ( buone o tarocche ) queste le ho prese per sfizio da alcuni ragazzi polacchi che avevano tutto materiale da scavo e o corso il rischio anche per il modico prezzo. E' possibile che in mezzo qualche patacca ce la buttano sempre ne aprofitto per chiederti un parere su l'ultima piastrina che possiedo, presa tempo fa da un venditore più attendibile ma come sappiamo nel campo delle piastrine tutto è possibile...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  10. #800
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    930
    Citazione Originariamente Scritto da ALAN62 Visualizza Messaggio
    Gicoalova grazie per la tua risposta, io non colleziono piastrine perchè non me intendo ne ho 3 solo per il gusto di averle ( buone o tarocche ) queste le ho prese per sfizio da alcuni ragazzi polacchi che avevano tutto materiale da scavo e o corso il rischio anche per il modico prezzo. E' possibile che in mezzo qualche patacca ce la buttano sempre ne aprofitto per chiederti un parere su l'ultima piastrina che possiedo, presa tempo fa da un venditore più attendibile ma come sappiamo nel campo delle piastrine tutto è possibile...
    Di nulla, purtroppo anche questa è al 100% falsa, ne ho avuto conferma da più collezionisti esperti, è anch'essa made in Polonia. Ma non ti stupire, ne ho anch'io una in collezione... In questo campo non si smette mai di imparare.

Pagina 80 di 80 PrimaPrima ... 3070787980

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato