Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 40

Discussione: PIAT (Projector, Infantry, Anti-Tank)

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    17,770
    E' il bazooka inglese, non potente come quello USA o quello tedesco,
    ma pur sempre molto usato fin oltre la WWII.Se fai un giro su internet
    cercando PIAT. lo trovi senz'altro.[8D]PaoloM

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    grazie.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  3. #13
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Scusa cuit ti posto l'immagine del piat è il n° 2. Ciao

    Immagine:

    119*KB
    luciano

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    322
    grazie mille ragazzi mi siete stati di grande aiuto!!!!!!!!!!

    ciao
    Edo
    [center:10jfbh88]L' VLTIMO ANELITO DEL 52° GRVPPO CANNONI DA 152/37 RACCOLSE QVESTA ALTVRA - 10.7.1942-
    QVI VNA VOCE SI LEVA POSSENTE E AMMONISCE A MAI DISPERARE NEI DESTINI D'ITALIA-

    quota 33, EL ALAMEIN[/center:10jfbh88]

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    17,770

    Exclamation PIAT (Projector, Infantry, Anti-Tank)

    inglese-union-jack-L-bRzPSL.jpg

    PIAT
    (Projector, Infantry, Anti-Tank
    ) è stata un'arma anticarro adottata dall'esercito britannico e da quelli del Commonwealth durante e successivamente alla Seconda guerra mondiale. Esso sostituì il fucile anticarro Boys da 13,97 mm, ormai divenuto obsoleto dopo il 1941 essendo in grado di penetrare la corazza dei carri nemici solo di fianco ed a breve distanza (le prestazioni dichiarate erano 21 mm di acciaio perforati a 300 m).La principale peculiarità del PIAT era il suo funzionamento: non era infatti un lanciarazzi come i contemporanei bazooka e Panzerfaust, ma era invece costruito secondo il principio del mortaio spigot, che spara granate di maggiore calibro del lanciatore.British_Piat_schem.jpg

    La granata non era quindi propulsa da un razzo ma da una carica di lancio, sistemata dentro il codolo della stessa. Questa carica era innescata da un mollone controllato dal grilletto, che la colpiva con violenza sufficiente per provocarne l'esplosione. Il sistema era corredato da un tozzo e pesante monopiede di sostegno, un meccanismo per il calcolo dell'alzo, un rozzo manico e un grande grilletto. La bomba era dotata di un codolo di stabilizzazione, ed era inserita dentro il tubo di lancio, con il codolo che a sua volta era inserito dentro un tubo più piccolo.

    Il PIAT era una tipica arma di concezione britannica, assai macchinosa e pesante, ma con una dose di inventiva non indifferente. La dotazione comprendeva sia una granata HEAT controcarro, che esplosiva HE o nebbiogena, mentre l'alzo, con un monopiede e il mirino a tacche, era regolabile anche per le esigenze dei combattimenti nei centri abitati.Ma il principale problema del PIAT era il suo principio, basato sulla molla d'armamento, perché manualmente era assai difficile da riarmare. Siccome essa veniva usualmente riarmata dall'esplosione della carica di lancio, se questa falliva, allora il PIAT diventava praticamente inutilizzabile: troppo difficile riarmarlo sotto il fuoco nemico. Ovviamente, la possibilità che una granata fallisse l'armamento era da tenersi sempre presente, ma mentre con altri tipi di lanciarazzi bastava sostituire il razzo, con il PIAT bisognava anche riarmare il meccanismo. Inoltre il fatto che la granata veniva sparata con una carica di lancio rendeva il lanciatore pesante e la gittata, a causa della forza dello scoppio, non poteva essere portata a livelli molto elevati, mentre non vi era alcun modo di ottenere una propulsione prolungata, come possibile con un motore a razzo.Il PIAT rimase ben oltre la fine della guerra tra l'armamento standard della fanteria inglese, anche perché la granata, dato il calibro elevato, era assai efficace contro ogni corazzato. Ma in seguito venne sostituito senza rimpianti, anche perché la granata aveva la tendenza a esplodere improvvisamente al momento dello sparo, se conservata per troppo tempo. Se ne tentarono anche versioni sperimentali con 14 lanciagranate sistemati su veicoli leggeri e anche in altre combinazioni. (Cfr. Pegasus Archives Com)
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #16

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,085
    Forse starebbe meglio nelle discussioni "Le armi dei partigiani" però il PIAT c'è pure qui:

    F.18.jpg
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  8. #18
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    3,968
    Un PIAT, ormai obsoleto era appeso nella mia armeria di reparto ancora negli anni '90 a fini ornamentali...

  9. #19
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    17,770
    Citazione Originariamente Scritto da kanister Visualizza Messaggio
    Forse starebbe meglio nelle discussioni "Le armi dei partigiani" però il PIAT c'è pure qui:
    Direi proprio non solo li'. E' un'arma alleata.Piuttosto potevi postare la foto, che e' bellissima, tra le armi alleate usate dai partigiani
    visto che c'è un topic aperto. PaoloM

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,085
    Devo controllare ma forse era già stata postata anni fa.
    Eventualmenbte la metterò anche li, visto che anche le altre armi sono interessanti.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato